Tanzania per caso

A volte certe situazioni nascono per caso o da una semplice domanda. Ecco come ci siamo ritrovati per 10 giorni in giro per i principali parchi del nord della Tanzania, tra paesaggi meravigliosi e una fauna sempre sorprendente...

Diario letto 4809 volte

  • di zafhir
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

A volte le situazioni nascono quasi per caso. La nostra è nata da una semplice domanda, mentre si parlava dei documentari sulla fauna africana: andresti a fare un safari in Africa? Perchè no? Ai primi di settembre 2009 mi sono messo al lavoro su internet, per cercare informazioni necessarie per poter trovare il miglior compromesso tra prezzo-qualità. Ho iniziato con i tour operator specializzati in questo tipo di viaggi, non sono molti quelli che offrono il safari in esclusiva, la maggior parte offrono anche 2/3 giorni a Zanzibar, ma a noi non interessava. I prezzi, per il solo safari, sono un po' alti, si tratta di oltre 3.000 euro per circa 8gg e comunque in gruppo. E se andassi sul sito di “Turisti per caso”? Inizio a curiosare, entro nella sezione Africa e quindi in quello relativo alla Tanzania. Inizio a leggere le esperienze degli altri turisti che hanno già fatto questa esperienza e le idee mi sono più chiare. Contatto il consulente del sito, Ornella, la quale mi chiarisce ulteriormente le idee e gli ultimi dubbi. Decido di contattare via internet le agenzie di guide direttamente in Tanzania, senza intermediari e richiedo alcuni preventivi per un programma di 10gg per i principali parchi del nord per tre persone adulte. Dopo una cernita valutando varie agenzie, abbiamo deciso per la Kamakura Safari di Arusha, un'agenzia non molto grande ma efficiente, cordiale e onesta. Chiedo la disponibilità per il periodo dal 2 al 10 gennaio 2010, non ci sono problemi, quindi prenotiamo inviando un bonifico internazionale il 40% della cifra concordata. Meglio prenotare subito l'agenzia per poter permettere, a loro volta, la prenotazione dei lodge nel periodo richiesto, anche se non è quello particolarmente affollato. Sempre tramite internet cerco il volo attraverso le principali compagnie aeree europee e africane. La scelta ottimale sotto tutti i punti di vista è caduta sulla olandese KLM: 2 gennaio ore 6,50 volo da Milano-Malpensa ad Amsterdam e conseguente volo intercontinentale per Kilimanjaro Airport di Arusha con arrivo alle 21,30; il ritorno con partenza da Arusha alle ore 22,35 e arrivo per le 8,10 ad Amsterdam, successivo volo per Malpensa con arrivo alle ore 11,15. In questo modo all'andata, arrivando alla sera in Tanzania, andremo subito a riposarci e saremo pronti e riposati per la visita del primo parco, proprio vicino ad Arusha. Mentre l'ultimo giorno abbiamo la possibilità di girovagare per tutto il giorno e riposarci durante il volo di rientro. Prima della data di partenza, ho prenotato il parcheggio presso l'aeroporto con Park-to-Fly e l'assicurazione con Europe Assistance sempre tramite mail (questa è molto consigliata). Ecco il programma e cosa abbiamo visto in Tanzania.

Giorno 01 (02 gennaio 2010): Kilimanjaro International Airport a Monte Meru Game Lodge. Arrivo a voi Kilimanjaro International Airport alle 21:30, abbiamo incontrato la nostra guida Boniphace della Kamakura Safari e il fuoristrada, un Toyota LandCruiser bianco, che ci accompagneranno in questi giorni. Quindi proseguiamo fino al Monte Meru Game Lodge dove arriviamo in 35 minuti dall'aeroporto. Le strade sono buone ed asfaltate, a parte i dossi dissuasori un po' alti. Cena e pernottamento presso il Mount Meru Game Lodge. Non è molto grande, le camere sono discrete e pulite, vi sono le zanzariere sui letti, il bagno è essenziale. La cucina è semplice e gradevole, ci adattiamo piacevolmente alle novità che incontreremo alla scoperta di un mondo diverso e affascinante. Per info: www.intimate-places.com

Giorno 02 (03 gennaio 2010): Monte Meru Game Lodge a Parco nazionale di Arusha: Partenza dopo la colazione alle 08:00 per Arusha National Park per un safari per l'intera giornata. E' un piccolo parco in cui ci sono prevalentemente animali erbivori: giraffe, facoceri, antilopi, bufali gazzelle, ippopotami, babbuini, zebre e svariate specie di uccelli tra cui centinaia di fenicotteri rosa. Abbiamo fatto un breve Safari a piedi e in canoa sul piccolo Lago Momella di oltre un'ora, in cui ci siamo imbattuti anche in un Mamba Verde, un serpente di piccole dimensioni attorcigliato sopra i rami di un'acacia che scendevano verso l'acqua

  • 4809 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social