Vienna: la città della principessa Sissi

Tre giorni alla scoperta della città più vivibile al mondo, tra castelli, giardini e l'immancabile torta Sacher

Non viaggio solo laptop alla mano in cerca di nuovi luoghi in cui vivere e conoscere nuove culture. Ho sempre amato viaggiare e dovrò ringraziare sempre i miei genitori per avermi trasmetto questa passione.

Così, un weekend, insieme a un’amica ho deciso di partire e di andare in luogo che non avevo ancora esplorato se non nelle lunghe giornata passate a guardare i cartoni e i film della Principessa Sissi con mia nonna.

Avete indovinato la meta? Vienna ovviamente, la capitale austriaca.

Vienna – Giorno 1

Siamo partite dall’aeroporto Marco Polo di Venezia alla mattina presto e dopo qualche inghippo con il check-in e un caffè di rito pre-partenza ci eravamo imbarcate ed eravamo pronte per partire!

Arrivare in centro città è semplice con i treni e la metro, a cui si può fare un abbonamento. Noi amiamo camminare quindi abbiamo preferito non farlo e acquistare i biglietti solo quando necessario.

Lasciate le valigie nel nostro piccolo appartamento siamo partite subito all’avventura, il tempo non era dalla nostra parte ma abbiamo deciso comunque di uscire e di scoprire le principali attrazione del centro. 

Solamente camminando in città sono molte le cose che si riesco a vedere o intravedere: la cattedrale che viene chiamata anche Stephansdom, Stephansplatz e infine teatro dell’opera.

Proseguendo nella nostra esplorazione in lungo e in largo siamo passate davanti al museo d’arte Albertina, all’Hofburg, la Biblioteca Nazionale, al Parlamento e al Municipio della Città. 

Non potevamo che concludere il nostro primo giorno all’Hotel Sacher mangiando la famosa corta e bevendo un buon caffè.

Vienna – Giorno 2

Nonostante dopo solo un giorno la stanchezza si facesse sentire la mattina del secondo giorno è iniziata presto, la nostra meta era il Palazzo di Schonbrunn, residenza estiva della Principessa Sissi.

La coda che ci aspettava all’ingresso era più lunga di quanto avessimo calcolato, il mio consiglio quindi è quello di acquistare i biglietti online e arrivare qualche minuto prima dell’orario della prenotazione.

Arrivare al Castello è molto semplice, c’è la fermata della metro “Schonbrunn” esattamente davanti. 

Abbiamo scelto di acquistare il biglietto “classic pass” che prevede la visita ai giardini e all’intero castello. La durata dell’intero tour è di circa 3/4 ore. Che dire la visita è stata veramente interessante e bellissima, l’audio guida inoltre è gratuita e spiega molto bene ogni dettaglio dell’interno, vi consiglio di richiederla all’ingresso.

Vienna – Giorno 3

Per l’ultimo giorno abbiamo fatto tutto con un po’ più di calma, anche perché, come ogni ultimo giorno che si rispetti la nostalgia cominciava già a farsi sentire. 

Lasciato l’appartamento ci siamo dirette al Castello del Belvedere, uno dei più famosi palazzi dell’arte barocca e in cui è presente una delle più grandi collezioni al mondo di Klimti.

Cosa dire della città? Mi ha sorpresa! Essendo una capitale mi aspettavo confusione e fermento costante invece ho trovato una città a misura d’uomo e capace di coinvolgerti nel migliore del modi.

Guarda la gallery
sacher

castello di sissi



    Commenti

    Lascia un commento

    Video Itinerari