Un week-end nel territorio senese

tra borghi e sapori in Toscana

Diario letto 2875 volte

  • di marti.92
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro

Il mio diario di viaggio vi porta a scoprire l’entroterra toscano, più precisamente la città di Siena e i suoi piccoli borghi circostanti.

Sono partita in macchina con mia sorella e tre sue amiche; dopo alcune ore di viaggio siamo giunte a San Gimignano, una città circondata da mura, con palazzi e torri medievali, al cui centro si snoda una piazza triangolare, detta Piazza della Cisterna. Passeggiando per le vie della città si possono scorgere diversi punti panoramici da cui si può ammirare tutt’intorno un incantevole paesaggio collinare. Dopo aver pranzato in un ristorante presso il Vicolo degli Innocenti, dove abbiamo avuto l’occasione di gustare prodotti tipici come salumi, formaggi e oli locali, ci siamo dirette verso il b&b Il Palazzetto, un antico casolare ristrutturato, immerso nelle colline senesi. Nel pomeriggio ci siamo tuffate nella piscina di questo posto meraviglioso, in perfetta armonia con il paesaggio circostante. In serata ci siamo recate a Siena per cenare presso il ristorante “Il Particolare”, situato alle porte del centro storico, un locale moderno e raffinato, che offre un menù in grado di valorizzare le materie prime della zona. Dopo cena abbiamo percorso le vie del centro e ci siamo addentrate tra vicoli di ciottoli fino a giungere presso Piazza del Campo, la caratteristica piazza centrale a forma di conchiglia, sede del Palazzo Pubblico e della Torre del Mangia.

Il secondo giorno siamo ritornate nella città di Siena, in mattinata, dove abbiamo ammirato alcune delle principali attrazioni della città tra cui il maestoso duomo; ci siamo dirette poi al borgo di Monteriggioni, un vero e proprio gioiellino di queste zone, racchiuso interamente da un’imponente cinta muraria, dominato dalla piazza con la chiesa Pieve di Santa Maria Assunta e il museo “Monteriggioni in Arme”. Per il pranzo ci siamo spostate nelle colline del Chianti, caratterizzate da distese di vigneti dove viene prodotto il noto vino. Questa zona è disseminata di cantine da visitare; noi abbiamo fatto tappa a Villa Cerna, una villa storica, situata in Castellina in Chianti. All’interno della villa si può ripercorrere la storia dell’azienda vitivinicola e cogliere il sapore dei prodotti grazie alla degustazione di vini ed oli.

Il terzo e ultimo giorno abbiamo intrapreso la via del rientro, facendo una sosta al santuario di San Luca, sui colli bolognesi, godendo del panorama mozzafiato e pranzando in un tipico locale a Bologna, degustando delle ottime tigelle romagnole.

  • 2875 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social