Indians e Cowboys

Un viaggio negli spazi del mitico west tra rocce rosse, praterie, canyons, geyser, montagne, cascate e laghi prima di mordere la grande mela.

Diario letto 3984 volte

  • di lobos
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

La giornata a Cody si apre con la visita alla Old Trail Town ricostruzione di una vecchia città del Wyoming realizzata assemblando edifici risalenti al periodo 1879-1900, alcuni dei quali corredati da documentazione storica, poi sosta pranzo presso lo storico Irma Hotel costruito da Buffalo Bill.

Nel pomeriggio visita al Buffalo Bill Historical Center che, con i suoi cinque musei, è considerato uno dei miglior a tema western d'America; all’uscita una gradevole passeggiata nel centro prima di presentarci con il giusto anticipo sulle gradinate del Rodeo Grounds per assistere all'omonimo spettacolo

05/06.08.2010 CODY – GARDINER – JACKSON HOLE (km 500)

L’incontro con gli orsi (ovviamente a debita distanza e sotto l’occhio vigile dei rangers) ci accoglie allo Yellowstone National Park e ci proietta tra bisonti, antilopi, gayser, canyon, cascate, prati, laghi e fenomeni geotermici vari, nella due giorni all’interno del parco che, dopo l’appuntamento con Old Faithful, lasceremo per attraversare la Grand Teton Valley in uno spettacolo maestoso di laghi e montagne.

07.08.2010 JACKSON HOLE – POCATELLO (km 230)

Dopo diversi giorni di partenze “coatte” decidiamo di concederci una giornata di tutto relax che inizia con passeggiata e shopping nella cittadina stile western di Jackson Hole e prosegue con l’arrivo anticipato nel primo pomeriggio a Pocatello dove dopo un giusto riposo in albergo prevede la visita alla storica Old Downtown prima dell’ immancabile steak che allieta la serata.

08.08.2010 POCATELLO – SALT LAKE CITY (km 350)

La visita alla Antelope Island è il primo stop nello Utah.

Purtroppo l’orario di arrivo all’interno del parco, con l’unica eccezione di qualche bisonte, non ci consente incontri con la fauna che popola l’isola all’interno del grande lago salato, ma comunque ne apprezziamo gli scorci paesaggistici che ci accompagnano nel percorso.

Il pomeriggio è dedicato a Temple Square, cuore della comunità mormone e centro di Salt Lake City capitale dello Utah.

09.08.2010 SALT LAKE CITY – BRYCE CANYON (km 430)

Procediamo in direzione sud e lasciatoci alle spalle il caotico traffico autostradale all’uscita della capitale cominciamo a riappropriarci della tranquillità di strade e paesaggi che ci accompagneranno fino all’arrivo al Bryce Canyon dove completiamo la visita iniziata due anni fa.

Oltre agli spettacolari vista point sui canyon che caratterizzano questo parco, apprezziamo molto l’incontro con cerbiatti e antilopi incuranti delle vetture e dei turisti appostati sul ciglio stradale

10.08.2010 BRYCE CANYON – GREEN REVER (km 400)

Oggi ci aspettano molti chilometri, ma alla fine saremo ripagati dai panorami che non ci lasceranno fino all’arrivo nel tardo pomeriggio al punto di sosta. Riprendiamo il tracciato della Scenic Byway UT12 che ci accompagna, prima tra rocce incastonate in un cielo azzurro carico che ne esalta il colore rosso poi le bianche che scendono a valle sia a destra della striscia di asfalto che ci porta verso paesaggi alpini prima di rituffarsi nuovamente nelle rocce rosse del Capitol Reef.

Sosta d’obbligo a Fruita dove, dopo aver percorso la scenic drive, ci fermiamo a pranzare sotto la più che gradevole ombra di alberi secolari.

Non c’è tempo per restare incantati da questo percorso perché già nel pomeriggio ci aspetta la Goblin Valley che ci accoglie con le sue sculture di roccia dove nuovamente il cielo azzurro e il rosso delle rocce simili a tanti gnomi si imprimono su questo mondo magico e soprattutto sui numerosi scatti della fedele digitale

  • 3984 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social