Assaggi di Sicilia

Una settimana alla scoperta della parte orientale dell'isola

  • di peterandmary
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest'anno, come meta per la nostra vacanza per il ponte del 25 Aprile, abbiamo scelto la Sicilia orientale, dove siamo stati una settimana. E' stata la nostra prima visita della Sicilia e siamo rimasti veramente affascinati dai luoghi che abbiamo visitato. Abbiamo suddiviso i giorni in modo da visitare i primi 3 giorni la zona del ragusano e i restanti giorni la zona a nord di Catania. Abbiamo scelto due bed and breakfast in due punti che si sono rivelati poi strategici per le visite che volevamo fare e in entrambi i casi ci siamo trovati molto bene.

Siamo partiti con un volo Meridiana per Catania. Già prima dell'atterraggio siamo colpiti dall'Etna , coperto, anzi coperta perché scopriremo poi che “l'Etna è femmina”, di neve nella parte superiore.

Ritiriamo l'auto prenotata online da Europcar e partiamo poi alla volta del nostro primo b & b, Villa Felicia a Marina di Noto. Da qui abbiamo visitato i seguenti paesi:

  • Noto: già sulla strada per Noto si ha una vista di questo paese che sembra quasi un presepe. Di Noto ci colpisce la sua cattedrale, splendido esempio del barocco siciliano, preceduta da una lunga scalinata. In particolare è molto suggestivo fare una visita la sera nel centro storico, quando le chiese e i vari palazzi storici sono illuminati. Nella via principale sono presenti diversi ristoranti e locali dove poter mangiare.
  • Marzamemi: è un piccolo borgo sul mare,veramente caratteristico. Abbiamo camminato sul molo e ci siamo rilassati guardando il mare. Abbiamo pranzato in uno dei ristoranti affacciati appunto sul mare.
  • Modica: è divisa tra parte bassa e parte alta. Dopo diversi giri per trovare parcheggio, parcheggiamo nella parta bassa e saliamo nella parte alta dove domina la cattedrale di San Giorgio che come la cattedrale di Noto fa parte del patrimonio dell'Unesco. La salita per arrivare alla cattedrale è un po' impegnativa ma ci permette di godere di uno splendido panorama. Nella parte bassa ci sono invece diversi negozietti dedicati al famoso cioccolato di Modica.
  • Scicli: è il paese dove girano”Il commissario Montalbano”. Anche in questo caso sembra di vedere un presepe. Scicli è un paesino tranquillo, sembra quasi di tornare indietro nel tempo.
  • Ragusa: è una città semplicemente... stupenda! Anche Ragusa è divisa in due parti, la zona superiore, la più nuova, e la zona inferiore, chiamata Ragusa Ibla, che è la parte più antica. Noi abbiamo parcheggiato in Corso Italia, che è la via principale della parte superiore. Dopo avere ammirato la cattedrale di San Giovanni,ovviamente in stile barocco, passiamo dall'ufficio turistico dove prendiamo una cartina della città. Seguendo le scale che portano alla città vecchia,arriviamo a Ragusa Ibla, dove ci appare sulla via principale lo splendido Duomo di San Giorgio . Camminiamo per il centro della città e ci rilassiamo poi ai giardini Iblei. La vista da qui è veramente molto bella e rilassante. Per risalire a Ragusa superiore, seguiamo il consiglio della ragazza dell'ufficio turistico e prendiamo l'autobus davanti ai giardini Iblei che ci riporta vicino a Corso Italia. I biglietti per l'autobus si prendono in tabaccheria.
  • Siracusa: Anche Siracusa ci è piaciuta molto. Sulla nostra guida la piazza del Duomo veniva definita come una delle più belle d'Italia ed effettivamente la piazza è molto affascinante. Siracusa è sul mare, pertanto è possibile passeggiare sul lungomare e poi addentrarsi nei vicoletti della città vecchia, dove ci sono numerosi locali e ristoranti per poter mangiare.

Dopo la visita di Siracusa abbiamo raggiunto il secondo bed and breakfast, “Oasis” ad Aci Trezza, il paese in cui è ambientato il romanzo di Verga “ I Malavoglia”.

Aci Trezza, oltre che per i Malavoglia, è famosa per la riviera dei Ciclopi. Dal lungomare è possibile vedere i faraglioni, ossia dei massi di roccia lavica che la leggenda vuole siano stati lanciati da Polifemo contro Ulisse. Aci Trezza è un paesino molto carino, che si riempe principalmente di sera, quando sul lungomare si riversano molte persone. Al mattino invece dal nostro b & b con vista sul mare abbiamo cominciato le nostre giornate in relax guardando e sentendo il mare e vedendo i faraglioni e il castello della vicina Aci Castello

  • 8961 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social