Ovada e il Dolcetto di Ovada DOCG

Terza tappa del giro enoturistico progettato da Syusy e Patrizio in provincia di Alessandria

La terza tappa dell’itinerario enoturistico progettato da Syusy Blady e Patrizio Roversi nel Monferrato alessandrino è a Ovada, terra del Dolcetto di Ovada DOCG.

Un vino pregiato che ha ottenuto la DOC nel 1972 e la certificazione DOCG nel 2008. A dispetto del nome non è un vino dolce, ma, parlando nel gergo dei sommelier, è vinoso. Il suo gusto particolare dipende dal terroir, ovvero la combinazione di clima, ambiente e territorio: Ovada si trova in linea d’aria a 25 km dal mare , da cui spira il vento marin, e la sua terra è sia rossa argillosa che bianca calcarea. Il rosso dà corpo e colore al vino, il bianco mineralità e acidità.

Syusy poi è affascinata dalla storia dell’antico monastero cistercense di Santa Maria di Bano sul Monte Colma, a Tagliolo Monferrato, dove nel 2000 sono stati scoperti i resti di un convento cistercense femminile rimasti sepolti sotto la terra, i rami e le foglie per, pensate un po’… Seicento anni! Un convento dimenticato, ma protetto dal bosco! Gli scavi archeologici sono ancora in corso, ma le mura del convento, parte del chiostro e la sua vasca sono ben visibili.

Per informazioni consultate il sito ufficiale di Alessandria & Monferrato Turismo e il sito ufficiale del Consorzio di Tutela dell’Ovada DOCG.

Guarda la gallery
dolcetto di ovada docg

Dolcetto di Ovada DOCG



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Alessandria
    Diari di viaggio
    seduzioni e misteri del basso egitto

    Seduzioni e misteri del Basso Egitto

    Il Cairo, con i suoi 10 milioni di abitanti, è l’agglomerato urbano più popoloso dell’Africa. Le sue periferie si sono allargate...

    Diari di viaggio
    trekking in val borbera: l'anello al mignolo

    Trekking in Val Borbera: l’anello al mignolo

    campi, mentre i grilli friniscono come ossessi in questa calda giornata di fine primavera. Riprendo il cammino ed è ora di abbandonare il...

    Diari di viaggio
    un leone sulla strada del mare

    Un leone sulla strada del mare

    sala dai muri antichissimi, e l’atmosfera speciale ci fa sentire subito personaggi di un’opera d’arte. “La via Pelizzari un tempo...

    Diari di viaggio
    il miracolo tra i colli tortonesi

    Il miracolo tra i colli tortonesi

    il dolce paesaggio circostante alla maniera dei signori di una volta. Per rilassarci, abbiamo anche passato alcune ore nella piscina...

    Diari di viaggio
    benessere e avventura in jeep ad acqui terme

    Benessere e avventura in jeep ad Acqui Terme

    "on the road", e l'idea di cimentarci al volante di un'auto che potesse darci emozioni simili a quelle di un rally, ma senza rischiare, ci...

    Diari di viaggio
    il forte richiamo dei sapori di gavi

    Il forte richiamo dei sapori di Gavi

    Sul cartello che indica la strada che dobbiamo percorrere, c'è scritto Gavi Ligure. Non è un errore, anche se ci troviamo nel Basso...

    Diari di viaggio
    in bici a tassarolo, protetti da san rocco

    In bici a Tassarolo, protetti da San Rocco

    Zarri, detto Nanni, ex radiotelegrafista e appassionato del mondo delle radio, ha raccolto e riparato tante vecchie radio che la gente...

    Diari di viaggio
    fattoria di arlecchino

    Fattoria di Arlecchino

    Il verde pastello dei campi di grano di inizio estate, il rosa dei fiori che ci sorridono da ogni giardino, l'azzurro del lago per gli...

    Diari di viaggio
    un borgo d'autore

    Un borgo d’autore

    Si passa sotto l'arco di una porta antica e si arriva nel mondo dei desideri: un paese a misura d'uomo, case colorate i cui muri spessi...

    Diari di viaggio
    dalle colline ai prati: la favola di silvano d'orba

    Dalle colline ai prati: la favola di Silvano d’Orba

    C'era una volta un burattino che si chiamava Silvanino e abitava in un paese tra le verdi colline dove c'era anche un grande castello,...

    Video Itinerari