Un concentrato di Thailandia

Un assaggio di ciò che può offrire un paese come la Thailandia.

  • di Fruzio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo aver monitorato per un certo periodo le varie compagnie aeree ed aver constatato che sarebbe stato praticamente impossibile trovare una tariffa migliore per il mese di dicembre, prenotiamo il volo Milano-Bangkok con la Emirates a 520 euro. La scelta si rivela ottima: il personale di volo gentilissimo, l'economy class spaziosa (soprattutto sul Airbus 380 con cui facciamo la tratta Dubai-Bangkok), la proposta di film varia e in tutte le lingue (anche in italiano) e lo scalo di 3 ore a Dubai spezza le 12 ore di volo, rendendole più sopportabili.

Arrivati al Suvarnabhumi Airport, dopo aver fatto 1 ora di fila alla dogana, ritiriamo i bagagli e, seguendo i consigli di alcuni viaggiatori, usciamo dal piano delle “partenze” invece che da quello degli “arrivi” (si evitano code al banco prenotazioni, tutti i tassisti utilizzano taximeter, e si risparmiano 50thb a testa... ben1,20 euro!). Caricate le valigie (una nel bagagliaio, l'altra in braccio per mancanza di spazio...) inizia la nostra avventura a Bangkok con un tassista che non conoscendo una parole di inglese, non capisce il nome e l'indirizzo dell'Hotel che gli abbiamo mostrato, e quindi non ha la minima idea di dove debba portarci. Solo dopo aver girato mezza città e aver chiesto informazioni a destra e a manca (ogni volta risalendo in macchina e tranquillizzandoci con un ok, ok...), grazie ad un call center che ci fa da interprete, raggiungiamo il nostro hotel (costo del trasporto 500 thb contro una normale tariffa di 250/300 thb). Si tratta del Prince Palace Hotel, un 4 stelle situato vicino alla città vecchia, che offre un buon rapporto qualità prezzo (43 euro doppia con colazione con tanto di upgrade alla suite room), ma un po' distante da ristoranti e fermate del metro (bisogna sempre ricorrere a tuk-tuk o taxi per raggiungerli).

Per prendere un po' di confidenza con la città che ci ospiterà per quattro giorni, ci incamminiamo a piedi per orientarci un po', senza una meta precisa. Attraversiamo il vastissimo mercato che si trova proprio sotto al nostro albergo, curiosando tra le stracolme bancarelle che vendono di tutto dalle magliette ai chicken satay (profumati spiedini di pollo), e proseguendo, ci ritroviamo nella zona dei centri commerciali che, vista l'ampia scelta di ristoranti, diventerà nostro punto di riferimento per le cene. Tra babbi natale che si arrampicano sui palazzi, renne, pupazzi di neve e illuminatissimi alberi di Natale, per un attimo, ci dimentichiamo di essere in un paese tropicale e per di più buddista. Rientriamo in hotel ripercorrendo la strada dell'andata, che, a causa delle enormi buche sui marciapiedi e dei tiranti delle tende dei negozi ad altezza uomo, invisibili al buio, si è trasformata in un percorso a rischio. Questo ci induce, le sere seguenti, ad affidarci ai tuk-tuk... Ma visto come guidano, forse, non è un'alternativa molto più sicura! Dopo queste prime ore in giro per la città dobbiamo ammettere che Bangkok non ci entusiasma molto, troppo trafficata, disordinata, con brutti edifici e gente insistente (a partire dai guidatori di tuk-tuk); impressione che sarà confermata anche al termine del soggiorno.

Più vicina ai nostri gusti si rivela, invece, la città vecchia, oltre al fiume Chao Phraya, dove ci dirigiamo, principalmente, per vedere Palazzo Reale... Ma l'impresa sembra impossibile! Eravamo a conoscenza del fatto che i guidatori di tuk-tuk hanno l'abitudine di dire che un determinato luogo è chiuso per proporre, a soli 20thb, un tour della città (con fermate in negozi in cui loro ricevono una provvigione), ma quando anche altre persone, apparentemente senza secondi fini, tra cui un tizio molto elegante presso un'entrata secondaria del complesso reale, ci confermano che quella mattina il Palazzo è chiuso per una cerimonia, noi ci crediamo e cambiamo programma. Iniziamo a seguire il percorso a piedi suggerito dalla nostra guida

  • 8905 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social