Caravaca e la fede di Vera Cruz

In cerca di un luogo autentico, che potesse rispecchiare la vera Spagna, che fosse lontano dal caos del turismo di massa e dai monumenti maggiormente conosciuti e famosi nel mondo...

Diario letto 1249 volte

  • di sphimmstrip
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Distante circa tre ore di automobile da Granada, questa piccola cittadina si trova nelle secche campagne della regione della Murcia, distante sia dalla vivacissima Costa Brava che dalle più grandi città circostanti.

Il comune di Caravaca conta circa 26000 abitanti ed è dominato dalla collina del castello medievale, molti santuari sorgono in questa zona, il più famoso dei quali è il Santuario de la Santisima y Vera Cruz, situato all'interno delle mura del castello, qui si venera una particolare croce (a due braccia orizzontali) dentro la quale, si narra, si trova un frammento della croce di Cristo. In suo onore la città organizza ogni anno una festa che ha luogo dal 1 al 5 di Maggio. Il 2010 a Caravaca è stato dichiarato Anno Santo. Tuttavia le fonti di crescita della città sono altre, le colline dei dintorni sono ricche di ferro e marmo, e la città possiede quindi un centro industriale piuttosto importante, dove sorgono industrie di vario tipo. Nei dintorni si trova inoltre una zona nota come las Fuentes del Marqués, un parco naturale ricco di percorsi pedonali tra i boschi ed il ruscello che sorge appunto dalla locale sorgente. Molte sono le attività possibili in zona, ma al nostro arrivo la città ci pare semideserta, forse perché siamo in estate, periodo di vacanza, o forse a causa della crisi, molti negozi e locali sono chiusi, alcuni di essi svuotati e certi paiono proprio abbandonati.

Alloggiamo una notte in un monastero nella parte bassa della città, non è la sistemazione più economica, ma offre camere spaziose, di recente restaurate, molto pulite e luminose, e non si trova troppo fuori dal centro. Se doveste capitare a Caravaca ricordatevi di Nuestra Señora del Carmen. Durante il soggiorno è anche possibile partecipare ai pasti del monastero, è sufficiente comunicarne la volontà alla reception, se ci tenete sarà così possibile seguire i ritmi dei frati cadenzati dalle funzioni religiose giornaliere. Arrivando verso mezzogiorno decidiamo di fare due passi in cerca di un ristorante, tuttavia, come già ci era sembrato, la maggior parte degli esercizi è chiusa e dobbiamo girare parecchio prima di trovarne uno aperto. Dirigendoci verso la collina del santuario giungiamo in Plaza del Arco, vicino a Cuesta del Castillo, dove troviamo il Restaurante El Arco, con un invitante dehor ombreggiato all'esterno. Saziamo qui la nostra fame, un giro di tapas davvero eccezionali e generose accompagnate da fresca cerveza; davvero ottimo. Ci informiamo sugli orari d'apertura del santuario e il cameriere ci dice che al pomeriggio riaprirà alle 16.30. Infatti non è possibile visitarlo in qualsiasi momento, vi si può accedere al mattino dalle 9.30 alle 12 circa ed al pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30, nei restanti orari la chiesa è chiusa ai turisti e vi si può accedere solo per partecipare alle funzioni religiose.

Il Santuario de la Santisima y Vera Cruz fu costruito e ultimato tra gli ultimi anni del 1600 e i primissimi anni del 1700, nei secoli successivi, internamente, venne arricchito con diverse cappellette mentre la facciata venne interamente rivestita di marmo. Venne dichiarato Monumento storico-artistico di carattere Nazionale soltanto nel 1944.

A metà pomeriggio ci incamminiamo quindi verso la collina, la salita è piuttosto ripida e si snoda tra i vicoli stretti del centro storico e delle ripide scalinate che risalgono in mezzo alle case. Da una scalinata più grande si accede al cortile interno alle mura, oltrepassando un grande portale che funge da accesso. Sopra di esso, sulla destra, dall'alto dei grandi bastioni si erge la Vera Cruz a dominare la città. Il piazzale del Castillo è molto vasto e piuttosto vuoto, probabilmente adibito alle grandi funzioni religiose

  • 1249 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social