Svezia e Copenaghen

Breve tour con i mezzi pubblici

  • di ValeMel
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Svezia o Grecia? Quest’anno sceglie Giorgio: Svezia e, già che siamo lì, un salto a Copenaghen non ce lo toglie nessuno! Il tutto, come sempre, con i mezzi pubblici!

Bene, partiamo, anzi, iniziamo il diario del nostro viaggetto con una serie di consigli e, magari, con una serie di detti tipici da sfatare e altri da confermare pienamente:

- Svezia e Danimarca sono 2 nazioni carissime: vero, ma prenotando un po’ in anticipo si può risparmiare abbastanza su pernottamenti e trasporti

- Fa freddo: vero, ma se si riesce a pianificare il viaggio entro la metà di agosto la probabilità di trovare bel tempo è più elevata

- Si mangiano solo polpette stile Ikea: il cibo non è male anche se, ovviamente, non è confrontabile con la varietà della cucina a cui noi siamo abituati

Iniziamo con il viaggetto: partenza 13/8 e rientro il 25/8 con RyanAir (andata su Skavsta e rientro su Goteborg).

Arrivando il 13/8 con il volo della sera abbiamo deciso di non stancarci troppo e, per iniziare bene, abbiamo prenotato la prima notte nell’albergo di fronte all’aeroporto (Connect Hotel).

Il giorno seguente siamo partiti con il bus di fronte all’aeroporto (318 SEK per 2) e in 1h20 siamo arrivati alla stazione di Stoccolma dove abbiamo preso la tessera metro “ricaricabile” e utilizzabile in 2 (200 SEK di ricarica + 20 SEK di cauzione). La tessera è conveniente perché il singolo viaggio costa meno (25 SEK anziché 36) ma per usarla in 2 è necessario ogni volta chiedere alla “cassa” di sottrarre i soldi per 2 persone e farti passare (non grave ma all’inizio è difficile capirne il funzionamento).

Ci dirigiamo così al Rex Petit Hotel (circa 75€/notte), carino e in posizione abbastanza centrale ma, purtroppo, con camere veramente claustrofobiche!

Iniziamo il giro di Stoccolma con una passeggiata per le vie del centro seguendo il tour consigliato dalla Lonely e finiamo visitando il Royal Castle (150 SEK/pers). E iniziamo qua con la prima stupenda scoperta culinaria che ci accompagnerà per tutta la vacanza: i KanelBulle, delle brioches stracariche di cannella; buonissime (anche se un po’ pesantine)!

La prima giornata termina con una cenetta al Sibiriens Soppkok (fonte: Lonely) veramente rustico e carino, ottime zuppe e costo ridotto rispetto ai soliti prezzi di Stoccolma (355 SEK in 2).

Il 2° giorno inizia con un giro in battello nell’arcipelago; tra le varie compagnie che organizzavano tour abbiamo preferito prendere il battello di linea (compagnia Vaxholmsbolaget – 150 SEK/pers viaggio ar) diretti a Vaxholm. La cittadina è carinissima ed è famosa per le casette rosse che si affacciano sull’arcipelago e che si ritrovano in tantissime fotografie della Svezia. Se è una bella giornata la costa è perfetta per prendere il sole e, in luglio o inizio agosto, forse è anche possibile fare il bagno (da metà agosto le temperature non lo permettono).

Il pomeriggio lo dedichiamo a passeggiare per le vie dello shopping (la città è stracolma di H&M – nato in Svezia) e del design svedese.

16/8 questa giornata la vogliamo dedicare alla visita dello Skansen (160SEK/pers), il famoso museo all’aperto di Stoccolma che racconta un po’ di storia del paese attraverso rappresentazioni storiche o teatrali e persone che, all’interno di ogni casetta tipica o capanna Sami, ti raccontano parte della loro storia e rispondono alle domande che i turisti incuriositi vogliono porre loro. Parte del museo è anche dedicato ad una specie di zoo all’aperto dove ci sono tipici animali svedesi (alci, renne, linci, ecc)

  • 14251 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social