Scoprendo il Quebec

Una fantastica vacanza lungo le rive del San Lorenzo

Diario letto 21618 volte

  • di GILLY
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

14-28 Settembre 2012

Itinerario: Montreal – Québec City – Baie-Ste-Catherine – Matane – Percé – Riviere du Loup – Berthierville – Montreal

Totale Km: poco più di 2500

Volo: Alitalia combinato KLM-Air France acquistato ad Aprile, € 700 a persona compresa assicurazione.

Andata: Firenze-Amsterdam-Montreal

Ritorno: Montreal-Parigi-Firenze

Guida utilizzata: Green Geo Guide Michelin “Québec” e le numerose brochure gratuite inviate dai vari uffici turistici

Mappa Stradale del Québec fornita dall’ufficio turistico gratuitamente e percorsi stampati dal sito della società stradale canadese CAA. Nessun navigatore satellitare utilizzato, sinceramente non ce ne è bisogno.

14 Settembre: Firenze-Amsterdam-Montreal

Levataccia, il taxi è prenotato per le 4:30 e alle 5 siamo in aeroporto. Facciamo il check-in e aspettiamo il nostro volo che parte con una mezz’ora di ritardo arrivando ad Amsterdam alle 9:35. Gironzoliamo per l’enorme aeroporto di Schipol e alle 14:25 cominciamo l’imbarco, con tanto di body scanner. Il nostro giudizio sulla KLM è ottimo, aereo comodo e servizio a bordo eccellente, in 7 ore di volo ci sono stati serviti diversi snack e un pasto completo. Arriviamo a Montreal con 26°C inaspettati, passiamo la dogana senza problemi e con le solite domande di rito ma adesso sul nostro passaporto abbiamo un bel timbro con una foglia d’acero. Appena fuori dal terminal prendiamo lo shuttle bus per l’Holiday Inn Airport, prenotato insieme al volo, circa 100€ a notte; il tempo di una cena veloce e crolliamo dalla stanchezza.

15 Settembre: Montreal-Québec City

Stamattina torniamo in aeroporto per ritirare la nostra auto noleggiata con la Hertz per 11 giorni a circa € 500 compreso guidatore aggiuntivo e assicurazione, dopo una breve lezione sull’utilizzo del cambio automatico, prendiamo la nostra Ford Fiesta, senza targa davanti come usa in Québec, e imbocchiamo la Autoroute 20 in direzione Québec City. Il limite di velocità di 100 km/h ci fa impiegare circa 3 ore per percorrere 260 km quindi giungiamo al nostro B&B Au Bois Joli (consigliatissimo) all’ora di pranzo. Posiamo le valigie e dopo un veloce spuntino prendiamo l’autobus per il centro. Québec City è abbastanza cara ma anche molto piccola quindi per risparmiare abbiamo deciso di alloggiare nella zona residenziale di Sillery. Il centro storico è un gioiellino dall’aria nord europea, non sembra di essere dall’altra parte dell’oceano, camminiamo tra i vicoli pieni di pittori e intorno al famoso e imponente Château Fontenac. Per cena scendiamo nel quartiere Petit Champlain di Vieux Québec, zona carina piena di negozietti e localini, ricorda un po’ Parigi.

16 Settembre: Québec City

È una bella giornata di sole con un ventolino fresco, dopo una ricca colazione di 3 portate e due chiacchiere con i cordiali proprietari del B&B prendiamo l’autobus n°11 fino alla Grande Allée. Camminando costeggiamo il San Lorenzo, la Cittadella fortificata fino alla Promenade des Gouverneurs dove su un camminamento di legno sospeso si raggiunge la Terrasse Dufferin e dove, approfittando della bella giornata, si può riposare su una delle numerose panchine godendo della vista sul fiume. Percorrendo la fortificazione raggiungiamo il porto dove facciamo un giro al colorato mercato dove sono esposte verdure di ogni colore, credetemi di ogni colore. Torniamo al B&B per una sosta e per posare gli zaini poi verso le 18 prendiamo la macchina e torniamo verso il quartiere di Petit Champlain dove ci gustiamo una cenetta al ristorante Aux Lapin Sautè che, come suggerisce il nome, propone piatti deliziosi a base di coniglio e non solo. È domenica sera e la città è molto tranquilla, dopo aver fatto due passi torniamo in stanza per la notte

  • 21618 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social