Thailandia 2010: Massaaaage...

Mare da sogno ma anche molto altro. In Tailandia c'è anche tanta cultura da scoprire e al nord per i più volenterosi le emozioni non mancano con la possibiltà di fare moltisime attività, quali trekking e rafting....

  • di fedewa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dal 17/8/10 al 3/9/10

A: Bologna-Instanbul/ Instanbul-Bangkok R: Bangkok-Instanbul/ Instanbul-Bologna

Cosa abbiamo organizzato prima di partire:

  • voli A/R prenotati sul sito Expedia.it ( abbiamo volato con Turkish Airways, ottima);
  • prenotazione B&B per le prime due notti a Bangkok; il resto si può fare tutto là.

Facciamo due conti:

1 Euro = 40 Bath (Agosto 2010)

Volo A/R: 1.260 € x 2 persone; Volo interno Chang Mai - Ko Samui: 13800 Bath x 2 persone Volo interno Ko Samui - Bangkok: 8910 Bath x 2 persone

Complessivamente la vacanza è costata 1600 €/testa per 16 giorni netti (+ 2 di viaggio)..

La vita in Thailandia è molto economica, quello che fa il prezzo sono i voli e le eventuali escursioni.

Considerazioni generali:

Cibo: la cucina thai si basa essenzialmente sul riso e sui noodle (una sorta di tagliatelle fatte con farina di riso) conditi con verdure, uova, carne/pesce, noccioline tritate....... E ovviamente il tutto viene saltato in padella con burro e olio! Noi ci siamo fermati a mangiare ad ogni baracchina ambulante improvvisata sul ciglio della strada e abbiamo quasi sempre mangiato divinamente a prezzi diciamo imbarazzanti : dai 25 a 50 Bath per piatti che, essendo belli ricchi, fungono da pasto completo. Poi frutta a volontà, succosissima e buonissima ancora una volta a prezzi stracciati rispetto ai nostri : banana, ananas, cocomeri, meloni, melograni, papaia, mango, ciliege....

Trasporti: noi abbiamo viaggiati in treno, autobus, aereo e noleggiato qua e là moto e scooter.

  • Treni: sono puliti ma è essenziale prendere un vagone con l'aria condizionata. La puntualità però non è il loro forte...il viaggio Bangkok – Aiuttaya (315 Bath a testa) della durata di 45 minuti sono diventati 90.
  • Bus: più puntuali dei treni sono anche questi puliti ma ricordatevi di scegliere quelli muniti di aria condizionata.
  • Aereo (voli interni) : abbiamo volato con la Bangkok Airways che trovo sia la compagnia che più si preoccupi del benessere dei propri passeggeri: sedili distanziati come mai ci era capitato di vedere, cibo più che discreto e poi all'aeroporto di Ko Samui (che più che un'aereoporto sembra un'outlet!!) ci hanno offerto pizzette,cocco e tortini gratis per tutti...
  • Strade: buone sulla terraferma ma sulle isole..... Da paura. Non avete idea di quanta gente si faccia male e si rovini la vacanza perché costretta a muoversi con fasciature e stampelle. State molto attenti perché, oltre a farvi male, gli scooter spesso non sono assicurati e poi sono da ripagare.

Taxi o Tuk-tuk ? Questo è l'eterno dilemma che affligge tutti i turisti che arrivano per la prima volta in Thailandia. Certo i tuk-tuk sono simpatici, colorati e folkloristici e contrattare il prezzo sembra dare l'idea di risparmiare, ma non è proprio così. Il giro in tuk-tuk non è proprio rilassante: controsensi, passaggi con semaforo rosso, infilate impossibili tra le auto... Costantemente immersi nello smog cittadino, che a Bangkok non è proprio il massimo per i polmoni ! Con il taxi basta chiedere l'uso del tassametro e si percorre il tragitto con aria condizionata al sicuro delle fumate nere degli autobus ed a prezzi veramente convenienti.. Sfido chiunque a spendere meno con il tuk-tuk: impossibile. Tant'è che in alcune guesthouse suggeriscono di non utilizzare i tuk-tuk per evitare problemi o disguidi. Tenete conto che in taxi dall'aeroporto alla parte vecchia di Bangkok abbiamo speso 490 Bath (compreso di tassa per il parcheggio dell'aeroporto e autostrada). Circa 30 minuti di taxi in città costa circa invece 60 bath...

Sicurezza: i punti di forza di questo paese sono la sicurezza e la tranquillità: potete andare in giro a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Pulizia: tutti i thailandesi curano la propria igiene personale a livello quasi maniacale e nonostante il caldo e l'afa devastanti, si fa fatica a sentire puzza e odori sgradevoli........ Anzi le uniche ascelle pestilenziali erano le nostre. Anche le guesthouse in cui noi siamo stati (tendenzialmente anche economiche) erano tutte pulite e in ordine

  • 17894 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social