Thailandia classica

Il mio programma; 4 notti a Bangkok, 3 notti di tour “triangolo d’oro”, 7 notti al Ventaclub Maiton Island, partenza 22 gennaio 2003. Bangkok; da non perdere: palazzo reale, Wat Traimit, Wat Po. Nei dintorni: mercato galleggiante e Ayutthaya. A ...

Diario letto 436 volte

  • di gregori72
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Il mio programma; 4 notti a Bangkok, 3 notti di tour “triangolo d’oro”, 7 notti al Ventaclub Maiton Island, partenza 22 gennaio 2003.

Bangkok; da non perdere: palazzo reale, Wat Traimit, Wat Po. Nei dintorni: mercato galleggiante e Ayutthaya.

A parte le solite mete più conosciute, consiglio: mercato dei fiori (la mattina vicino al Wat Po); giro a piedi nel quartiere cinese (Sampeng-Lane), pochi turisti e Bangkok autentica (acquisti a prezzi bassissimi per la seta, i tessuti, le scarpe, i vestiti e tutto il resto); Patpong, il quartiere a luci rosse famoso per i “falsi”; un giro in uno dei tanti centri commerciali in zona Siam.

Prezzi vari: 30 minuti in taxi circa 2,5 euro; 2 fermate di sky train € 0,4 (ottimo e comodo per girare); spiedino di carne nelle bancarelle € 0,10; un’ora di massaggio tradizionale thai (ti spaccano) € 7,00; cena al Bayoke Sky Hotel, in zona mercato Pratunam (ottimo buffet a € 10,00 all’80° piano con vista sulla città).

Nord Thailandia: da non perdere il Doi Shutep, bellissimo tempio vicino a Chiang Mai in cima ad una montagna; la navigazione in motobarca tra Tha Thon e Chiang Rai di circa 3 ore circondati da colline ricoperte da giungla e con sosta in uno dei tanti villaggi tribali lungo il fiume (dite di fermarvi in quelli meno turistici e portate biscotti, penne e caramelle per i bambini che vi assediano); vicino al triangolo d’oro consiglio il “giardino della mamma del Re”, cascatelle e laghetti circondati da giardini curatissimi, frequentato più da persone del posto che da turisti e raggiungibile tramite un extra da dare alla guida di circa € 25,00 per due persone). Molto belli gli hotel Westin a Chiang Mai e Dusit Island a Chiang Rai.

Phuket, Maiton Island Resort: a circa un’ora di barca da Phuket, sorge su una bellissima isola privata, con bungalows circondati da una lussureggiante vegetazione, spiaggia bianchissima e ottimo servizio in all inclusive: consiglio le camere superior sulla spiaggia (le altre sono raggiungibile tramite 70 scalini). A nuoto è facilmente raggiungibile una discreta barriera corallina che circonda l’isola, (non è quella della Maldive ma è comunque piacevole fare snorkelling e oltre la barriera sono stati visti anche squaletti di 2 metri (innocui). Nel periodo in cui sono stato io per tre giorni il mare è stato un po’ mosso, ma sempre pulitissimo. Ottima la cucina con 4 ristoranti, tra cui il grill che serve una grigliata di pesce ottima; sempre abbondante il pesce (gamberoni, scampi, vongole, cozze), buona anche la pasta. Un po’ spartane le camere. Unica pecca le escursioni via mare che sono molto care: io sono andato a Pee Pee Island (costo cadauno € 75,00 con pranzo); questo perché sono organizzate molto bene, con motoscafi privati da 20 persone e praticamente si fermano in tutte le migliori spiagge dell’isola, compresa Maya Bay dove è stato girato il film “The Beach”. ESCURSIONE DA NON PERDERE.

(... i giudizi sulle cose sono sempre molto soggettivi...)

  • 436 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social