Sri Lanka Express

Tutto quello che c'è da sapere per un viaggio fai da te nel Paese

  • di Fabio Pinelli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Perù, Cuba, California, Canada, Islanda … Sri Lanka! Siamo alle solite, definire la meta del viaggio estivo significa: ricerca voli compulsiva, perdita di ore di sonno e annesso inevitabile giro del mondo, purtroppo solo virtuale. Lo Sri Lanka non era una destinazione ambita da tempo, piuttosto un’idea improvvisa accesasi con la forma di una roccaforte apparentemente senza senso in mezzo alla foresta e la direzione di un nostalgico viaggio in treno in collina tra le piantagioni di tè.

L’idea si concretizza in un volo della Qatar Airways, Malpensa – Colombo con scalo a Doha. Siamo a marzo, l’estate addosso. Più o meno dai.

INFO INTRODUTTIVE

Scrivo subito alcune informazioni riassuntive per dare agli altri TpC un flash sul tipo di viaggio effettuato.

  • Itinerario: tour in senso orario (circa) con pernottamenti ad Anuradhapura (1notte) – Sigirya (2n) – Trincomalee (3n) – Kandy (2n) – Nuwara Eliya (2n) – Ella (2n) – Galle (2n) – Colombo (1n)
  • Periodo di viaggio: 12 – 29 agosto
  • Agenzia/Fai da te: fai da me
  • Modalità di spostamento: autobus (2), treni (3), taxi drivers (3), tuk tuk (n)
  • Hospitality: guesthouse B&B (prenotazioni con Booking, prima di partire)

Ecco anche una sintesi delle spese per le categorie principali:

  • TRASPORTI totale -> 300€ (215€ per 3 volte con autista privato; 30€ per 2 volte in taxi; 6€ per 1 volta in bici; 4€ per 2 volte in autobus; 5€ per 3 volte in treno; 40€ per 20 volte in tuk-tuk)
  • VOLO totale -> 800€ (a testa, compresa assicurazione)
  • FOOD & BEVERAGE totale -> 360€ (quindi spesa media giornaliera pro capite: 10,5€)
  • HOSPITALITY totale -> 620€ (quindi spesa media giornaliera pro capite: 20,7€ … inflazionata pesantemente dalla notte in hotel a Colombo)
  • VISITE totale -> 400€ (200 a testa, suddivisi tra templi, siti archeologici, trekking ed altre escursioni)

DAY 0 - DOM 12/08/18 – DOHA

Viaggiatori: zaino in spalla, riparte Pechino Express. Che bello. Partiamo alle 9.05 da Malpensa, io con il mio solito sgangherato zaino giallo, arrivato temo alla sua ultima spedizione e Claudia con il suo nuovo zaino verde bellissimo e regalato… da me! Arriviamo dopo circa sei ore di volo all’Hamad International Airport di Doha. Sono le 16, ora locale. La ripartenza per Colombo è prevista alle 22.30 quindi, approfittando del tempo a disposizione e del visto gratuito, usciamo a goderci il delicatissimo clima arabo. Preleviamo in aeroporto qualche Rial, prendiamo un taxi (45 QR) e ci facciamo lasciare di fronte all’Islamic Art Museum, non per visitarlo ma per raggiungere da lì con una breve e piacevole passeggiata (45 gradi) lo Skyline Viewpoint da dove ammiriamo la vista sui grattacieli qatarioti. Agli albori del tramonto ci spostiamo a piedi verso il Souq Waqif. Un’altra gradevolissima passeggiata, stavolta di circa 1 Km: per le strade non cammina praticamente nessuno. Chissà come mai. Il Souq è incredibilmente pulito, i pavimenti sembrano di marmo per quanto luccicano. Le arterie principali sono caratterizzate soprattutto da ristoranti e bar con comodi divani per fumare il narghilè; nelle vie più strette si concentrano invece piccoli negozi di stoffe, spezie, abiti e quant’altro. Al calar del sole, le vie iniziano subito ad animarsi di gente locale ed anche di qualche turista come noi. Le luci dei grattacieli iniziano ad accendersi in lontananza e promettono un bello spettacolo, ma sono già le 18 e non possiamo dilungarci troppo quindi tocca risalire su un taxi (27 QR) che ci riporta in aeroporto. Lungo il tragitto abbiamo modo di apprezzare la bella illuminazione delle strade cittadine

  • 8337 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social