Great Divide, il bici-itinerario più lungo al mondo

4.418 km di tracciato che uniscono Canada e Stati Uniti d'America: il percorso ciclistico più lungo al mondo raccontato dalle amiche di Cicliste per Caso

La Great Divide Mountain Bike Route (GDMBR) è decisamente il viaggio più lungo che abbiamo pedalato. Si tratta di un itinerario ciclistico situato tra Canada e Stati Uniti, il più lungo al mondo con i suoi 4.418 km di tracciato. Una vera e propria avventura attraverso gli Stati Uniti!

Il percorso ha preso questo nome poiché si sviluppa lungo la Continental Divide, la linea immaginaria che divide il Nord America fra il bacino dei fiumi che sfociano nell’Oceano Atlantico e quelli che sfociano nell’Oceano Pacifico. È stato progettato e realizzato a partire dal 1997 dalla Adventure Cycling Association, la principale organizzazione statunitense di promozione del cicloturismo, che sul suo sito mette a disposizione anche cartine, tracce GPX e un libro per prepararsi al meglio per questa avventura. Pianificare è molto importante quando si intraprende un viaggio così lungo, che potrebbe altrimenti essere pericoloso.

Il punto di partenza della GDMBR è la cittadina canadese di Banff, nella regione dell’Alberta, situata all’interno del Parco Nazionale di Banff. L’arrivo è fissato nella remota Antelope Wells, in New Mexico, USA. Il tracciato si addentra nelle aree più isolate delle Montagne Rocciose ed è sterrato nella quasi totalità. Lungo il percorso si distinguono sterrati di vario tipo: pavimentati, singletrack, ricavati da ferrovie dismesse, alcuni dei quali privi di ogni tipo di manutenzione, per questo è un itinerario adatto a ciclisti esperti. Sviluppandosi in aree prevalentemente montuose, anche le pendenze sono impegnative: in tutto circa 60.000 metri di dislivello positivo.

Il percorso, partendo da nord, attraversa gli stati del Montana, del Wyoming, dell’Idaho, il Colorado e infine il New Mexico.

Il punto più alto che si raggiunge è l’Indiana Pass, in Colorado, a 3.630 metri di quota. Durante il viaggio si pedala attraverso zone geografiche molto diverse tra loro: da valli fluviali a boschi di montagna, da praterie aperte a deserti, come quello di Chihuahua. Si incontrano anche numerosi Parchi Nazionali, come Glacier, Yellowstone e Grand Teton. Si pedala principalmente nella natura, e si incontrano di rado grandi città. Alcune delle località che ci sono piaciute di più, in cui avremmo voluto fermarci più a lungo sono: Whitefish in Montana, Butte in Wyoming, Steamboat Springs in Colorado, e Silver City in New Mexico.

L’incontro con gli animali è senza dubbio una delle esperienze più belle di questo viaggio: cervi, volpi, castori, alci… Ma attenzione agli orsi, soprattutto ai grizzly. Munitevi di campanelli segnaletici e di spry anti-orso. Da questa avventura è nato il documentario  “Cicliste per caso – Grizzly Tour”, che trovate su Amazon Prime per l’Italia e su Netflix per tutto il resto d’Europa!

Guarda la gallery
wyoming

canada

cane delle praterie

chihuaua desert

cicliste per caso-new mexicojpg

gdmbr

great divide



    Commenti

    Lascia un commento