Week-end nelle terre di Siena

Due giorni a passeggio per Siena e dintorni

Diario letto 8848 volte

  • di beretz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Inizio questo diario ringraziando i nostri ragazzi (Simone, Matteo e Andrea) che ci hanno regalato un week-end con Smart Box. Partiamo, mio marito Valter ed io (Elena), alle quattro di Sabato da Lipomo, in provincia di Como, destinazione San Gimignano, dove abbiamo prenotato all'Hotel Le Renaie, in località Pancole, zona tranquilla a pochi minuti da San Gimignano. Scampati miracolosamente ad un incidente in autostrada (un tir che ha perso materiale dal pianale in galleria) arriviamo alle 9 in albergo, ci danno subito la chiave e scaricati i bagagli, riempito l'inseparabile zaino che ci avete regalato con l'abbonamento alla vostra rivista, andiamo a San Gimignano. Troviamo subito parcheggio (2 euro all'ora) vicino alla Porta San Giovanni e ci incamminiamo per le stradine del paesino. C'è pochissima gente e dopo piazza della Cisterna visitiamo il Palazzo Comunale e la Torre Grossa. Dall'alto della Torre si gode un bellissimo panorama, scattiamo qualche foto, poi, cartina alla mano, percorriamo tutte le stradine di San Gimignano. Alle 12.30 ci avviamo verso il Ristorante Perucà, in Via Capassi, 16 dove abbiamo prenotato un tavolo. Lo consiglio, ottimo cibo, ottimo vino e prezzi modici (€ 46 in due) anche il locale è molto carino. Il caldo si fa sentire per cui ci avviamo verso l'albergo per una sosta, ma prima ci fermiamo in Piazza della Cisterna a gustare un buonissimo gelato nella gelateria premiata per il gelato più buono del mondo.Nel pomeriggio visitiamo Colle Val D'Elsa, ma non ci ha entusiasmato, senz'altro è meno turistica di San Gimignano; poi a Monteriggioni, dove in questi giorni c'è la Festa Medievale "Monteriggioni di Torri si Corona".Parcheggiata l'auto acquistiamo i biglietti per l'ingresso alla festa (€ 10 a persona), assistiamo al torneo dei cavalieri fuori dalle mura di Monteriggioni, dentro le mura ci sono spettacoli, sbandieratori, molti punti di ristoro. Giriamo in poco tempo tutte le stradine (ci vuole davvero poco anche se c'è molta gente), poi ci siamo fermati a cena al Ristorante Il Pozzo, lo sconsiglio per il pessimo cibo e i prezzi alti, una vera fregatura.Dopo cena altro giretto per Monteriggioni, il tramonto dona bellissimi colori al paesaggio intorno, intanto la gente è aumentata e non si riesce quasi a camminare per cui rientriamo a San Gimignano, giretto per il paese e poi a nanna.Domenica mattina dopo una ricca colazione e caricati i bagagli lasciamo l'albergo e ci dirigiamo a Siena. Parcheggiamo in Via Esterna di Fontebranda (€ 1.60 all'ora) e con le scale mobili (molto comodo) arriviamo in città.Prima tappa il Duomo, è davvero uno splendido esemplare di gotico italiano, è domenica e durante le funzioni non fanno entrare i turisti, ma volendo partecipare alla Santa Messa entriamo. Alla fine della Messa riusciamo a fare una breve visita all'interno del Duomo, ma sta per iniziare un'altra funzione per cui dobbiamo uscire.Seconda tappa Piazza del Campo, è magnifica, si respira ancora l'atmosfera del Palio che si è corso venerdì 2 luglio, vinto dalla Contrada della Selva, in tutta Siena sventolano le bandiere della Contrada, e la zona davanti al Palazzo del Podestà è ancora ricoperta di terra. Ci facciamo il giro della piazza, cercando riparo dal sole sotto i tendoni dei vari bar e ristoranti.Abbiamo seguito il suggerimento di Martino Ragusa sulla rivista di marzo 2010, e per gustare degli ottimi pici abbiamo prenotato un tavolo al Ristorante Taverna di Cecco in via Cecco Angiolieri 19, un grazie di cuore perchè abbiamo mangiato veramente bene e speso poco. Il locale ha pochi posti per cui consiglio di prenotare (tel. 0577288518).Dopo l'ottimo pranzo abbiamo passeggiato senza meta per le stradine quasi deserte di Siena, poi il rituale degli acquisti di souvenir in Piazza del Campo, l'acquisto di prodotti locali a La Fattoria Toscana in Via Di Città,51 e ritorno al parcheggio.E' giunta la fine del nostro breve week-end, partiamo a malincuore ma torneremo, senz'altro con qualche giorno in più a disposizione, per poter visitare meglio i luoghi di questa splendida Terra di Siena.

  • 8848 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. pippo92
    , 1/8/2010 18:08
    @monicce:
    Salve sono Luca e siccome sto programmando un week-end lungo in toscana per settembre le volevo chiedere alcuni consigli per non fare i soliti itinerari a Siena e dintorni e inoltre mi incuriosiva il fatto che lei indicava altri posti non conosciuti. Attendoi sue info
  2. beretz
    , 13/7/2010 13:14
    @monicce:
    mi fa piacere che ti sia piaciuto il mio diario, è vero che abbiamo visto poche cose a Siena comunque è stato piacevole girare per le strade poco battute dai turisti, il caldo è stato atroce.
    A presto
    Elena
  3. monicce
    , 13/7/2010 10:04
    Ciao, ho letto con piacere il tuo viaggio nelle nostre terre, purtroppo hai scelto una zona....troppo turistica; ci sono zone della nostra provincia meravigliose e dove i prezzi sono senza dubbio più modici. Purtroppo ho visto che di Siena avete visto solo poche cose, ma Siena è molto più di questo :-), mi auguro che torniate presto e spero di potervi consigliare al meglio. Ciao

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social