SICILIA, viaggio tra natura, arte e cucina

Se siete viaggiatori per caso e vi piace girare tra belle città e natura senza un itinerario predefinito, gustando i piaceri di un'ottima cucina, la Sicilia è la meta che fa per voi.

Diario letto 35700 volte

  • di Gramy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Sfidando i pronostici che ci davano sfiniti dalla torrida calura siciliana ad aprile io ed Alessandro abbiamo organizzato nei minimi dettagli la nostra vacanza in Sicilia per le ultime due settimane di agosto. Nel mio racconto, oltre a dare delle indicazioni sui meravigliosi posti che abbiamo visitato, vorrei anche dare qualche consiglio “organizzativo” a tutti i viaggiatori che come noi preferiscono il classico tour “FAI DA TE NO…..” E’ stata complessivamente una bellissima vacanza, anche se dobbiamo fare due appunti: la natura e l’ambiente dell’isola sono spesso deturpati da immondizia abbandonata da turisti (mozziconi e piccoli rifiuti ovunque in spiaggia, tra le rovine dei siti archeologici), ma da quello che abbiamo visto, anche dagli isolani stessi; non sempre siamo stati accolti con il calore e l’accoglienza (soprattutto nei ristoranti) di cui i siciliani sono famosi. Inizialmente abbiamo programmato il nostro giro in moto e così, sempre via internet, abbiamo prenotato il traghetto andata e ritorno Genova/Palermo ed anche i Bed & Breakfast che ci hanno ospitati durante il nostro tour. Purtroppo a luglio un piccolo disguido di salute ci ha costretti a cambiare il mezzo di trasporto dalla moto all’auto… e qui francamente è sorto il primo inghippo. Il costo del biglietto per due adulti passaggio poltrona A/R ci era costato 430 euro e dopo una prima telefonata alla Moby Lines la modifica del mezzo di trasporto ci sarebbe costata ulteriori 250 eur. Indecisi sul da farsi (rinunciare per motivi di salute? prenotare volo + auto?) richiamiamo nuovamente la compagnia di navigazione e questa volta, grazie all’intervento di un’operatrice più disponibile nel risolvere il nostro problema, riusciamo ad avere il biglietto per l’auto a soli 140 eur aggiuntivi. In poche parole anziché modificare il mezzo di trasporto (+ 250 eur) come suggerito dal primo operatore abbiamo acquistato un nuovo biglietto solo per l’auto (+140 eur) risparmiano, di fatto, ben 110 eur! E tutto questo grazie alla disponibilità di un operatore telefonico.

Detto fatto il 13 agosto alle 21 salpiamo con la nostra auto alla volta della Sicilia. Il viaggio è lungo e trascorre tranquillo e dopo 20 ore arriviamo a Palermo. La nostra prima meta è Custonaci a pochi chilometri da San Vito Lo Capo (dove non abbiamo trovato posto per dormire) al B&B SOLE AZZURRO in contrada Purgatorio gestito dalla Signora Caterina con l’aiuto dei suoi familiari. Dopo un viaggio così lungo devo dire che è stato un vero sollievo entrare nelle belle e pulitissime stanze del nostro bed and breakfast. Cena in una piccola pizzeria di Castelluzzo con primo assaggio della famosa rianata (42 eur pizze ed antipasto) e poi una bella dormita.

15 agosto: la Signora Caterina ci accoglie con una meravigliosa colazione con cornetti freschi ma soprattutto fantastiche torte fatte in casa la mattina stessa; oggi crostata con marmellata di arance e scaglie di pistacchio. Poi su suggerimento della Signora Caterina abbiamo deciso di goderci la prima giornata di vacanza al mare alla Riserva del Monte Cofano, lungo tratto di scogliera bassa con un bel mare azzurro. I parcheggi della riserva e le calette sono tutte collegate con un trenino gratuito e per tanto ci si può rilassare senza il rumore del traffico. Verso le 16 abbandoniamo la tranquillità del Monte Cofano alla volta di San Vito Lo Capo, bella spiaggia ma decisamente troppa confusione. Quindi dopo una granita rinfrescante ci dirigiamo verso Erice. Tornante dopo tornante ci rendiamo conto che i racconti di altri viaggiatori sono proprio veri… in pochi minuti si passa dal mare alla montagna. Peccato che in un’ora non siamo riusciti e trovare parcheggio e così decidiamo di tornare a casa promettendo però di ritornare utilizzando la funivia che parte da Trapani. Cena con Karaoke all’agriturismo Valle dei Tramonti, dove tra gustosi piatti della cucina siciliana e ottimo nero d’avola trascorriamo una piacevole serata. Spesa per la cena 55 euro per tutti e due, devo dire il miglior rapporto qualità prezzo di tutta la vacanza

  • 35700 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social