Sudafrica per caso

CapeTown, Kgalagadi, Agulhas, DeHoop: un miracolo a cielo aperto, tanti bei posti, spazi infiniti, contraddizioni e nodi da sciogliere. Un paese orientato verso l'ecologia e la grande bellezza.

Diario letto 6534 volte

  • di laurasergio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ben 14 giorni in Sudafrica : è la seconda volta che partiamo per il paese arcobaleno e dopo Zululand, Swaziland, Kruger e la regione del Nord-Est e poi giù a Soweto, ora decidiamo di visitare il bel western cape e il Nord al confine con il Botswana/Namibia. Ethiopian Airlines ci ha fornito ad un buon prezzo il volo A.R., e arriviamo a Cape Town domenica 31 marzo alle 14. In programma ci sono due giorni e mezzo a Cape Town; per oggi ci accontentiamo di girare il Waterfront, siamo indecisi tra la preoccupazione sulla sicurezza e la curiosità. Il Waterfront ci pare molto carino al tramonto, Sembra un bel parco dei divertimenti, con tanto di ruota panoramica, molta musica, locali e localini, tanti giovani e turisti, i riflessi del tramonto sull’acqua del porto, la presenza massiccia e onnipresente della Table Mountain. Un buon inizio, siamo solo un po’ frastornatati dalla nottata sull’aereo, assaporiamo già delle belle sensazioni e ci tiriamo un 11 ore di dormita per recuperare.

La penisola - 1 aprile - Per questi due giorni a Città del Capo non abbiamo noleggiato nessun’auto, ma ci facciamo portare in giro da Craig. Il suo nome ci è stato segnalato dal nostro amico olandese e compagno di viaggio in Dancalia, Danny, . E così alle 8 siamo sulla sua auto e partiamo per la penisola del capo. Un giro ad anello in senso orario molto bello. La penisola è affascinante e in mattinata anche freddina, ventosa e nuvolosa. Dapprima vediamo la mega e lunga spiaggia con le cabine da spiaggia in stile vittoriano e in legno multicolor, siamo a Muizenberg. La spiaggia a quest’ora è frequentata solo da pochi surfisti e da padroni con cani. Poi ci fermiamo a Boulders Beach, per un incontro ravvicinato con una numerosa colonia di pinguini africani, carini, piccoli e senza paura, che hanno occupato una spiaggia circa trent’anni fa, solo a poche centinaia di metri dal centro abitato. Ci sentiamo degli Attenborough e sarebbe bello poter stare di più ad osservare la loro goffa camminata, l’elegante agilità tra le onde, la difesa a turno dei cuccioli, i loro comportamenti sociali, l’accoppiamento in questa bella spiaggia nascosta da grandi massi di granito. Qui purtroppo inizia anche a piovigginare. Ma noi continuiamo a percorrere la lunga passerella di legno immersa nel bosco e recintata a protezione degli animali. Regnano una grande pace e armonia. Craig ci ha accompagnato al capo Good Hope, ci ha lasciato e ripreso a Cape Point dopo quasi tre ore, dopo una bella e lunga passeggiata con sosta in una stupenda spiaggia deserta. I due fari, questi sì molto pieni di turisti, arrivano in auto o con la funicolare. L’ambiente è selvaggio, ventoso, con vista sui due oceani che si incontrano e gli stormi di cormorani che volteggiano liberi. Torniamo percorrendo la stupenda strada di Hout Bay, la Chapman’s Peak Drive una spettacolare strada litoranea a picco sul mare con la catena dei 12 apostoli sopra le nostre teste. Infine, Craig ci porta alla base del sentiero alla base del Lion’s head , un picco meraviglioso che si affaccia su CapeTown, con qualche passaggio non proprio facile, tra scalette, catene e stretti passaggi a picco. Dall’alto godiamo e assorbiamo l’energia del sole al tramonto che si butta nel mare infuocandolo. Ma giunge anche l'ansia di tornare quando ancora c'è un po' di luce, per quei tratti e passaggi poco sicuri da superare.. incontriamo solo giovani scattanti e noi ci sentiamo un po' fuori luogo, ma felici. Uno, simpaticone, ci ha detto persino che ce l’ avremmo fatta entro domani. Serata e buona cena nello stesso locale di ieri sera, comodo e conveniente, con wifi e cameriere gentile che già conosce i nostri gusti. Gran bella giornata e luoghi imperdibili

  • 6534 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social