Usa, da New York a San Francisco e dai parchi naturali dell'ovest a San Diego

Un viaggio sognato da tanto tempo, studiato e organizzato per lo più su Internet, lungo 51 giorni

Diario letto 10001 volte

  • di Daniela Colombi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Prima parte: da New York a Monument Valley

Il viaggio sognato da tanto tempo, studiato e organizzato per lo più in Internet da gennaio 2011, finalmente si è realizzato ed è durato 51 giorni. A un anno e mezzo dal ritorno eccovi il diario e ringraziamo quelli che ci hanno preceduto per tutti i suggerimenti. Ci hanno aiutato moltissimo e sicuramente hanno reso più consapevoli le nostre scelte. Si è rivelato il miglior viaggio fatto sinora, ha superato tutte le nostre aspettative, tanto che pensiamo di ritornare negli States appena possibile.

21 agosto 2011

Partenza per la grande avventura negli Usa il 21 agosto 2011 da Bologna nel primo pomeriggio; arrivati a Francoforte in orario, non troviamo problemi nel transito anche se veniamo perquisiti sia personalmente che nei bagagli a mano (a campione, ma perché proprio noi? Comunque ci imbarchiamo per New York e all’arrivo in aeroporto (Newark) Marco si vede perquisire un'altra volta; dopo la fila per l'ingresso negli USA, cerchiamo e troviamo lo shuttle che ci porta al nostro albergo a Manhattan.

22 agosto - New York

A piedi verso Central Park cominciamo ad "assaporare" il caffè americano, a vedere i grattacieli, Grand Central Terminal e St Patrick's Cathedral. Affittiamo due bici ed entriamo in Central Park, wonderful. Sbirciamo da un'uscita e scorgiamo il Guggenheim Museum, poi usciamo per andare a visitare la Cathedral of St John the Divine. Rientriamo nel parco, ci fermiamo a prendere fiato sulle sponde del Reservoir e poi “pellegrinaggio" a Strawberry Fields, il luogo dove e' stato assassinato John Lennon. Usciamo a Columbus Circle, riconsegnamo le bici poi, a piedi andiamo alla Apple e di seguito, sempre a piedi a visitare l' American Museum of Natural History. Usciti dal museo, via all'Empire State Building per salire all'86' piano e vedere NewYork dall'alto; la fila è enorme e, sebbene all'ingresso fosse ancora pieno giorno, arriviamo su all'imbrunire. In ogni modo lo spettacolo è grandioso.

23 agosto – New York

Crociera intorno a Manhattan, quella lunga; il tempo è buono ed il mare calmo, purtroppo lo speaker parla esclusivamente inglese e non c'è audio guida, comunque i nostri occhi si godono lo spettacolo di Manhattan, Ellis Island, Lady Liberty, ponte di Brooklyn, Brooklyn, Battery Park, New England, ecc.

Dopo lo sbarco andiamo a visitare il Moma. Usciti dal Moma passiamo davanti alla New York Publik library . Cena al ristorante girevole del 48' piano al Mariott : una buona bottiglia di vino, buffet di sfizi vari al formaggio e di dolci accompagnati da un panorama stupendo per festeggiare il nostro anniversario di matrimonio (meglio non specificare). Dulcis in fundo, nel tornare all'albergo, Times Square!

24 agosto – New York

Raggiungiamo a piedi Soho, Little Italy e China Town poi andiamo verso Ground Zero, visitando prima la St.Paul's Chapel; Ground Zero è diventato un grande cantiere dove grattacieli sono in avanzato stato di costruzione; hanno trasferito le memorie della tragedia in un edificio adiacente adibito temporaneamente a museo. Poi vediamo la Trinity Church con antico cimitero (dove la gente si ferma tranquillamente fra le tombe per consumare il lunch). Doveroso il passaggio in Wall Street, dalla quale si vedono scorci che non hanno niente a che vedere con la finanza! Arriviamo in fondo a Lower Manhattan, a Battery Park, carezza di rito alle "palle del toro" (c'è la fila... coi tempi che corrono!) e poi via, ad attraversare il ponte di Brooklyn; passeggiata a Brooklyn e nella Promenade attesa del tramonto di fronte allo sky-line di Manhattan, dopodiché cerchiamo di andare a mangiare una pizza da Grimaldi's ma la fila è davvero troppo lunga per cui preferiamo un'altra pizzeria (siciliana) . Per digerire rifacciamo il ponte di Brooklyn a piedi, poi metro fino alla Grand Central

  • 10001 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social