Un weekend a Parigi e Disneyland

Anche i nomadi digitali tornano bambini, specie a Disneyland Paris!

Vero che sono una nomade digitale e sono abituata a viaggiare laptop alla mano e biglietto aereo di sola andata ma è bello anche, qualche volta, staccare da tutto, e dedicare qualche giorno alla scoperta di un posto nuovo.

Non mi piace mai definirmi una turista, cerco sempre di essere una viaggiatrice, di scoprire il luogo in cui sono e di immergermi nella cultura e nel territorio che mi circonda.

Lo scorso hanno ho cominciato una tradizione con mia mamma, una delle mie più care amiche Marta e sua mamma, Mirna che per me è la zia Mirna.

Ogni anno avremmo organizzato un viaggio mamme e figlie alla scoperta di posti nuovi. Quale miglior inizio se non tornare in una delle città più belle, Parigi.

Il nostro vero obiettivo però ero un altro, tornare bambine per un giorno e passare un’intera giornata a Disneyland.

Il coronamento dei sogni

È così che con un veloce Bibidi Bobidi Bu della Fata Turchina siamo arrivate a Parigi. Ci ha accolto un cielo grigio e la minaccia di pioggia imminente, ma ormai per noi non è una novità. Diversi anni fa ci siamo trovate in quello che noi chiamiamo il ritorno della speranza: un viaggio di quattro giorni coronato da pioggia e neve che è finito con una tempesta di neve e un’attesa di trenta ore in aeroporto.

Beh questa volta non c’è stata la chiusura dell’aeroporto ma la pioggia ci ha accompagnato amorevolmente per tutto il weekend.

La prima sera a cena avevo dato ordini precisi: sveglia presto, colazione abbondante e pronte per la giornata… Beh è stato proprio così.

Abbiamo preso la RER che dal centro di Parigi ti porta direttamente a Disneyland scendendo alla stazione di Marne-la-Vallée. Il tragitto è di circa 45 minuti ma passa davvero in fretta tra risate e chiacchiere.

A un certo momento il treno diventa tutto nero e tutti si spaventano, beh scherzetto di Halloween, ci stavano ci preparando a entrare nell’atmosfera fiabesca del parco.

Finalmente arrivate, da grande fan Disney, sì ho fatto la mia tesi di laurea sul marketing dell’azienda, ero al settimo cielo. Mi sembrava davvero che, finalmente, uno dei miei più grandi sogni si fosse realizzato.

Varcate le porte del Castello entro letteralmente in un altro mondo, l’atmosfera cambia e tutto quello che c’è fuori viene lasciato indietro. Diventi ufficialmente anche tu parte del mondo magico dei cartoni che tanto hai amato e guardato per anni davanti a uno schermo.

Beh che dire Parigi, nonostante la pioggia sia una città magica, il panorama dalla Torre Eiffel è unico al mondo, l’atmosfera di un parco Disney è indimenticabile e condividere questi momenti con le persone a cui vuoi più bene, vogliamo parlarne?!

Guarda la gallery
252749756_549154686362150_7538611506439017234_n

260186812_731203024938705_1174167533794569879_n

261184132_3183586538552103_3479148596466144390_n



    Commenti

    Lascia un commento

    Video Itinerari