Partenza intelligente all’estero a settembre: proteggi il tuo viaggio

Hai deciso di partire per le vacanze a settembre? Hai fatto sicuramente la scelta migliore,  scegliendo di evitare l’affollamento delle zone turistiche che si verifica nel pieno dell’estate, tra giugno e agosto. Settembre è il mese perfetto per visitare moltissimi luoghi all’estero. Il passo successivo consiste nel preoccuparsi per l’assicurazione viaggio, facendo sì che gli imprevisti si risolvano senza troppi problemi.

Quando fare l’assicurazione per un viaggio all’estero

Sono varie le occasioni in cui un’assicurazione di viaggio può essere utile. Specialmente quando si viaggia all’estero, ma non solo. Una polizza viaggio offre assistenza sanitaria 24 ore su 24 e il pagamento o il rimborso di tutte le spese mediche che possono essere necessarie durante la vacanza. È chiaro che si spera sempre che una vacanza trascorra in salute e senza problemi, a volte però è sufficiente un piccolo incidente per causare problemi e ritardi. Soprattutto poi se si viaggia in zone in cui l’assicurazione sanitaria nazionale non copre alcun tipo di cura; in questi casi anche un problema banale, possono portare a dover spendere somme elevate per ottenere le cure. Per questo motivo sottoscrivere un’assicurazione viaggio per l’estero, ti permetterà di trascorrere la tua vacanza in completa tranquillità e di risolvere qualsiasi tipo di problemi.

Come funziona una polizza viaggio per l’estero

Varie compagnie offrono diverse tipologie di assicurazione di viaggio per l’estero. Anche tu puoi quindi trovare la proposta più adatta per le tue specifiche esigenze. Infatti, ogni polizza di viaggio per l’estero si può personalizzare a piacere, introducendo le coperture che più possono risultare utili. Di base un’assicurazione di viaggio copre le spese mediche, in modo illimitato o con un tetto massimo, a seconda dei casi. Alcune compagnie rimborsano le spese mediche ai propri clienti, sarà quindi necessario conservare tutte le ricevute di spesa; altre invece pagano direttamente tutte le spese mediche, cosa che rende la questione molto più semplice mentre si è lontani da casa. L’assistenza viaggio comprende anche la possibilità di contattare un call center in caso di malattia, infortunio o epidemie presenti nella zona in cui si sta viaggiando, per ottenere informazioni e aiuto, anche nei contatti con i sanitari presenti in loco. Si possono poi aggiungere garanzie per quanto riguarda il furto o lo smarrimento del bagaglio, i ritardi di aerei o altri mezzi di trasporto, garanzie per la protezione di dispositivi costosi come tablet e fotocamere o ancora la polizza di responsabilità civile.

Come sottoscrivere una polizza viaggio

Per sottoscrivere un’assicurazione per un viaggio all’estero è sufficiente rivolgersi alla propria compagnia assicurativa, richiedendo un’offerta per la tipologia di assicurazione viaggio preferita, comprendente tutte le garanzie che si desiderano.

In seguito, si potrà sottoscrivere la polizza viaggio, in alcuni casi direttamente online, facendola valere dal giorno della partenza fino al ritorno a casa. Per chi viaggia per lunghi periodi o svariate volte durante l’anno, per motivi di studio o svago, sono disponibili assicurazioni di viaggio di durata elevata, per avere la massima protezione anche per periodi più lunghi.

Guarda la gallery
eva-darron-ocdvtgfedc0-unsplash



    Commenti

    Lascia un commento

    Video Itinerari