Viaggiamo responsabilmente

In questo periodo di emergenza da Coronavirus è importante seguire fonti attendibili come i siti della Farnesina

 

Nel 2007, ormai più di 10 anni fa, il Ministero degli Esteri ha coinvolto me e Patrizio nella promozione della loro (all’epoca molto recente) iniziativa sul web a servizio dei turisti italiani: i portali fra loro collegati Viaggiare Sicuri e Dove siamo nel mondo. Il primo - viaggiaresicuri.it - è una fonte diretta con cui la Farnesina informa i viaggiatori su tutto quello che devono sapere per viaggiare in un determinato paese: dalle informazioni più tecniche come la burocrazia di ingresso alle notizie di attualità, ad esempio emergenze sanitarie, ambientali, politiche. Il secondo - dovesiamonelmondo.it - è invece un registro dove chi è in partenza può appunto registrare il proprio viaggio così, in caso di emergenze durante il suo periodo di permanenza nel paese, riceverà degli avvisi o sarà più facilmente rintracciabile se c’è bisogno (vedi i casi di calamità naturali con tanti dispersi da cercare).

Perché vi dico questo, pubblicando per strapparvi una risata uno dei due spot che avevamo realizzato gratuitamente proprio per contribuire alla diffusione di questa utilissima iniziativa… perché in questi giorni di emergenza sanitaria da coronavirus tornano più che mai attuali! In molti ci avete scritto indecisi sul da farsi per i prossimi viaggi che avete già prenotato, mentre a molti è addirittura impedito di partire perché i paesi di destinazione hanno adottato delle restrizioni precauzionali verso gli italiani (vedi l’esempio dei nostri connazionali rimpatriati dalle Mauritius). Ecco, l’unico consiglio che possiamo darvi è di viaggiare responsabilmente, nel rispetto della sicurezza vostra e di tutti gli altri. Un modo è appunto consultare fonti giuste e attendibili, un atteggiamento che vale per i viaggi come per tutto il resto! Fate riferimento ai siti della Farnesina per sapere dove si può andare e dove no, oltre che alle ordinanze regionali a seconda di dove abitate. Le assicurazioni di viaggio, come forse già saprete, coprono gli incidenti e i problemi che si verificano durante i viaggi (io ne ho avuto bisogno più di una volta!), ma non coprono le mancate partenze dovute a decisioni governative preventive. Se avete avuto esperienze dirette in questi giorni che possono essere utili agli altri turisti per caso, condividetele.

Syusy

E la redazione di Turistipercaso

Parole chiave
,
  • 5907 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social