Sri Lanka, un tour completo di una bellissima isola

Sri Lanka, un'isola verde meravigliosa tutta da scoprire. L'ospitalità vi accompagnerà per tutto il viaggio come il profumo delle tante spezie

Diario letto 4313 volte

  • di wondermau
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Io e Francesca non ci eravamo mai spinti così a est e, quasi per caso, è nata la voglia di andare in Sri Lanka. Raccolte le idee insieme a Matteo a Daniela abbiamo deciso di partire iniziando a pensare ad un itinerario il più completo possibile. Leggendo i vari racconti di viaggio e tante recensioni abbiamo deciso di affidarci al sito ciaosrilanka. Fin dai primi contatti Manjula, il proprietario, ci ha fatto una buonissima impressione dimostrandosi attento, disponibile e molto professionale. L’itinerario che propone è completo, ma è possibile personalizzarlo a seconda delle proprie esigenze, seguendo sempre i suoi consigli che non mancano mai. Prima di arrivare al racconto dei nostri 15 giorni in Sri Lanka mi sento di dare qualche informazione su questo bellissimo paese.

È sicuro, state tranquilli! Anche a noi hanno fatto pensare gli attentati di Pasqua 2019, ma durante la vacanza non abbiamo mai avuto la minima preoccupazione e in giro si incontrano un sacco di militari che effettuano controlli, soprattutto vicino ai luoghi religiosi. Guidare, lato della carreggiata a parte, è complicato. Consiglio di evitare il noleggio di un’auto e di affidarsi ad un driver come abbiamo fatto noi, anche perché il costo è veramente ridicolo. Le strade sono ben asfaltate, ma guidare è difficile a causa del traffico, causato dai numerosi e dai più disparati mezzi di locomozione, e dei pochissimi cartelli stradali che già sono pochi e spesso sono scritti in singalese. Gli ATM non sono molti. Nelle città si trovano facilmente, ma in giro sono rari. Procuratevi banconote di piccolo taglio perché molti venditori non accettano quelle di alto valore. Carte di credito? Spesso non vengono accettate nei ristoranti o negli alberghi, quindi portatevi sempre dei contanti. Per le telefonate e per internet consiglio di fare una scheda locale perché costa meno, a meno che il vostro operatore non abbia un’offerta più che valida. Il cibo è un po’ ripetitivo, sicuramente speziato, ma buono. Se non vi piace il piccante dite sempre “no spicy”. Quando siete al mare, per variare un po’, mangiate del pesce alla brace, sempre freschissimo e meno speziato rispetto alle altre cose. I venditori non sono assolutamente insistenti, ma spesso giocano sul prezzo. Preparatevi a trattare. Finite le premesse comincia il racconto della nostra avventura.

15 e 16 agosto – Volo e arrivo a Colombo

Dopo aver rinunciato alla grigliata di Ferragosto, nel tardo pomeriggio ci mettiamo in viaggio in direzione Malpensa. Il volo con Emirates lo abbiamo prenotato a metà marzo, ma ovviamente prima si prenota meglio è. Il più conveniente, circa 900 euro, e comodo preveda un veloce scalo a Dubai sia all’andata che al ritorno. Diciamo che in circa 14 ore abbiamo comodamente raggiunto lo Sri Lanka perché la compagnia degli Emirati Arabi è una garanzia sia in termini di puntualità che in termini di servizio. Atterrati a Colombo nel pomeriggio del 16 agosto abbiamo conosciuto il nostro driver Tusita e la nostra guida “Antonio”, fidati collaboratori di Manjula. Essendo quattro viaggiatori in compagnia di due accompagnatori non avevamo un’automobile, ma un comodissimo van in cui saremmo potuti stare tranquillamente in dieci. In Sri Lanka per fare pochi km serve tempo e tra Colombo e la nostra prima tappa al sud dell’isola i km non sarebbero stati pochi. Dopo circa due ore di viaggio e una breve tappa con il primo approccio al cibo locale (riso e curry per iniziare col piede giusto. Meno di 10 euro e abbiamo mangiato in quattro) arriviamo al Sunny mood di Unawatuna, comodo e pulito appoggio per visitare il sud. La stanchezza del viaggio non si fa sentire, quindi dopo una veloce doccia ci infiliamo in una festa in onore di Buddha tradotta in una fila infinita di bancarelle che termina al tempio del paese. Bagno di folla in cui praticamente siamo gli unici turisti. Un po’ osservati speciali, soprattutto dai simpatici bambini che salutano, ma tutto assolutamente tranquillo. Prima di dormire una buona birra locale che ci accompagnerà per tutta la vacanza: la Lion beer. La lager è una leggera e discreta birra. Oltre a quella classica fanno un’ottima Stout, purtroppo introvabile nella maggior parte dell’isola!

17 agosto – Galle e Mirissa

Il primo giorno pieno inizia con una colazione al nostro hotel a base di frutta buonissima, pane tostato con burro e marmellata, pancakes ripieni di cocco e miele e bevande fredde e calde. Questa sarà una colazione che ci accompagnerà per tutta la vacanza, sempre seguita per chi lo desidera da uova cucinate al momento. La mattina l’abbiamo trascorsa a Galle. Ci aspettavamo di più, ma il forte rimane comunque carino da visitare e una passeggiata si fa più che volentieri. Non fa caldissimo, ma c’è molta umidità e il tempo è nuvoloso, ad agosto il sud è così. Terminata la visita ci siamo diretti a Mirissa con la tappa obbligatoria a vedere i famosissimi pescatori sui trampoli. Molto fotografici anche col mare mosso. La parte triste è che vogliono essere pagati per essere fotografati, però posso assicurare che pescano davvero. Consumiamo un ottimo pranzo a base di riso col pesce e pesce fritto, tutto innaffiato dall’immancabile birra. A metà pomeriggio iniziamo il viaggio verso il parco nazionale Udawalawe e prima di sera raggiungiamo l’hotel Niwahana, che si trova a due passi dall’ingresso del parco. Intorno alla struttura non c’è nulla, ma le camere sono pulite e molto colorate. Viste le poche alternative ceniamo in hotel gustando dei buonissimi noodles e del pollo, poi a dormire perché la sveglia suonerà molto presto

  • 4313 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social