Magica Turchia

Tre amiche, in giro per il Paese

Diario letto 5588 volte

  • di dafna977
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ecco arrivato finalmente il giorno della partenza. Dopo tanto tempo dedicato a letture, ricerche di consigli ed informazioni, decisione dell'itinerario, prenotazioni di alberghi e voli, un viaggio tanto sognato sta diventando realtà.

Partecipanti:

Dafna, Sara e Sabrina

Itinerario:

Partenza 28/5/2013-Rientro 8/6/2013

Istanbul 1 notte; Goreme 3 notti; Pammukale 1 notte; Fethiye 3 notti; Istanbul 1 notte

Spese (720 euro totale):

Volo Alitalia Genova-Istanbul con scalo a Roma (179 euro); Alberghi prenotati tramite www.booking.com (110 euro); Assicurazione sanitaria tramite www.columbusassicurazioni.it (25 euro); Trasferimenti interni tramite pullman prenotati in loco (58 euro) - Volo Pegasus Fethiye-Istanbul (25 euro); Altre spese (200 euro +120 euro mongolfiera).

Parto da Genova il 28/5/2013 e raggiungo le mie due fantastiche amiche che sono a Istanbul già da due giorni... speriamo non abbiano combinato troppi guai!

Dall'aeroporto di Atatulk raggiungo l'albergo prendendo la metro fino a Zeytinburnu (6° fermata), poi tram fino a Gulhane. Il prezzo per ogni corsa è di 1,20 euro.

Soggiorneremo una notte al Yeni Hostel (15 euro/notte) nel cuore di Sultanahmet, parte storica di Istanbul, per ripartire il giorno dopo verso la Cappadocia.

Salam alecum Istanbul!

Sempre vivace, trafficata ed affascinante, dopo tre anni ritorno nella città a metà tra Oriente e Occidente.

Un giorno e mezzo è troppo poco per chi ovviamente visita Istanbul per la prima volta ma, per me rappresenta un dolce assaggio turco prima di raggiungere la Cappadocia.

Istanbul è una città fantastica, ti innamori a prima vista, occorre perdersi nelle sue strade affollate di venditori che cercano di attirare la tua attenzione in ogni modo, farsi travolgere dai tanti colori, profumi e sorrisi e i richiami alla preghiera dei fedeli dai minareti per assaporare tutto ciò di meraviglioso che questa città offre.

Istanbul si gira comodamente a piedi, altrimenti è ben servita di tram, metro o battelli.

Non lasciare questa città senza aver visitato la Moschea Blu, la Basilica di Santa Sofia, il Palazzo Topkapi, la Cisterna Basilica, il Gran Bazar e il Bazar delle Spezie, la Moschea di Sulimano il Magnifico, il ponte e la Torre di Galata, una gita sul Bosforo, e soprattutto senza aver assaggiato i suoi dolci tipici, Halva e Baklava.

Il magnetismo di Istanbul, la sua storia lunghissima che ha visto succedersi culture e civiltà, l'intreccio e mescolanza di popoli, l'hanno resa ricca e preziosa. Non finisce mai di sorprenderti.

Ceniamo al “Tarihi Sulthanamet Koftecisi” in Divanyolu Cad 12, all'altezza della Moschea Blu, dove ordiniamo un piatto a base di carne e insalata, accompagnato da riso, tutto delizioso al prezzo di 8 euro a persona.

29/5

Abbiamo prenotato il pullman con Suha Turizm al costo di 28 euro per Goreme in una delle tante agenzie che si trovano a Sulthanamet in Divanyolu Cad. Ci sono altre compagnie che coprono la tratta ma, non tutte offrono un servizio navetta fino all' Otogar (stazione da cui partono i pullman), che altrimenti sarebbe un po' lontano da raggiungere.

Con due ore di anticipo rispetto all’orario di partenza, comprensibile considerato il traffico della città, ci facciamo trovare davanti all'agenzia e alle 20.30 si parte.

Il pullman è molto confortevole, effettua più soste in autogrill durante il viaggio, una hostess offre bevande e snack, inoltre i sedili reclinabili sono dotati anche di TV (lingua turca) dietro ogni schienale. Il viaggio è lungo e stancante, ma ne vale la pena considerando il prezzo e il tempo guadagnato

  • 5588 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social