Natale in Thailandia

14 giorni in Thailandia prenotando il volo e le prime due notti a Bangkok. Il resto del viaggio organizzato in loco. Si è rivelata la soluzione migliore e penso anche la più economica.

  • di fabio19.11.73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

E’ il 17 dicembre e ci troviamo finalmente all’aeroporto di Milano-Malpensa, in attesa di prendere il volo per Bangkok via Cairo. Arriviamo in aeroporto con l’autobus e già dopo qualche chilometro fuori Torino iniziamo a notare il paesaggio sempre più bianco e desolato. Facciamo il check-in con un po’ di preoccupazione notando nel tabellone la cancellazione di diversi voli. Il nostro, previsto per le 14.50, parte con tre ore di ritardo ma non importa: la Thailandia ci aspetta!! Volo con la compagnia Egypt air: nel complesso comfort e servizio buono.

PRIMO GIORNO

Dopo circa 11 ore di volo e scalo al Cairo arriviamo in Bangkok. Ci aspettavamo un caldo torrido e soffocante come descritto in molteplici recensioni. Ed invece l’impatto con l’aria della megalopoli tailandese è stato piacevole. Ci siamo sentiti avvolti da un caldo tepore che ci ha accompagnato per tutto il viaggio. Il tragitto dall’aeroporto all’albergo Ibis Sathorn Bangkok Hotel lo abbiamo fatto col naso per aria per ammirare grattacieli, taxi colorati e soprattutto i visi sereni e cordiali di questo meraviglioso popolo, ed ogni tanto tentavamo di seguire gli utili consigli del referente dell’albergo. Il nostro pacchetto comprendeva il solo viaggio aereo e le prime due notti in albergo. Il resto era tutto da organizzare in loco ( il mio sogno, un po’ meno quello di mio marito che si è fatto trascinare in questa meravigliosa avventura). L’Hotel merita un buon giudizio quanto al binomio qualità-prezzo: il personale gentile ma un po’ formale. Arrivati in albergo, dopo una bella doccia rigenerante, nonostante le tante ore di viaggio, decidiamo di uscire a piedi senza pensarci due volte. Ci imbattiamo subito in un tipico mercato tailandese, colori e profumi inebrianti, carne cruda sui banconi delle numerose bancarelle, voci gentili che tentano di attirare la tua attenzione con un accento così soave. Ma quello che ci colpisce di più sono i punti ristoro improvvisati con dei pentoloni dove si intravede un po’ di tutto: pasta, carne, verdure; e che solo dopo poche ore scopriamo essere i deliziosi, caratteristici noodles. Dal mercato decidiamo, con la cartina alla mano, di raggiungere il meraviglioso Parco Lumphini, l’area verde più grande della città. Imbocchiamo la strada giusta ma poco prima di arrivare, in prossimità della fermata metropolitana di Lumphini, si avvicina a noi una dolcissima ragazza mentre ricontrolliamo la preziosa guida lonely planet la quale ci chiede se abbiamo bisogno di un aiuto. Noi meravigliati da tanta cordialità accettiamo senza scambiarci nemmeno uno sguardo e in meno di 3 minuti arriviamo al Suan-Lum night bazar del Parco Lumphini. Sono ormai le nove di sera e iniziamo a sentire un piccolo languore allo stomaco. Ci accomodiamo in uno dei tantissimi tavolini disposti all’interno di una enorme piazza, dove su tre lati vi sono numerose logge ristoro. Optiamo ovviamente per la cucina tailandese e via con i noodles: favolosi. E inoltre spendiamo pochissimo ( noodles + gamberi fritti con salsine agrodolci + le bibite circa 250 bath). E oltretutto assistiamo ad un bel concerto di musica rock con ballerini hip hop tailandesi. Nonostante il fuso orario e la stanchezza che inizia a farsi sentire decidiamo di perdere la testa negli stand del bazar dove vediamo di tutto e contrattando riusciamo a fare qualche affare: ottimi gli oggetti di artigianato. Ma l’abbigliamento taroccato in molti casi è veramente scarso. Verso l’una e mezza di notte rientriamo in albergo a piedi e notiamo che nonostante l’ora tarda non vi sono pericoli di nessun genere.

SECONDO GIORNO

Il giorno seguente essendo fortunatamente domenica decidiamo di dedicare l’intera giornata al mercato di Chatuchack: prendiamo la metro alla fermata Lumphini e scendiamo proprio a due passi dal mercato ( circa 80 bath a testa andata e ritorno). Bangkok è una città che colpisce per la sintonia tra il vecchio e il moderno estremo: per quanto riguarda i trasporti si trova il caratteristico e coloratissimo tuk tuk ( piccoli taxi coloratissimi su motociclette a tre ruote )e la futuristica metropolitana e la sky train ( treno sopraelevato). Noi li abbiamo provati tutti.

Questo mercato è favoloso e non solo per la varietà di prodotti in vendita e per la sua estensione ma perché dentro Chatuchack si può assaporare un piccolo pezzetto di vera vita tailandese: ci sono più di 20 stand ed in ognuno di questi vi sono 30-40 minuscoli punti vendita ( abbigliamento, oggettistica, arte, artigianato, animali): ed infatti prima di entrare decidiamo di rivolgerci alla Polizia per chiedere la mappa e poterci destreggiare meglio: scelta azzeccata. Quello che ci colpisce di più è che i commercianti tailandesi vivono l’intera giornata nel loro posto di lavoro e quindi lì fanno tutto. Abbiamo notato prevalentemente donne che sedute in bassissimi sgabelli o addirittura sul pavimento mangiano, cambiano i pannolini ai bimbi, si pettinano, si riposano e ciò tutto alla vista dei visitatori. Rientriamo in albergo verso le sei, distrutti ma felici di aver potuto conoscere tante peculiarità di questo attraente popolo. Badate che nella metropolitana ci sono guardie dappertutto per cui ci sono controlli sia in ingresso che in uscita. Arriviamo in albergo, doccia veloce e subito via per le strade di Bangkok. Indecisi su dove andare per cena alla fine optiamo anche oggi per la cucina tailandese al Suan- Lum

  • 8143 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. franca51
    , 26/5/2011 18:54
    Mio marito ed io siamo stati solo 4 giorni a Bangkok. Tra il 8 e l'11 maggio. Abbiamo poi proseguito per Bali dove ci siamo fermati fino al 25 maggio.

    Avendo poco tempo per visitare una città così grande ci siamo affidati a Lakis di cui avevo letto proprio su Turisti per caso.
    Devo dire che è stata una scelta più che fortunata.

    Oltre a farci girare Bangkok a piedi, in taxi, con tuc tuc, (sempre contrattando per nostro conto) ci ha ben organizzato la gita per il giorno successivo sul mercato sul fiume. Ci ha inoltre consigliato ottimi ristoranti e uno stupefacente istituto per massaggi.

    Per gli italiani che abbiano voglia di conoscere un pò meglio questa città, Lakis è veramente la persona giusta.

    Un saluto da Franca e Renato da Genova
  2. pablofabila
    , 10/3/2011 19:34
    Ciao Elisa richiamo interamente il contenuto del messaggio inviato a Tina, leggibile a tutti ma se vuoi ulteriori informazioni scrivi direttamente a Lakis che lui troverà la soluzione in base alle vostre esigenze. Se decidete di andare a Koh Tao, mi raccomando visitate anche la vicinissima isola di Koh Samui: è bellissima e ci sono splendide spiagge. Noi l'itinerario del sud lo abbiamo deciso direttamente a Bangkok. Consiglio: il giorno prima di partire controllate le previsioni del tempo sia per il sud-est che per il sud-ovest. Negli stessi giorni in cui noi eravamo nel sud-est, nel sud-ovest ( Puket) è piovuto. Tale informazione ci è stata data da due ragazzi piemontesi conosciuti all'aeroporto di Bangkok. Fammi sapere e rimango a tua disposizione
  3. pablofabila
    , 10/3/2011 19:18
    Ciao Tina siamo Ilaria e sarò ben lieta di poterti aiutare per il tuo viaggio. A noi la Thailandia è piaciuta da morire. E' vero che per fare un viaggio come il nostro devi avere uno spiccato spirito di adattamento ma le emozioni e l'intensità dei momenti che vivi ti ripagano sicuramente. Credimi che con Lakis ci siamo trovati benissimo, è un ragazzo molto semplice, che segue i tuoi ritmi e che si adegua al percorso che tu vuoi fare. Non ti pentirai se opti per il nostro itinerario. Per ora ti scrivo il suo indirizzo mail e scrivigli subito. Lui è velocissimo nel rispondere e digli pure che te lo hanno dato Ilaria e Fabio: vpaskalis@hotmail.com . Per qualsiasi consiglio o dubbio scrivimi che sarò ben lieta di rispondere.
  4. trita56
    , 4/3/2011 16:16
    Ciao, sto pensato anche io di andare in thailandia per le prossime
    vacanze di natale, quindi ho tutto il tempo per organizzarmi il viaggio da sola.Mi interesserebbe molto il contatto di Lakis e la sua ragazza, mi puoi aiutare Grazie.
    Tina
  5. Sfrulli
    , 3/3/2011 00:23
    Ciao, parto per la thailandia fra una decina di giorni con un'amica. Anche noi facciamo bangkok e poi Ko Tao ma aggiungendo una settimana al Nord. visto che siamo un pochino disorganizzate mi interesserebbe il contatto di Lakis, di cui hai parlato molto bene, per sapere se lui e la sua ragazza possono darci una mano e qualche suggerimento soprattutto in merito agli spostamenti.
    Grazie
    ps:ovviamente, se anche tu hai voglia di darci qualche ulteriore consiglio sono molto ben accetti.
    Elisa

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social