Sri Lanka: natura, cultura e mare

Alla scoperta di un'isola bellissima

  • di wayan55
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Considerando il tempo ristretto,14 giorni, quest'anno la scelta è caduta su questa bellissima isola. Dopo varie ricerche sul possibile tempo meteorologico che avremmo potuto trovare la scelta dell'itinerario prevede, dopo l'arrivo a Negombo, le seguenti tappe: Nuwara Eliya, Ella, Kandy, Habarana (triangolo culturale), Anuradhapura, Nilaveli. Per fare questo giro ci avvaliamo di un driver, Bandu, che parla bene l'italiano (è stato 20 anni qui da noi), ha un ottimo suv ed è una brava persona. Ha iniziato da poco a fare questo lavoro e sta facendo esperienza ma se la cava bene. Gli hotel o b&b prenotati quasi tutti da noi.

6 giugno

Partiamo con volo omar air o meglio avremmo dovuto! A Malpensa una solerte impiegata ci comunica che se vogliamo arrivare a Colombo dovevamo prendere subito un volo alitalia/ethiad via Abu Dhabi. Morale: 7 ore e mezza di attesa ad Abu Dhabi (invece delle 2 ore a Muscat), un volo da far schifo e bagaglio perso negli Emirati !! Non sapremo mai il perché di questo dirottamento possiamo solo dire che il volo oman air al ritorno è stato perfetto.

Arriviamo il 7 sera a Negombo stravolti, ma per fortuna il nostro driver è ancora lì in aeroporto ad aspettarci (ci mancava solo questa). Frugale pasto e a letto in un hotel da evitare dopo un viaggio simile.

8 giugno

Si parte per Nuwara E. e già dai primi km ci rende con che il traffico è caotico e senza regole. Abbiamo un buon driver ma un po' troppo spericolato per i nostri gusti; gli diciamo che non abbiamo fretta e lui si adegua. Il viaggio comunque seppur lungo (ci siamo dovuti fermare anche a comprar qualcosa per cambiarci ovviamente) è stato piacevole. Abbiamo viaggiato sempre immersi nel verde e questo sarà una costante per tutto il tour. Per noi che viviamo a Milano è il massimo. Arriviamo più tardi del previsto e abbiamo poco tempo per vedere bene Nuwara, ragion per cui cerchiamo l'hotel Daffodils, buono 60 euro, e facciamo una passeggiata intorno al lago. Abbiamo voglia di buon cibo e scegliamo il Gran Thailand ottimo ristorante del grand hotel (25 euro in 2).Torniamo in albergo col nostro primo emozionante tuk-tuk.

9 giugno

Su consiglio dell'hotel e della lonely p. si parte presto, prima delle 7, per la passeggiata all'horton plains che, si dice, sia un luogo che verso le 9/10 del mattino si riempie di nuvole e nebbia. Per noi, che i vestiti pesanti li avevamo nella valigia persa e non ancora recapitata, niente di tutto questo però. Tre ore e mezza di passeggiata facile con buona temperatura e con paesaggi spettacolari e bucolici. Consigliatissima. Alle 11 il driver ci riporta all'hotel e poi alla stazione dove a mezzogiorno circa prendiamo il treno per Ella. Poco meno di 3 ore il viaggio in treno,posto prenotato in 2^, molto bello e rilassante. Ad Ella facciamo un po' fatica a trovare il b&b ( Idyll homestay, semplice ma con gestori simpatici) anche perchè l'unica ora di pioggia vera che prendiamo in tutto il tour è qui e questo più del disagio ci fa capire il perchè l'isola sia così verde. Alla sera al cafè chill si mangia bene in un bel ambiente giovanile.

10 giugno

Dopo una buona colazione casalinga scegliamo di fare una passeggiata al little Adam's peak.. Mezz'ora di camminata facile e si è sopra una collina a godersi un bel panorama. Si risale in auto per andare Kandy seguendo su mio consiglio di passare per Badulla e Rantanbe. Il percorso è molto panoramico e attraversa un parco naturale con un bel lago. Arriviamo a kandy alle 13 quando c'è l'uscita delle scuole: un casino! Dopo tanta natura il traffico di kandy ci sconvolge. In effetti essendo il lago percorribile dalle auto solo da un lato, inevitabilmente a tutte le ore si creano ingorghi non indifferenti. Trovata l' homestay, discreta segnalata dalla lonely, facciamo un giro a piedi nel centro città; rimaniamo un po' delusi da case e negozi ma notiamo con piacere che la città è pulita e non ci sono mendicanti e soprattutto bambini da soli in giro. Tutti sono cordiali quando chiediamo informazioni e solo uno si offre per farci da guida

  • 10858 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social