Che lavori fanno i nomadi digitali?

Eccoci arrivati a uno dei momenti, forse più interessanti… Come fate a vivere anche voi come nomadi digitali?

La risposta non è troppo difficile dovete avere molta passione per i viaggi, non come turista ma proprio come viaggiatore. Dovete voler scoprire con tutti voi stessi delle nuove mete e non desiderare altro dalla vostra vita. Dovete scegliere di non avere un base fissa ma continuare a spostarvi per vedere sempre più Paesi nel mondo e soprattutto dovete essere pronti, in alcuni momenti, a essere soli e a conoscere persone nuove ogni giorno.

Quindi che lavoro devo fare?

In realtà nessuna regola basta che questo tu possa farlo in qualsiasi momento e in qualunque parte del mondo. Ho conosciuto persone che facevano lavori creativi: copywriter, graphic design, sviluppatore web, illustratore oppure altri con lavori più manageriali: project manager, account manager, avvocato; altri ancora i lavori più diversi: psicologa, letture esoteriche, personal trainer, giocatore di poker.

Quindi davvero i lavori più disparati.

Io personalmente sono una content creator e mi occupo principalmente di gestione dei social media e creazione dei contenuti e copywriting.

Scrivo testi per siti web, social media, landing page, blog aziendali e molto altro.

Poi nel tempo libero disegno, provo a creare una linea di abbigliamento, nuovi progetti per le donne che vogliono raggiungere i loro obiettivi, oppure un blog in inglese proprio per i nomadi digitali.

Il mio consiglio è di fare quello che vi piace, potreste fare questo lavoro agli orari più disparati, nelle tante ore di permanenza in aeroporto per uno scalo oppure nel bus spostandovi tra una città e l’altra. Per questo, per quanto possa permettervi di lavorare da remoto, se il vostro lavoro non vi piace sarà difficile conciliare il tutto con una vita vissuta da remoto.

Guarda la gallery
nomadi digitali_andrea cacco (1)



    Commenti

    Lascia un commento