Sporadi: verde e mare da sogno

Vacanze tra boschi, pinete, spiagge e un mare da favola

  • di Miranda Bagnoli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

9- 20 Luglio 2018, Sporadi settentrionali: Alonissos, Skopelos, Skiathos

Alle 11,45 parte il nostro aereo: Bologna-Skiathos (Blue Panorama Airlines- € 402,00 - A/R per 2 persone).

Atterriamo alle ore 14,50 (+ 1 ora rispetto all’Italia) a Skiàthos, l’isola greca del Mar Egeo che con Alonissos, Skopelos e altri isolotti di piccole dimensioni fa parte dell’arcipelago delle Sporadi Settentrionali, famose per le spiagge e il mare da sogno.

Il piccolo ma trafficato aeroporto di Skiathos Alexandros Papadiamantis, intitolato al famoso scrittore nato sull’isola, si trova appena ad un paio di chilometri a nordest del capoluogo ed è considerato il più “pericoloso” d’Europa per la vicinanza alla spiaggia e per la pista estremamente corta, ma l’atterraggio è tranquillo. Prendiamo un taxi, poiché l’hotel da noi prenotato si trova a Skiayhos town, sul Porto Vecchio. Il taxi ci accompagna fino ad una piazzetta, perché non può proseguire lungo le caratteristiche e strette viuzze greche. Proseguiamo a piedi, con l’aiuto di google map, che ci fornisce indicazioni errate perché le stradine che s’intersecano non sono segnate sulla mappa. Arriviamo all’hotel accaldati, fortunatamente abbiamo portato solo due bagagli a mano, otre a borsa e zainetto. L’hotel Mato si trova in un vecchio palazzo, restaurato forse alcuni anni fa ed ora appare in stato di decadenza, con cortile popolato da gatti (fortunatamente a me piacciono i gatti; sentiremo altri ospiti lamentarsi). La proprietaria si scusa (parla in inglese e non conosce l’italiano) dicendoci che nel bagno, della stanza a noi assegnata, l’acqua non funziona, così per una notte ci invia in un altro hotel e ha già chiamato il taxi. È stata molto gentile. Resteremo a Skiathos per una notte, poiché il traghetto per Alonissos partirà alle 15,20 del giorno successivo (abbiamo preferito prenotarlo per il giorno successivo all’arrivo, pensando a possibili ritardi del volo).

Dopo esserci sistemati in hotel, usciamo e, consultando la mappa fornitaci dalla receptionist, saliamo e poi scendiamo in una spiaggetta di Skiathos town: Megali Ammos. Per un’oretta ci fermiamo in un tratto di spiaggia libera. Vicino ci sono anche lettini ed ombrelloni. Subito notiamo il verde dei pini e della vegetazione mediterranea vicino ad un mare dall’acqua azzurra e trasparente. Stranamente arrivano nuvole e ritorniamo in hotel, verso le 19,30, appena in tempo: comincia a piovere. Dopo la doccia usciamo e ci fermiamo in una taverna vicina al nostro alloggio: Lyhnari taverna. Ceniamo con piatti greci: “beef stew, onions, rice” e “pork stew with cheese, rice and potatoes” (non conosciamo la lingua greca e consultiamo il menu in inglese). Apprezziamo i piatti, anche se sono piuttosto pesanti. Ci offrono anche il dolce a base di formaggio, con mandorle e miele. Dimenticavo: in ogni ristorante portano il pane, bianco e nero, con burro.

10 Luglio 2018: Skiathos-Alonissos

Ci svegliamo col sole, rimettiamo in valigia le poche cose tolte, scendiamo per la colazione, poi andiamo in spiaggia, a piedi: Megali Ammos. In questa sottile striscia di spiaggia sabbiosa affittiamo due lettini con ombrellone ( € 8)

  • 6697 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social