Stati Uniti: Georgia - Alabama - Mississippi - Arkansas - Texas - Oklahoma - Louisiana - Florida

Ancora una volta negli Stati Uniti con mio figlio Giovanni, per un lungo viaggio di 6.220 km. partendo da Atlanta in Georgia, attraversando vari Stati, in particolare l'Oklahoma che ci ha permesso di percorrere alcuni tratti della mitica "route 66", ...

Diario letto 8379 volte

  • di nonna70
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Ancora una volta negli Stati Uniti con mio figlio Giovanni, per un lungo viaggio di 6.220 km. partendo da Atlanta in Georgia, attraversando vari Stati, in particolare l'Oklahoma che ci ha permesso di percorrere alcuni tratti della mitica "route 66", il Texas con i suoi sterminati pozzi petroliferi, il Mississippi e l'Alabama con le loro estese piantagioni. Un'altra entusiasmante esperienza "on the road" interamente programmata e realizzata con il fai da te nel giugno del 2017.

Venezia-Atlanta-Douglasville (Km.60)

Partenza da Venezia e arrivo ad Atlanta alle 16.00 ora locale con volo diretto Delta Airline; quindici minuti a piedi per giungere al controllo passaporti (prima elettronico poi di persona) con lunghe file ma chi aveva l’ESTA è stato agevolato.

Una fitta pioggia ci attende all’uscita e dobbiamo aspettare quasi venti minuti lo shuttle che ci porta al terminal dell’Avis per noleggiare la macchina (una comoda Nissan Altima Sedan); anche lì ci vuole un’ora per perfezionare il contratto e poi ancora quaranta minuti per raggiungere Douglasville quando sono ormai le ore 20 e il nostro agognato Hotel: Sleep Inn (€ 85) molto buono. Le quasi undici ore di viaggio e le quattro seguenti sono state lunghe e stressanti; sono veramente esausta e vado subito a letto.

Douglasville-Birmingham (Al)-Tuscalosa (Al)-Columbus (Mss) (Km. 470)

Alle ore 9,20 siamo pronti per la partenza con una temperatura di 23° e la pioggia intensa che ci accompagna per buona parte del viaggio. Ci immettiamo sulla I-20W e, dopo circa mezz’ora, attraversiamo il confine con l’Alabama dove entriamo anche nella Central Time Zone per cui dobbiamo mettere l’orologio indietro di un’ora; dalle 11 alle 11,15 facciamo una breve sosta presso una “rest area” dopo aver attraversato boschi, campi coltivati, la cittadina di Pen City sul fiume Coosa, la periferia nord di Birmingham che si estende per quasi 25 km (l’avevamo già percorsa in un nostro precedente viaggio) e la città di Tuscaloosa dove prendiamo la US 82W.

Dopo circa 80 km superiamo il confine con il Mississippi. Qui il paesaggio cambia caratterizzato da enormi piante di magnolie fiorite e dopo altri 20 km arriviamo nella città di Columbus presso il Quality Inn (€ 78); sono solo le ore 14,00 (non avevo considerato il cambio dell’ora) ma ne approfittiamo per riposarci e riprenderci dalle fatiche del giorno precedente.

Alle ore 18,00 ci rechiamo presso il ristorante Applebee’s Seafood dove consumiamo una cena veramente ottima: per me cinque filetti e due polpettine di pesce gatto panati e fritti con fagioli, patata dolce rossa con buccia cotta in carta argentata e burro fuso sopra; per Giovanni un grosso hamburger molto spesso, con anelli di cipolle e patate fritte su fette di pancarré imburrato. Delizioso!

Columbus (Mss)-Greenville (Mss)-El Dorado (Ark) (Km. 450)

Ho fatto un giro all’interno dell’hotel che si presenta molto bene e pulitissimo soprattutto nella sala della colazione dove un’addetta si assicura che sia tutto splendente e i contenitori del cibo sempre ben riforniti.

Con Giovanni ci fermiamo un po’ per gustarci un ottimo breakfast tipico americano a base di: panini caldi con una salsa cremosa da versare sopra (gravy), frittata, wurstel, patate lesse e tanto altro a scelta.

Alle ore 8,50 siamo pronti per la partenza continuando sulla US-82W, una bella strada con 2+2 corsie e in mezzo tratti aperti per cambi di direzione e accessi alle fattorie che punteggiano questa pianura; la temperatura è di 23° e la velocità massima consentita di 104/km

  • 8379 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social