Natale in Thailandia: tour, mare e consigli utili

Alla scoperta della Thailandia, partendo da Bangkok, passando per il Triangolo d'oro di Chiang Mai e Chiang Rai, per arrivare al mare di Phuket e Phi Phi Island

  • di gigimarika
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

DIARIO DI VIAGGIO : THAILANDIA 24-12-09 / 09-01-10

24/12/09

Finalmente si parte! Sembra tutto in orario, ma dopo che ci siamo accomodati ai nostri posti, il pilota ci comunica che a causa dei disguidi dovuti all’Aeroporto di Malpensa avremo qualche ritardo; dopo due ore di attesa finalmente si parte.

Con la Thai Air si viaggia benissimo, tante bevande durante il volo, ottimi pasti ed addirittura il digestivo!

25/12/09

Dopo 9h e 40 atterriamo a Bangkok. Dopo i soliti controlli di rito, all’uscita ci aspetta il nostro referente. Mentre attendiamo altre persone esco a fumare una sigaretta, rigorosamente negli spazi indicati all’esterno. Appena esco dall’aeroporto mi manca il fiato tra caldo, umidità e smog.

Cambiamo un po’ di soldi in aeroporto. Scendiamo al piano sottostante in mezzo ai taxi dove ci aspetta il pulmino per accompagnarci all’hotel (al piano superiore degli arrivi solo limousine).

Arriviamo al Windsor Suite hotel, l’autista scarica le valigie e le lascia al portiere che ce le farà trovare in camera (sarà così per tutto il viaggio, anche quando si lascia un hotel, le valigie le prendono fuori dalla camera). Il nostro referente espleta tutte le formalità mentre ci porgono dei piccoli asciugamani freschi e profumati ed un cocktail di benvenuto (idem per tutti gli altri hotel).

L’hotel ha 30 piani, noi siamo in una stanza di 45 mq al 26° piano, con piscina al 14°.

Negli hotel c’è tutto, bagnoschiuma, rasoi, pettine, accappatoi, ciabatte, qualsiasi cosa per la cura del corpo, e negli hotel al mare ovviamente i teli mare.

Il tempo di arrivare in camera, mettere abiti estivi, e via alla scoperta della città.

Per prendere lo Sky Train, una monorotaia comodissima ma con un’aria condizionata freddissima, compriamo l’abbonamento One-Day-Pass a 120 Bath (quando siamo stati noi il cambio era 1€=47Bath), che non comprende la metropolitana, ed andiamo al Siam Centre.

Negozi e mercati aprono alle 11. Mentre guardiamo la cartina un signore si ferma e ci dà indicazioni su dove fare shopping per risparmiare, ma qui ognuno dice la sua, perciò un posto vale l’altro, costa tutto pochissimo.

Ogni poco ci fermiamo a bere, troviamo ottimi i succhi Soontra, che si trovano solo nelle stazioni dello Sky Train.

Alle 12.30 partiamo con un tour prenotato dall’Italia (€12); il tour Città e Templi è davvero bello, visitiamo un po’ la città tra China Town e quartieri divisi per settori merceologici, poi visitiamo il Wat Po, con il Buddha sdraiato, il Wat Trimir che ospita il Buddha d’oro, ed il Wat Beanchambophit con il Buddha di marmo.

Il traffico è davvero caotico, sarà anche l’impressione strana della guida a destra come gli inglesi, ma tra taxi di colori sgargianti, tuk tuk, e motorini ovunque, e nonostante semafori con conto alla rovescia, il caos è notevole. Nell’ora di punta, verso le 18 stiamo rientrando in hotel, ad un certo punto la polizia ferma il traffico ,tira delle transenne, e passa il treno!!!!! Mentre passa, tolgono le transenne, ed appena il treno è passato, con porte aperte e persone “appese”, il traffico riparte.

In questo hotel abbiamo la mezza pensione, meno male, non ho voglia di andare a cercare un ristorante, ed alla cifra di 8 € ceniamo con ostriche, aragoste, gamberoni, cibo thai, cinese, australiano e giapponese, tutto a buffet, con piano bar e violinista.

Dopo cena, proprio fuori dall’hotel c’è una piccola festa della birra, allora me ne bevo una fresca (60BH); alle 22 tocco il letto e svengo.

26/12/09

Questa mattina andiamo a visitare il Grand Palace. Prima prendiamo lo Sky Train per avvicinarci alla città vecchia, e visto che né Sky Train né metro servono questa porzione di città prendiamo un tuk tuk. Viaggiare su un tuk tuk per il centro di Bangkok in mezzo al traffico ed all’inquinamento è un’esperienza da fare, ci porta in stradine strettissime guidando a volte contromano, ma ci porta a destinazione per poco più di 100 Bath (ovviamente contrattati prima, sempre!!)

  • 26859 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social