Slow Tour Padano, 1 puntata: Milano agricola

Domenica 29 novembre su Rete 4, si parte da Milano

Lo Slow Tour Padano di Patrizio Roversi nell’agricoltura e nei prodotti della Pianura Padana comincia nel modo e nel luogo forse più improbabile… Piazza del Duomo a Milano! Che c’entra la città più metropolitana d’Italia, simbolo dello sviluppo industriale e della finanza, con l’agricoltura? Patrizio non ha dubbi: Milano prima di tutto è una città agricola. E persino il Duomo stesso viene dall’agricoltura!

Dove la città attacca, la campagna si difende, resiste, ritorna e si insinua nella città: un rapporto dialettico, una commistione. Dal mercato agricolo dei produttori locali agli orti urbani sociali, fino all’antica vigna di Leonardo da Vinci, sempre in pieno centro. Patrizio inforca il mezzo di trasporto simbolo del motore nella pianura: una moto Guzzi 500 Astore del 49, la moto di suo padre, opportunamente dotata di due «borse laterali gialle» dove riporrà lungo la strada i beni materiali e immateriali dello slow tour padano.

Parte in cerca dell’origine dell’agricoltura padana, una storia che inizia a Chiaravalle, all’Abbazia dei monaci cistercensi. Con la rivoluzione blu, le bonifiche e l’invenzione delle marcite che ha portato a un’altra invenzione a sua volta rivoluzionaria: quella del Grana Padano! Nato come soluzione di conservazione del latte prodotto in gran quantità, un anti-spreco ante-litteram!

Il viaggio prosegue verso il parco sud, dove la campagna scende a patti con la città e dove a meno di 4km dal pieno centro esiste (e resiste) un lembo di terreno veramente agricolo, con le mucche e i campi coltivati. L’agricoltura è il passato, ma è anche il futuro! Lo sanno bene i milanesi che vengono a fare la spesa nelle cascine.

Slow Tour Padano a Milano, domenica 29 novembre alle 14.15 su Rete 4.

ECCO IL LINK PER VEDERE LA PUNTATA SU MEDIASET PLAY

  • 1021 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social