A spasso per la Thailandia. Estate 2017

In Thailandia con il nostro bimbo di 5 anni... Un viaggio fai da te fra mare e cultura

  • di Sissy9
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

16-17 AGOSTO

Alle ore 22:00 del 16 agosto 2017 ben sistemati sul un volo Ethiad via Abu Dhabi decolliamo con destinazione Bangkok insieme al nostro bambino di 5 anni talmente eccitato dal lungo viaggio che si addormenta ancor prima del decollo. Alle 18:25 del 17 agosto, ora locale, puntualissimi atterriamo nello scalo internazionale di Suvarnabhumi a Bangkok un po’ frastornati da fuso orario e stanchezza, sbrighiamo le formalità d’ingresso e una volta recuperato il bagaglio seguiamo le indicazioni per la City line sempre all’interno dell’aeroporto e rigorosamente in fila ordinata e dopo aver atteso un minuzioso controllo dei vagoni dal personale addetto saliamo su questo treno gelido ma super pulito e velocissimo… fuori una pioggerella tropicale ci accoglie per fortuna l’unica dei nostri 3 giorni pieni nella metropoli thailandese.

Scendiamo alla fermata di interscambio con la BTS Sky train, treno sopraelevato, che ci porterà velocemente al nostro MODE SATHORN HOTEL in zona SILOM (fermata SURASAK). Il nostro hotel è il classico grattacielo tipico delle città asiatiche in posizione strategica e a 20 metri dalla stazione dello skytrain che utilizzeremo spesso durante il nostro city tour. Con grandissima gioia del mio bambino ci sistemano al 22 piano raggiungibile con ascensore panoramico a vetri... il piccolo “spiderman” è subito accontentato. Stanze comode e ampie dotate di ogni confort... consiglio: specificate, in sede di check in, se desiderate una camera non fumatori perché in Thailandia c’è ancora la possibilità di fumare nelle stanze e l’odore del fumo rimane ben impregnato. Buona colazione internazionale, piscina a sfioro all'undicesimo piano e qualunque servizio vogliate... buonissimo rapporto qualità/prezzo.

18 AGOSTO

Rifocillati da una lunga dormita e colazione volante (opss ci siamo svegliati tardi causa fuso orario e nonostante ci siamo presentati a chiusura del time breakfast implorando latte per il bambino e pane e marmellata per noi… sono stati gentili e ci hanno accontentati) ci prepariamo ad affrontare il caldo umido della città… prima meta da raggiungere è il Grand Palace ed il Gigantesco Buddha Sdraiato del Wat Pho quindi skytrain e battello pubblico Chao Phraya Express Boat che sicuramente costituiscono il mezzo più veloce per raggiungere la città vecchia rispetto a taxi e tuc tuc che rimangono bloccati per ore nel traffico caotico e rumoroso delle arterie principali della città.

Un consiglio per chi come noi viaggia con bambini piccoli: è indispensabile escogitare percorsi che possano catturare la loro attenzione per evitare di farli annoiare e stancare troppo e Bangkok in questo vi viene incontro. È sicuramente più divertente navigare su un fiume (anche se dal colore poco invitante) e osservare il paesaggio dall’acqua, la diversità di questa città risulterà subito chiara anche a loro. Passando ad info pratiche le imbarcazioni che percorrono il Chao Phraya sono molte, il costo è irrisorio e si aspettano soli pochi minuti quindi il consiglio è di utilizzarli tutte le volte che potete insieme allo Skytrain... sono i mezzi di trasporto più comodi e panoramici di tutta la città. Fate attenzione all’orario di chiusura del servizio che nel nostro caso termina alle 18 a differenza dello skytrain che invece è operativo fino ad ora tarda. Dopo aver acquistato il nostro biglietto ci godiamo la navigazione sul fiume Chao Praya osservando le tantissime imbarcazioni colorate che traghettano turisti da una sponda all’altra e le più importanti catene degli hotel di lusso che costeggiano il fiume. Il primo tempio che appare ai nostri occhi è il WAT ARUN ricoperto di piastrelle colorate che si accendono alla luce del tramonto contornato da giardini splendidamente tenuti… stupendo. Noi proseguiamo la navigazione, la nostra fermata è Pier Tha Chang, direzione Grand Palace, ci si mette in fila tranquillamente con calma e rassegnazione, spalle e gambe coperte mi raccomando altrimenti non si entra. Appena varcata la soglia del complesso reale si rimane in contemplazione di tanto oro e meraviglia, templi colorati e guerrieri riccamente decorati dall’aria minacciosa attireranno sicuramente lo sguardo dei vostri bambini… in alcuni dei templi (Buddha di smeraldo) si entra solo a piedi scalzi cosa che ha suscitato molto divertimento in mio figlio. Bevete spesso, fa veramente caldo e si suda senza muoversi

  • 4113 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social