Finalmente sudafrica!

Prima di raccontare il mio itinerario di viaggipo vorrei premettere a chi sta leggendo queste righe che organizzare un tour individuale in sudafrica per 15 persone non e' facile . Ci e' voluto un po' di tempo e molta passione ...

Diario letto 2884 volte

  • di forzaroma
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Prima di raccontare il mio itinerario di viaggipo vorrei premettere a chi sta leggendo queste righe che organizzare un tour individuale in sudafrica per 15 persone non e' facile . Ci e' voluto un po' di tempo e molta passione ed attenzione ai particolari . Questo e' stato possibile non solo perche' era un nostro, anzi mio desiderio da tempo visitare questo paese, ma soprattutto perche' sono stata molto attenta ai consigli ed alle indicazioni trovate nei racconti dei "turisti per caso".

Cari turisti siete proprio MITICI!! quindi ho pensato di contraccambiare rendendomi utile a chi decide di intraprendere questo tipo di vacanza.

Dopo aver prenotato il volo italia -johannesburg a marzo, abbiamo provveduto all'organizzazione della vacanza vedendoci tutti quanti (4 famiglie!) 1 volta ogni circa 10 gg , soprattutto per pianificare l'itinerario , seguendo anche delle guide spediteci dall'uff del turismo sudafricano.

Dopo 5 mesi finalmente e' arrivato il giorno della partenza , e sono sincera, organizzare tutto cosi' tanto tempo prima mette un po' di ansia ed al tempo stesso ti toglie un po' di carica entusiastica che sicuramente provavo all'inizio.

Il viaggio che pero' , come raccontero', si e' rivelato al di sopra di ogni aspettativa. Ho viaggiato molto , sin da piccola , con i miei genitori, ma non avevo mai provato emozioni simili.

1° g partenza con volo notturno olympic da Roma , scalo ad Atene, per Johannesburg. Nottata tranquilla con areo mezzo vuoto e possibilta' di allungarsi per dormire 2° g arrivo a Johannesburg . Acquisto di riduttori locali (in Italia non si trovano)e primo cambio da euro a rand. Ritiro delle macchine dalla THRIFTY dollars , molto piu' economica dell'AVIS ed ugualmente affidabile(consiglio di un turista percaso). Partenza per Dullsroom , tappa intermedia (2 ore) per andare nell'Mpumalanga e pernotto al KLOPPENHEIM country estate . Posto splendido, con tutti chalets indipendenti , con camino , pavimento riscaldato, in una zona incontaminata e selvaggia. Lo consiglio vivamente.

3° g ci avvicianiamo al Blyde river canyon e buchiamo una ruota di 1 macchina.Visto che di sabato e di domenica i sudafricani non lavorano e' stato un po' complicato sostituirla . Per fortuna la gente del luogo , in gran parte nera , e' molto disponibile e ci aprono comunque l'officina per ripararla . Purtroppo pero' perdiamo mezza giornata ed arriviamo alla guesthouse ZULEIKA con il buio. Struttura piacevole, camere squisite(non prendete le standard ma le superior).QUI incontriamo un ragazzo di Cesenatico, Simone Briganti, il quale accompagna per professione(prima pero' faceva il manager di un'azienda)i turisti italiani in giro per il sudafrica. Facciamo amicizia e ci indica il cugino Andrea nel caso avessimo voluto un aiuto per Capetown (utilissimo oltre bellissimo!).

4° g giro della Panorama Route. Se come noi andate in estate, inverno per loro, mi raccomando copritevi perche' comunque su queste montagne fa un po' freddino. Certo il canyon non e' affascinante come quello negli USA ma comunque bello da vedere. Ci sono varie cascate da visitare , Lisbon falls secondo me e' la piu' bella , punti panoramici spettacolari (god'swindow)... Insomma , non male.

Ritorno alla guesthouse.

5° g partenza per il Kruger ed arrivo a pranzo al INYATI LODGE nella Sabi Sand reserve.Dovete sapere che nonostante avessimo prenotato i soggiorni 3\4 mesi prima di partire , nei camps statali del Kruger park non avevamo trovato posto. Ci siamo quindi indirizzati sui lodges delle riserve private , che sono bellissimi ma ahime' costosissimi . Devo dire pero' che ne e' valsa proprio la pena , sia perche' poi non e' cosi' dispendioso come sembra (e' tutto incluso, compresi i safari), sia perche' ci ha permesso di vedere tantissimi animali , a pochi metri di distanza , come mai avrei pensato. Proprio dopo aver preso possesso delle camere ed aver consumato il pranzo, alle 16.00 primo safari notturno(alle 17,30 e' gia' buio)con jeep aperta , driver e ranger fornito di fucile.Qui incontriamo subito elefanti , giraffe e... Leoni che banchettano intorno ad uno gnu da poco ucciso.Che emozione!! ed anche un po' di fifa!Cena splendida al lodge intorno ad un falo'

  • 2884 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social