USA West Costa - la terra dei colori

Stati Uniti Costa Ovest: la terra dei colori Durata: 18 giorni dal 22/07/09 08/08/09 di cui 15 effettivi escluso il volo. Chilometri percorsi in auto: circa 6.500. Viaggiatori: in coppia. Informazioni Utili. - Volo: da Malpensa a Los Angeles con ...

  • di aliva
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Stati Uniti Costa Ovest: la terra dei colori Durata: 18 giorni dal 22/07/09 08/08/09 di cui 15 effettivi escluso il volo.

Chilometri percorsi in auto: circa 6.500.

Viaggiatori: in coppia. Informazioni Utili.

- Volo: da Malpensa a Los Angeles con uno scalo sulla costa atlantica, trovato un mese prima della partenza sul sito (consigliatissimo) www.Govolo.It con la US Airways a 472 euro A/R a persona (forse per la crisi, ma è quasi la metà dello stesso periodo dell'anno precedente); - Hotel/motel: www.Venere.It nelle città di Los Angeles, Las Vegas e San Francisco, non abbiamo prenotato nulla nelle tappe dei parchi nazionali; - Auto a noleggio: ci sono diverse compagnie negli stati uniti, dalla Dollar, Avis, Hertz; noi abbiamo scelto la Budget per convenienza, per le assicurazioni complete e già incluse e per la gratuità del secondo guidatore se convivente/sposo; consigliatissimo, anche se con 99 dollari in più, il navigatore che ti evita davvero tanto nervoso e ti fa risparmiare tempo, soprattutto in entrata/uscita dalle grandi metropoli americane; - Acquisti: negli Stati Uniti i prezzi non sono mai comprensivi delle tasse che possono variare da Stato a Stato ma in genere non superano mai il 10-15%; - Ristoranti e bar: é tradizione che il cliente lasci la mancia che sostituisce in un certo senso il nostro “coperto”; tante volte viene già indicato sullo scontrino un importo suggerito di mancia, altre volte invece, addirittura, viene automaticamente aggiunto al prezzo sullo scontrino; è un po’ antipatico ma non ci si può far nulla; - Tessera per i parchi nazionali: se si ha intenzione di fare almeno 4 o 5 parchi conviene acquistare il Pass Annuale che consente l’ingresso illimitato per un anno in tutti i parchi nazionali di una macchina e dei passeggeri; la tessera quest’anno costava 80 dollari; - Costo complessivo del viaggio: 4.000 euro (2.000 euro/persona).

Itinerario.

1° giorno - Los Angeles.

Avevamo un grazioso motel "Hollywood Express Inn" (parcheggio interno gratuito) da dove era possibile raggiungere a piedi il centro di Hollywood. La mattina visita a Hollywood, “walk of fame” dove ci sono le stelle che ricordano i nomi di illustri personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo, Chinese Theatre con le impronte dei divi dall'inizio del 1900 ai giorni nostri, ci hanno colpito quelle di Mastroianni e della Loren, giretto per Hollywood, cittadina peraltro non bella ma che sta pian piano migliorando. Da non perdere una foto ricordo dal finto divano con alle spalle la collina con la scritta HOLLYWOOD. Pranzo frugale al ... McDonald giusto per iniziare a tema il viaggio anche dal punto di vista gastronomico e, macchina alla mano, ci siamo infilati sul Sunset Boulevard alla volta di Beverly Hills e Bel Air, i quartieri dove si trovano le ville più belle e grandi al mondo. Devo dire che è stato emozionante vedere questi quartieri esclusivi dove non c'è un filo d'erba fuori posto e dove i giardinieri spuntano come formiche dappertutto. Da ogni angolo traspare un'opulenza incredibile; a Beverly Hills c'è ancora un senso di realtà, le ville sono enormi, bellissime e di tanti stili diversi con giardini, o forse farei meglio a parlare di parchi, curatissimi. Su internet cercando in google "star homes" ci sono gli indirizzi delle star passate e recenti, per la curiosità di chi volesse vedere da fuori la tenuta di Jack Nicholson o il palazzo rosa di Madonna o ancora la villa che occupa un'intera collina di Ronald Reagan. Bel Air è invece un po' troppo esclusivo con un cancello addirittura all'ingresso del quartiere, strade senza parcheggi e con divieto di sosta, ovunque siepi altissime che impediscono la vista. Terminata la visita ai quartieri ricchi di Los Angeles abbiamo fatto un giretto per Rodeo Drive, la via dei negozi alla moda, la stessa dove Giulia Roberts nel film “Pretty Woman” faceva acquisti, ed ecco un altro assaggio di smodata ricchezza. In ultimo siamo scesi sulla spiaggia di Malibu frequentata da surfisti dove abbiamo anche concluso con una cenetta sul pontile di Malibu gustandoci un bellissimo tramonto

  • 4246 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social