Skiathos, l'isola dalle due anime

Dalle grandi e affollate spiagge sabbiose alle tranquille strade sterrate <b> </b>

  • di plarggtpc
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

E' un'isola con una doppia anima, quella piu' turistica delle strade asfaltate e trafficate, grandi spiagge sabbiose, con tante file di ombrelloni e lettini, affollate e rumorose, specie quando si trasformano in discoteche all'aperto dopo il tramonto, e una piu' tranquilla, fatta di strade sterrate o addirittura da 4x4, spiagge di ciottoli e rocce, acqua cristallina, una sola fila di ombrelloni e lettini (non sempre) e taverne di pescatori.

Skiathos 2012 (25/07-02/08)

Premessa: Una vera vacanza estiva per mia moglie ed io dopo due anni, organizzata all'ultimo minuto facendo tutte le prenotazioni il 15 luglio sera in 2 ore da casa via internet, dopo aver scelto la Grecia... Prima prenotato e pagato il volo aereo, Blue Express, linea low cost della Blue Panorama, volo diretto Roma Fiumicino (FCO) - Skiathos (JSI) partenza ore 06:25 del 25/07 e ritorno alle 11:00 del 02/08. Poi noleggiato l'auto, con Grekka (scoperto poi trattarsi di Europcar), da prendere e riconsegnare in aereoporto. Poi trovato appartamento con angolo cottura (chiamasi studios in Grecia) con fornitura di alimenti per prima colazione compresa) a Villa TeoZenia in localita' Achladies, a circa 6km. dall'aereoporto, scelta in base alle ottime recensioni presenti in TripAdvisor che ci ha poi dirottati su Booking.com. Quindi per finire preso il parcheggio a Parkingo a Fiumicino dal 25/07 ore 04:30 al 02/08 ore 11:30.

25 luglio

Partenza in orario dal terminal T3. Volo perfetto con pochi passeggeri e arrivo in orario. Gentilezza degli addetti in aereoporto, grande disponibilita' della responsabile del noleggio (Nina), macchina di fascia superiore rispetto a quella noleggiata ma allo stesso prezzo (una Renault Thalia, cioe' una Clio 3 volumi, mai importata in Italia giustamente, vista la linea!), che oltre a darci tutte le indicazioni di base sul come muoversi nell'isola, e sulla mancata copertura assicurativa se avessimo voluto traghettare a Skopelos e/o Alonissos, ci ha fatto da guida in motorino fino alla strada principale. Grazie alle indicazioni forniteci in buon inglese via email dal gentilissimo Teo, che si era anche offerto di venirci a prendere in aereoporto, abbiamo subito trovato Villa TeoZenia, vicino alla fermata 10 del bus locale (le fermate sono tutte numerate). Accoglienza assai cordiale da Teo stesso e dal padre e sistemazione altrettanto valida, con studios pulitissimo cui si accede facendo qualche gradino dal vialetto comune, con terrazzino compreso di tavolino bianco con sedie, filo per stendere e mollette, angolo cottura attrezzatissimo e nuovissimo, aria condizionata molto efficiente, zanzariere alle finestre (davvero indispensabili!), bagno immacolato. Dopo avremmo anche verificato l'esistenza e piena funzionalita' della connessione internet via free wi-fi, come anche indicato su Booking.com, ma solo se all'aperto. Sistemati velocemente i bagagli (con il solo bagaglio a mano c'era veramente poco da togliere dal trolley!), di nuovo in macchina, direzione una delle spiaggie piu' belle, Mikros Aselinos, su una piccola baia, raggiunta velocemente in auto, poi una discesa abbastanza ripida su un sentiero prima nella boscaglia e poi all'aperto. Preso ombrellone e due lettini (8 euro al giorno, stesso prezzo in tutta l'isola, un po' troppo attaccati gli uni agli altri, ma su fila unica), siamo stati in spiaggia, o meglio in acqua fino a sera, mangiando poi un'abbondante insalata greca (per noi poco greca, abbiamo sempre fatto togliere cipolla e peperone verde!) a testa, assai rinfrescante e dietetica, piu' acqua e coca piccola (17 euro)

  • 33656 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social