Valvenosta, una bella valle del Trentino Alto Adige

8 giorni soleggiati, con varie escursioni a piedi e in bicicletta

Diario letto 1720 volte

  • di Gabry1962
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Dopo aver acquistato frutti di bosco da mangiare lungo il percorso della Gola del Rio Plima, parcheggiamo alla fine della valle ed iniziamo il cammino. Come prima cosa avvistiamo un laghetto con parecchi girini, poi un l'albergo Paradiso abbandonato con la sua storia. Ora di proprietà del birrificio Forst, all'epoca della guerra fu utilizzato come scuola di spionaggio tedesco. Si prosegue

Per il primo punto panoramico sulla gola, la “cazzuola” che permette di scendere su gradini sicuri per sentire lo scroscio d'acqua e gli spruzzi. Il secondo punto la cosiddetta “falce panoramica” offre una veduta sulle cime di fronte e sul rifugio Nino Corsi. Prossima meta il “pulpito panoramico” dove si sale sulla costruzione d'acciaio ad ammirare la gola. L'ultimo, “il ponte sospeso” permette di attraversare la gola tra le due sponde, e poi di raggiungere il Rifugio Corsi, nostra meta finale.

Lì pranziamo a 2265 mt di altezza. Dopo di che scendiamo percorrendo l'altro sentiero, che si trova prima del ponte sospeso, a sinistra e raggiungiamo il parcheggio.

Il percorso è lungo 6 km, ed ha un dislivello di 333 metri.

Ci spostiamo di poco e raggiungiamo il lago di Gioveretto che però non aveva moltissima acqua ed i colori non erano bellissimi. La stradina, adiacente all'Hotel Zum See, segnala 5 minuti, ma sono di più.

8 luglio 2020 – Pista ciclabile Malles – Naturno circa 50 km

Oggi bicicletta!!Abbiamo noleggiato presso Papin di Malles le bici per poi lasciarle a Naturno, e rientrare con il treno. Ci è convenuto fare la tessera Sudtirol Alto Adige bikemobil al costo di euro 25.00 caduno, treno compreso. Iniziamo il percorso ciclabile con prima tappa a Glorenza.

Bel paese, con le cinta muraria, con i suoi portici medievali, una bella piazzetta che congiunge la città alta e la città bassa, un mulino e la chiesa di S Pancrazio. Proseguiamo per un po' di chilometri e facciamo la sosta pranzo presso il ristorante-pizzeria locato presso Fischerteich Prad. Un bel posto con 4 laghettini dove si può pescare, riposare e stare al sole. Dopo aver fatto il giro dei laghetti abbiamo pranzato bene e poi siamo ripartiti in bici. Siamo passati da Lasa, il paese del marmo, fatto sosta a Covelano dopo una lunga discesa, per poi attraversare vari frutteti ed arrivare a Naturno. Lasciamo le biciclette e prendiamo il treno per il rientro a Malles.

9 luglio 2020 – Sorgente dell'Adige – Sbarramento Passo Resia (Plamort)– Belvedere

Abbiamo parcheggiato nei pressi del campo sportivo di Resia. Da lì abbiamo preso il sentiero che conduce allo sbarramento Passo Resia. Dopo circa 10 minuti al bivio prendiamo il sentiero a sinistra, che conduce in pochi minuti alla sorgente dell'Adige. Da qui un bel panorama su Resia. Dopo aver riempito le borracce, ritorniamo indietro sul percorso di prima, e lì nei paraggi vediamo già un primo bunker. Iniziamo a percorrere il sentiero che è largo, praticamente una poderale, con salite costanti e brevi tratti pianeggianti.Dopo circa 2 ore raggiungiamo Plamort, con vari resti di bunker e i cosidetti “denti di drago” fatti costruire per prevenire una possibile invasione dell'Italia.

Camminiamo lungo tutto lo sbarramento sino a raggiungere dei grossi sassi all'ombra, per mangiare i panini. Poi ci incamminiamo a visitare altri bunker che si trovano lì nei paraggi e raggiungiamo – a destra dello sbarramento – una radura con un gruppo di cavalli selvaggi ed il bellissimo belvedere sul lago di Resia. Al limite della radura, c'è un masso su cui tutti salgono ( tanti alzano la bici) per farsi fotografare con alle spalle il bellissimo panorama

  • 1720 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social