In Thailandia tra delusioni e sorprese

Bangkok e Phuket... itinerario troppo turistico

Diario letto 38286 volte

  • di alisa75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

8 nov

Vacanza di 9 giorni: Bangkok più Phuket. Itinerario piu' turistico che mai e che sconsiglio, soprattutto Phuket. Siamo 4 donne: Cla, Ka, Roby ed Io e Lean il fratello di Ka. Con poco meno di 600eu prendiamo il volo con la Turkish e con 100eu circa il volo bkk phuket a/r. Spesa totale 1300/1400 compresi i pasti, le notti, i souvenirs, l'assicurazione...e bla bla bla... Hotel prenotati tramite Agoda che ha sede in Thai e prezzi competitivi.

9 nov

E' meta' mattina e appena arrivati ci ha accolto Pier, un amico che abita a bkk. Ha un blog: "Provarciegratis", fatto molto bene con molti consigli su itinerari, assicurazioni e alloggi. Spiega dettagliatamente come muoverti sopratutto a Bkk, ti prende per mano e dice quanti passi devi fare dalla biglietteria al molo e i prezzi dei biglietti e come non fati truffare...e cose cosi'! Non e' il suo lavoro accompagnare turisti, ma per amicizia ed essendo domenica ha fatto un'eccezione. Pier mi recupera anche una sim Thai...si trovano nei seven7eleven e con 150 Bhat la attivi per 10gg con interent incluso. Pronti, via! In un'oretta di minibus raggiungiamo il mercato su rotaie giusto in tempo per veder passare il treno tra le bancarelle che vengono sistematicamente smontate al passaggio della locomotiva. In pochi secondi ritirano le merci e avvolgono le tende per poi riposizionare il tutto in men che non si dica. Preparate lo stomaco perche' ci sono soprattutto generi alimentari di dubbia provenienza e l'igiene e' approssimativa. Poi, belli freschi, ci siamo spostati al mercato galleggiante ad Amphawa con giro in barca dei templi... non sono bellissimi, ma pittoreschi, veri e frequentati solo da asiatici. Ne vale davvero la pena. Per cena siamo a Bangkok, salutiamo Pier e ci infiliamo nel primo centro massaggi vicino all'hotel... se ne trovano ovunque. Poi pasto Thai andato male male perche' ci eravamo preparati al piccante ma non avevamo previsto l'autocombustione ... sbagliando si impara!

10 nov

Svegliati tardi... alle 11... usciamo dall'hotel il Baan Saladaeng Boutique Guesthouse in zona Silom, consigliatissimo. Si dorme lontano dal bordello e in 5 minuti a piedi sei sulla linea metro e anche sulla linea dello skytrain. Comunque oggi facciamo il giro dei templi... Buddha sdraiato, Budda smeraldo, Budda d'oro, budda sciatore, budda fiori di pesca, budda idraulico, budda copertina di Vogue.... capito, no? Millemila Budda. Per girarli ci siamo spostati sul fiume con il battello e a piedi. Ci sono bancarelle con frutta e acqua a prezzi ridicoli ovunque quindi non patirete fame e sete.

Nel tardo pomeriggio eravamo al Wat Arun, il palazzo di architettura Khmer. L'ora era perfetta per ammirare il fiume e la citta' con la luce del tramonto. Sempre che si riescano a scalare i gradini che erano difficoltà 27 sullo step per salire e difficoltà morte nera su pista da sci per scendere. Scherzo, sono solo un paio di rampe un po' ripide.... Ovviamente posti meravigliosi di uno splendore che lascia a bocca aperta. Serata al Lebua o meglio allo Sirocco che e' lo skybar...occhio al dresscode, non sono esigenti ma attenti ai dettagli...infatti noi ci siam presentati un po' sciatti in t-shirt e pantaloncini e l'unico problema sono state le infradito della Roby, non volevano farla passare ma dopo 7 telefonate 2 TAC e un consulto con lo Jedi ci hanno fatto entrare. Io con le nike andavo bene ma lo zainetto me l'hanno preso in custodia. Lean per fortuna indossava gia' i pantaloni lunghi. Cmq locale pettinatissimo e piastrato, ma super gentili!!! Cocktail 10eu... panorama inenarrabile. Cena in Silom road poi passeggiata a perderci e infatti ci siamo infilati in una vietta con disinibite adescatrici che ci invitavano nei locali proponendoci svariati pussy show: dal classico pussy ping pong all'erudito pussy write a letter ma anche lo spericolato pussy blowing candle e candle fire e l'enigmatico pussy magic zaor. Alcune ci tentavano con un gastronomico pussy cut banana o il romantico pussy rainbow ma abbiamo resistito e siam tornati in albergo che domani si fa shopping! Anzi chopping ( cheap shopping)

  • 38286 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social