Skiathos - Skopelos - Alonissos in coppia

Brevissime note di viaggio, soprattutto pratiche. In coppia fai da te. 9 giorni a inizio agosto.

Diario letto 777 volte

  • di Guglielmo di Rubruck
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Volo da Venezia (Volotea). Hotel prenotati con Booking. Al porto di Skiathos e a Skopelos c'era però ancora qualcuno che promuoveva camere, con il cartello in mano, come ai vecchi tempi in Grecia. In alta stagione consiglio però di prenotare prima di arrivare.

Skiathos delle tre è quella che ci è piaciuta meno. L’isola è verde, con belle foreste di pini, il porto la sera è molto animato e regala bei posti dove bere qualcosa, benché le costruzioni siano abbastanza anonime (non vi aspettate un centro storico vero e proprio). Regala anche musica truzza a tutto volume: e questo è il punto tragico della questione. Skiathos è un’isola violentata dal turismo, specie se rumoroso. Vuole imitare Mikonos e Santorini, però a questo punto preferite gli originali, che hanno un mare decisamente migliore e centri storici assai più affascinanti. Ecco, il mare è stato una delusione. Delle isole greche che ho visitato (e non sono poche) è certamente il peggiore. Non vi fidate di chi scrive “mare cristallino” commentando allo stesso modo ogni spiaggia: si vede che ha messo appena il piede in acqua dove si tocca, riesce a guardarsi le dita e non ha termini di paragone (per dire, se avete in mente il mare di Creta, della Sardegna, di Formentera, ma anche di Koufonisi, almeno com'era tantissimi anni fa, qui resterete fortemente delusi). Salviamo Koukounaries, che ha una buona trasparenza e potrebbe essere un piccolo paradiso, inserito com’è in un’oasi naturalistica, se non fosse che lo hanno trasformato in una specie di carnaio, con file profonde di ombrelloni, musica truzza sparata al massimo, moto d’acqua e motoscafi con i gonfiabili attaccati che scorrazzano senza regole e tanta, troppa plastica in fondo al mare. Basta fare un centinaio di metri dalla riva, oltre il punto in cui si tocca, e vedrete una desolazione di bottiglie e altre schifezze nefande. Come si fa a trattare così il mare? Bottiglie e plastica a parte, sull’isola nella parte sud non abbiamo mai trovato fondali interessanti: per lo più praterie di posidonia annerita, ampia sabbia, pochissime rocce, fili d’erba, grande noia sottomarina.

Prezzi alle stelle (a parte qualche taverna), ma almeno cucina è mediamente buona in tutta l’isola. Ottimo il servizio di autobus fino all’una di notte.

Skopelos è decisamente un’altra storia. Mantiene la sua identità nonostante il turismo. Mangiate da O Molos al porto, per noi è stato un piacere. Abbiamo preso un pagro di tutto rispetto (perfettamente grigliato, carni sode, sapore fresco di mare). Tornandoci abbiamo provato lo stufato di capra in letto di finocchio, sublime. Se potete, soggiornate nella pensione Kyr Sotos, ottima posizione e un fascino unico con i suoi pavimenti di legno, l’affaccio sulla chiesa greca, i soffitti alti, il sapore di viaggio e di mare che conserva. Skopelos porto non è assolutamente paragonabile al luccicante porto di Skiathos, ed è un bene: troverete anche qui negozietti e posti interessanti per la sera, ma tutto in una chiave più rilassata e autentica. Per il mare siamo stati a Stafilos, che consiglierei. Anche qui dimenticate grandi trasparenze, ma il contesto paesaggistico è meraviglioso, c’è un ampio affaccio a terrazza venendo dalla strada e l’acqua, alla distanza, ha un luminoso colore blu e azzurro. Siamo stati anche a Panormos che invece abbiamo trovato mediocre, anche se possiede un’atmosfera rilassante e piacevole. Buono il servizio di autobus per raggiungere le spiagge. Dovendo scegliere dove soggiornare consiglio il porto. Da lì arrivate comodamente in autobus sulle spiagge (a Stafilos in un quarto d’ora, a Panormos in circa il doppio. Non siamo arrivati più su, l’impressione è che le spiagge più a nord siano interessanti e valgano la pena)

  • 777 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social