Lo Sai Che? Pillole di bioeconomia

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il

Syusy Blady e la figlia Zoe si confrontano sull’impatto ambientale delle proprie abitudini quotidiane: ormai esistono prodotti bio-based alternativi ai prodotti tradizionali in ogni ambito e fare scelte di consumo sostenibile è semplice, basta informarsi! Una web serie in dieci puntate sulla bioeconomia, una ogni settimana!

Per maggiori informazioni seguite i canali social di @Biovoices.

1 – PULIZIA DELLA CASA E IGIENE PERSONALE

In questa clip si parla di pulizia e igiene, suggerendo piccoli gesti che fanno la differenza: in cucina, ad esempio, scegliere detersivi per i piatti sfusi senza tensioattivi, riciclare l’olio esausto invece di buttarlo nello scarico o usare spugnette che si possono smaltire nell’organico. In bagno si possono trovare alternative alla plastica per gli spazzolini da denti o il filo interdentale, usare dischetti struccanti lavabili e il dentifricio solido! Lo sapevate?

2- Design e materiali

La bioeconomia inizia dalla scelta dei materiali: ormai esistono tante alternative più sostenibili alle materie plastiche a base di petrolio, sia per gli oggetti di uso quotidiano che per quelli di design! La bioplastica è altrettanto resistente e duttile, ma viene realizzata con risorse rinnovabili e biologiche come il mais o la canna da zucchero! In questa clip Syusy e Zoe scoprono alcune di queste alternative eco-friendly, anche molto eco trendy: tazzine fatte coi fondi del caffè, orologi di legno e in buccia di mela, filamenti per la stampa 3D fatti di canapa o scarti di olivo! Cambiare anche una semplice abitudine fa la differenza: ad esempio scegliendo sacchetti per la spesa riutilizzabili, fatti con materiali rinnovabili!

3- Edilizia, costruzioni e materiale per l'isolamento

L’edilizia è responsabile ogni anno di miliardi di tonnellate di consumo di materie prime, produce inquinamento e richiede grandi sforzi energetici. Ma esistono anche in questo campo delle soluzioni più sostenibili! Ormai sono stati messi a punto dei sistemi avanzati che permettono di usare materiali "antichi" ottenendo prestazioni eccellenti, soprattutto nell’isolamento termico e acustico! In questa clip Syusy e Zoe ci raccontano di un arcaico futuro dove si costruisce con la canapa, il bambù, la paglia, il fico d’India, la lana e persino con la posidonia oceanica... Le case del futuro sono il frutto di scelte sostenibili che non rinunciano ai risultati!

4- Food, integratori e nutraceutica

Spesso in agricoltura, ma anche nella pesca, ciò che viene scartato contiene una gran quantità di risorse nutritive, pensiamo alle bucce! La nutraceutica (un neologismo che unisce le parole nutrizione e farmaceutica) si occupa proprio di indagare i componenti e i principi attivi degli alimenti che hanno effetti positivi per la salute e di utilizzarli. In questa clip Syusy Blady e la figlia Zoe scoprono alcuni "alimenti del futuro": tra superfood, integratori e ingredienti alternativi, assaggiano cibi fatti con farina di insetti, alghe, spirulina, ma anche semplicemente con le bucce del pomodoro e della frutta secca! Nutrienti e sostenibili nei processi di produzione…

5- Salute e bellezza

I segreti di bellezza delle nobildonne del passato, dagli Egizi agli Romani, stavano tutti nella frutta e nella verdura… non da mangiare, ma usata come cosmetico! In questa clip #SyusyBlady e la figlia Zoe scoprono che anche nei prodotti di bellezza di oggi si può recuperare un po’ della saggezza degli antichi scegliendo dei cosmetici naturali, più delicati sulla pelle e più sostenibili per l’ambiente. Creme idratanti con olio d’oliva, scarti di mirtillo o di pomodoro, scrub ai fondi di caffè, rigorosamente confezionati con packaging in bioplastica o legno. Persino i pennelli da trucco e i dischetti per struccarsi possono essere bio-based… Lo sapevate?

6- Giocattoli e prodotti per l'infanzia

Una clip dedicata ai neo-genitori e ai prodotti per l’infanzia. Se fino a poco tempo fa i giocattoli e gli accessori per bambini erano disponibili prevalentemente in plastica, considerata resistente e sicura, oggi esistono alternative bio-based altrettanto pratiche, ma di gran lunga più ecologiche e più sane! Giocattoli in bio-plastica di bambù o canna da zucchero, colori a base di pigmenti naturali, costruzioni in mais, piattini e posate in bambù e silicone vegetale! Ma la svolta epocale riguarda i pannolini: un bambino nei primi due anni di vita ne consuma mediamente 4mila, una mole considerevole di rifiuti! Finalmente esistono i pannolini biodegradabili, realizzati con materiali provenienti da fonti vegetali. Idee amiche dell’ambiente e della salute dei bambini.

7 - Packaging e prodotti monouso

La maggior parte del cibo che acquistiamo è incartato, confezionato, avvolto nella plastica. In questa clip Syusy Blady e la figlia Zoe si chiedono come ridurre questo spreco di imballaggi e di materiali usa-e-getta. Per cominciare si può scegliere di comprare prodotti sfusi, da conservare in confezioni riutilizzabili tante volte o in sacchetti biodegradabili. Esistono inoltre pellicole per alimenti di nuova generazione, compostabili come quelle in cellulosa vegetale, o lavabili in cotone e cera d’api! Ma si può fare attenzione anche utilizzando i prodotti monouso: ad esempio scegliendo stoviglie e posate in bioplastica o bicchieri e cannucce in fibra di cellulosa, altrettanto resistenti, ma compostabili!

8 - Sport e hobby

In questa clip Syusy e Zoe si dedicano ai rispettivi hobby all’aria aperta: Syusy si ritempra con un po’ di ginnastica al sole, mentre Zoe che ama il giardinaggio è alle prese con l'orto. Anche il tempo libero può diventare un’occasione per adottare comportamenti a basso impatto ambientale, ad esempio usando un abbigliamento sportivo in fibra di caffè o di legno, un tappetino per lo yoga in sughero e palline naturali piene di semi. Oppure, nell’orto, scegliendo per le piantine dei vasetti in lolla di riso o gusci d’uovo che si sciolgono direttamente nel terreno, spago e film per la pacciamatura biodegradabili. Materiali ecologici che hanno anche il vantaggio di fertilizzare terra e piante!

Torna sul sito la prossima settimana per un’altra pillola di bioeconomia!

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il
Parole chiave: