Sicilia... storia, tradizione e cucina

Un viaggio tra Palermo, Scopello e una puntatina alle Eolie

Diario letto 5737 volte

  • di daniela8080
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Partenza sabato 10 settembre 2011, data a noi molto importante, in quanto mio compleanno e secondo anniversario di matrimonio. Questo nostro viaggio inizia con la voglia di scoprire una regione italiana e non sempre isole della Grecia, già meta delle nostre vacanze estive.

1° e 2° GIORNO

Partenza ore 7.00 da Milano Malpensa con volo Easyjet per Palermo, in poco più di un’ora siamo a Palermo. Prendiamo il pullman (presti e comandè al costo di € 5,80 corsa singola) direzione Porto di Palermo. Rimaniamo sopresi dal caldo e dalla folla nel porto. Lasciamo i bagagli al deposito e ci dirigiamo a fare colazione con un bel cannolo fresco alla pasticceria Bristol. Giriamo un pò per la città e ci fermiamo a pranzo, scoprendo ottimi arancini e pane e panelle! Ore 14.00 prendiamo l’aliscafo “Ustica Lines” con direzione Filicudi. Arrivo a Filicudi e sistemazione alla Pensione “Villa La Rosa”. Nel pomeriggio giriamo l’isola a piedi tra le mulattiere, il villaggio preistorico di Capo Graziano e le sue spiagge di sassi. In questa isola si può ascoltare il silenzio e il profumo di fichi d’india e finocchietto selvatico. Non c’è illuminazione pubblica per le strade, pertanto munitevi di una torcia. In questi giorni avevamo la mezza pensione, visto che in tutta l’isola sono presenti solo altri tre ristoranti. Passiamo la domenica in spiaggia, passeggiamo su e giù per l’isola e ci godiamo uno splendido tramonto. Siate pronti a camminare e godervi panorami mozzafiato dall’alto verso le altre eolie.

3° - 4° - 5° GIORNO

Partenza con aliscafo per Lipari. Arrivo a Lipari, ci attende il transfer per l’hotel Borgo Eolie (B&B al costo di € 70,00 a notte). Bellissima sorpresa hotel nuovissimo, pulito, con piscina e con tutti i confort, ci consegnano una camera quadrupla su due piani con terrazzino, insomma stupenda. E’ disponibile gratuitamente anche un servizio navetta per il centro della città. La colazione è ricchissima, ricordo ancora i cornetti con crema di ricotta e pistacchi. A Lipari abbiamo affittato il motorino per girare l’isola. Con questo mezzo abbiamo girato le varie spiagge e scoperto panorami e scorci sorprendenti. Nel giorno seguente sole e mare alla spiaggia bianca e visita della cittadella con castello, teatro e centro storico. In questi giorni abbiamo cenato al ristorante “pescecane” ottima la schiacciata eoliana e al ristorante “la cambusa” dove abbiamo gustato la pasta con le sarde. Il quinto giorno prenotiamo una visita guidata per Panarea e Stromboli con visita notturna della sciara del fuoco.

DAL 6° AL 10° GIORNO

Ritorno a Palermo con Aliscafo Ustica Lines da Lipari (4 ore di viaggio). Ritiriamo la macchina noleggiata su internet. Una bella cinquecento bianca. Direzione Scopello, piccolo borgo incantato, una piazza, una fontana e poche viuzze. Abbiamo soggiornato 5 notti alla Pensione Tranchina (€ 40,00 B&B, € 60,00 HB), piccola pensione che cattura gli ospiti per la gentilezza, l’ospitalità e soprattutto per la squisita genuina e superba cucina capace di sorprendere ogni giorno. Indimenticabili le sontuose colazioni e le saporite cene. In questi giorni abbiamo visitato: - La Riserva dello Zingaro - Il Tempio di Segesta - La città di Trapani con le saline, al tramonto colori spettacolari e museo del sale - San Vito lo Capo - Tonnara di Scopello - Erice

11° e 12° GIORNO

In questo unico giorno di pioggia di tutta la vacanza partiamo per Agrigento con tappa a Sciacca. Visita veloce a Sciacca, in quanto non ci affascina molto, è rinomata solamente come località termale

  • 5737 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. siculo
    , 17/2/2012 12:02
    Bravi. L'Italia ha tante e innumerevoli bellezze che molti sconoscono

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social