Vacanze al lago nel Nord Italia

Alle solite spiagge prediligi delle vacanze a tutto tondo in riva ai laghi del Nord Italia: acque limpide, montagne e tante città da scoprire.

Solitamente quando si parla di ferie in Italia ci sono tre opzioni: mare, montagna o città d’arte. Ma perché non poter unire tutto in una settimana o una decina di giorni, senza privarsi di alcuno sfizio? Le vacanze al lago in Nord Italia sono la chiave perché oltre ad acque fresche e pulite hanno le Alpi a fare da sfondo e danno accesso a molte importanti città. Di seguito vi forniamo una lista di accoppiate “lago – grande città più vicina” suggerendovi spiaggette ed escursioni nei dintorni. A seconda del tempo che avrete potete anche combinare più itinerari. Per sportarvi velocemente e senza vincoli sarà indispensabile un mezzo proprio. Se venite da fuori consultate il portale di confronto prezzi di autonoleggio Auto Europe, e bloccate con anticipo un’offerta, estremamente competitiva grazie alle numerose collaborazioni di questo broker affermato a livello mondiale con le maggiori compagnie di autonoleggio internazionali, nazionali e locali. Per entrare ancora più in sintonia con il territorio non dimenticate l’opzione di un noleggio camper, a cui sul sito di Auto Europe è dedicata una sezione speciale. Sulle rive dei laghi i campeggi sono infatti sempre più frequenti e attrezzati per qualsiasi esigenza.

Milano e il Lago Maggiore

Milano è la capitale produttiva della penisola ma anche uno dei suoi più rilevanti centri culturali. Piazza Duomo, lo shopping di alta classe, gli aperitivi lungo i Navigli, i grandi concerti e l’opera, sono solo alcune delle attività esclusive che questa metropoli offre. A causa dell’inquinamento e della mancanza di verde i suoi abitanti durante i weekend sono soliti scappare al lago o in montagna. Una delle loro mete predilette è il Lago Maggiore che dista circa un’ora di auto in direzione nord-ovest. Si può scegliere fra la sponda lombarda e quella piemontese. Lungo la prima si trovano Angera sovrastata dalla sua rocca e con il Lido della Noce dove potersi fare il bagno; salendo verso nord si incontrano poi la spiaggia verdeggiante di Monvalle molto indicata per famiglie con bambini piccoli, l’Eremo di Santa Caterina, e le belle cittadine di Laveno-Mombello e Luino. Lungo l’altra sponda la prima località che si incontra è l’elegante Stresa con la Villa Pallavicino, nel cui enorme giardino c’è anche stato posto per uno zoo per bambini. Da qui si possono prendere i traghetti e le barche per raggiungere l’arcipelago della Isole Borromee. Sull’Isola Bella si trova il sontuoso Palazzo Borromeo mentre l’Isola Madre è più verdeggiante e ospita anche degli stupendi pavoni bianchi. Dietro a Stresa, a cavallo con un altro laghetto meno cosciuto ma molto suggestivo di cui parleremo nel prossimo paragrafo, vi è il rilievo del Mottarone con tante possibilità di trekking.

Milano e il Lago d’Orta

Per prendersi una pausa da Milano, dove l’asfalto rovente in estate non perdona, ci si può anche dirigere verso un lago meno famoso ma davvero suggestivo: il Lago d’Orta. La località di punta è Orta San Giulio, sulla sponda est e a un’ora e venti dal capoluogo lombardo. La sua piazza principale, Piazza Motta, guarda proprio sul lago nonché sulla piccola Isola di San Giulio, raggiungibile in traghetto in quindici minuti. Vi ritroverete un luogo di estrema pace, poiché vi ha sede un monastero che con i suoi edifici annessi occupa quasi tutta la superficie. Sempre nei pressi di Orta, a Conconio, segnaliamo la spiaggia Miami. Sulla punta meridionale del lago c’è anche il Lido di Gozzano, il più esteso e con un altissimo trampolino. Per chi opta invece per un’escursione sulla montagna del Mottarone e vuole rinfrescarsi dopo la sudata, il Lido di Bagnella, a Omegna e quindi sulla punta nord, è un toccasana.

Bergamo e il Lago di Como

Bergamo è uno dei capoluoghi di provincia più rilevanti della Lombardia e ha un bellissimo centro storico che si sviluppa sulla cima di un colle ed è racchiuso da mura venete parte del patrimonio dell’UNESCO. Il miglior modo di salire a Bergamo Alta è usando la funicolare. Una volta scesi camminate sicuri verso due stupende piazze collegate l’una con l’atra: Piazza Vecchia contornata dal Palazzo del Podestà e dal Palazzo della Ragione di cui fa parte l’alta torre detta Campanone; e proprio oltre i portici di questo edificio Piazza del Duomo, ovviamente con il Duomo ma anche la Basilica di Santa Maria e la Cappella Colleoni. Per fare le migliori foto panoramiche di tutta l’area vi toccherà però camminare ancora un po’ o prendere di nuovo la funicolare fino Castello di San Vigilio. Se vi viene voglia di salire in quota potete recarvi sui non lontani Piani d’Ernia, Monte San Martino o Monte Barro. Verso nord la zona attorno a Colico è anche ricca di rilievi.

Como dà il nome al lago, in quanto centro più grosso e rinomato in tutto il mondo per le sue lussuose ville direttamente sul lago. Ad accompagnarvi passeggiando in città ci sarà il grande Alessandro Volta, comasco di nascita, a cui sono stati dedicati diversi monumenti. Prendere la funicolare fino a Brunate, in cima a una collina, vi farà capire ancor più come mai questo lago è così apprezzato. Como è vicinissima al confine con il Canton Ticino, in Svizzera, con il Parco delle Gole di Breggia a soli venti minuti: uno spettacolo della natura da non tralasciare.

Anche sul Lago di Como potrete balneare, ma le spiagge più belle non sono nelle immediate vicinanze di Como o Lecco, centri piuttosto popolosi. Sulla riva che unisce i due bracci meridionali si incontrano la spiaggia di Careno, lato Como, poi quella di Bellagio, esattamente al centro, e la spiaggia di Onno verso Lecco. Guardando la cartina vi accorgerete anche che a sud del Lago di Como ci sono tanti altri laghetti minori, tutti molto carini e di certo meno affollati.

Brescia e il Lago d’Iseo

Brescia è la seconda città lombarda dopo Milano e sorge nell’Alta Pianura Padana quasi al confine col Veneto. In centro sfoggia resti archeologici dell’insediamento di epoca romana riconosciuti come Patrimonio UNESCO e anche un castello sul colle retrostante. Terminata la visita in appena mezz’ora si può arrivare sulla sponda meridionale del Lago d’Iseo, la cui porzione settentrionale, già in Val Camonica, è stata inclusa per il suo pregio naturalistico fra le riserve della biosfera UNESCO. Le cose da fare qui sono: prendere un traghetto fino al Monte Isola, che svetta al centro del lago e dove si può anche fare il bagno; fare un trekking sui sentieri fra Pisogne e Pilzone; salire su uno dei monti circostanti; e infine provare altre piagge come il Lido Belvedere e La Spiaggetta a Iseo, o il Lido Perla a Sale Marasino.

Guarda la gallery
claudio-schwarz-h9jupvl19og-unsplash



    Commenti

    Lascia un commento