American Dream

Sono trascorsi ormai svariati mesi dall'ultimo viaggio americano ma il ricordo è ancora molto vivo. Questo piccolo diario di viaggio è dedicato a tutti coloro che hanno una voglia irrefrenabile di conoscere, hanno voglia di un pizzico di avventura e ...

Diario letto 398 volte

  • di barbiegirl
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Sono trascorsi ormai svariati mesi dall'ultimo viaggio americano ma il ricordo è ancora molto vivo. Questo piccolo diario di viaggio è dedicato a tutti coloro che hanno una voglia irrefrenabile di conoscere, hanno voglia di un pizzico di avventura e poca voglia di riposare troppo a lungo! Prima tappa del nostro viaggio: San Francisco, abbiamo fatto vari scali (per risparmiare un pochino, comunque conviene sicuramente prenotare dall'Italia il solo volo e poi tutto il resto direttamente sul posto tanto gli spazi sono così immensi che c'è veramente posto per tutti) Roma-Milano, Milano-New York, New York-San Francisco. Dopo un lunghissimo volo arriviamo finalmente a destinazione. In aeroporto affittiamo un fuoristrada che ci accompagnerà per tutto il viaggio.

San Francisco è una città bellissima sicuramente la meno americana e più dal sapore europeo. La cosa che ci ha colpito subito è stato il clima, e la fitta nebbia! Nonostante il periodo estivo faceva piuttosto freddino (sui 15°-16°).Cominciamo la visita per la folkloristica China Town, poi verso il capolinea dei Trolley i tipici tram della città sui quali però non siamo riusciti a salire vista la numerosa folla. Merita poi una visita il Bay Bridge fino ad arrivare al Fisherman Wharf e il Pier 39 forse un pò troppo turistico con i suoi negozi colorati e i ristorantini di pesce ma molto carino. Da lì è possibile prendere un battello (non proprio economico)per visitare l'ex prigione di Alcatraz. Occorre prenotare con un pò di anticipo per riuscire a trovare un posto. Immancabile la visita al Golden Gate, dal quale si gode un'imperdibile veduta sul Pacifico! Lo abbiamo visitato da tutte le angolazioni possibili e il paesaggio ci ha regalato sempre emozioni diverse. Di seguito ci siamo recati a visitare The Palace of the Fine Arts e il Golden Gate State Park, un parco enorme all'interno del quale consigliamo di andare agli Japanese Tea Garden. Da non perdere assolutamente la visita al tramonto di Treasure Island da cui si gode una vista di tutta la baia, un luogo di assoluto silenzio, dove gli unici suoni che si possono ascoltare sono il suono dei gabbiani, delle navi che solcano l'oceano e il rumore delle onde...Per poi verso sera vedere in lontananza i grattacieli che cominciano lentamente a prender vita e illuminarsi...

Il giorno seguente abbiamo deciso di recarci al parco di sequoie giganti di Muir Woods a una 40 di minuti da San Francisco. Un posto fantastico per fare delle belle camminate e respirare dell'aria pulita. Piccola nota dolente della città sono i parcheggi quasi tutti a pagamento e non esattamente economici! Il terzo giorno ci siamo recati verso Erica Street dove c'erano le caratteristiche casette circolari dai colori più svariati e poi verso la famosa e ripidissima Lombard Street! Pant pant che fatica!!!Un bell'esercizio fisico! A malincuore lasciamo la città in direzione Los Angeles (più di 800 Km!!!) le distanze sono veramente immense, più di quanto si possa immaginare rese ancora più lunghe dai rigorosi limiti di velocità imposti su strade drittissime!!! E' meglio non farsi prendere dalla tentazione di schiacciare troppo l'acceleratore perchè anche dalla strada più deserta i poliziotti possono sbucare improvvisamente dal nulla! Attenti però ai colpi di sonno imprevisti! Ma noi abbiamo preso una strada panoramica sull'oceano e non c'è stato proprio il rischio di annoiarsi, nel tragitto qualche breve sosta oltre che per mangiare (nota dolente! Cicciosi sandwich ripieni di tutto il possibile e improbabili pizze oliose con tanto di salame che loro chiamano pepperoni! Mah!) per sgranchirsi un pò le gambe

  • 398 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social