Partenza il 30/5/2015 · Ritorno il 2/6/2015
Viaggiatori: 4 · Spesa: Fino a 500 euro

Belgrado in auto

di davif - pubblicato il

TRAGITTO

Gorizia – Lubiana (Ljubljana) – Zagabria (Zagreb) – Belgrado (Beograd)

Con partenza dalla provincia di Treviso, seguire l’autostrada A4 in direzione Trieste, deviando verso Nova Gorica all’altezza di Villesse. Entrati in Slovenia si prosegue nella bella Valle di Vipava fino a sud di Ljubljana e da qui su A2 (E70) in direzione Zagabria. Dalla capitale croata ha inizio il lungo tratto di A3 (E70) che attraversa il paese a ridosso del confine con la Bosnia-Herzegovina. Si giunge alla frontiera serba nei pressi di Lipovac.

PEDAGGI AUTOSTRADALI

SLOVENIA E’ necessaria la vignetta autostradale. Il tagliando adesivo si può acquistare alla frontiera o in qualsiasi area di sosta. Il settimanale per i mezzi entro i 35 q costa 15 €, con validità da lunedì a domenica.

CROAZIA Tramite pedaggio. E’ possibile pagare in euro (o con carta di credito). Il costo è di 1€ per il tratto che conduce a Zagabria e di 16.5€ per gli oltre 300 km fino al confine serbo.

SERBIA Tramite pedaggio. Anche qui è possibile pagare in euro (o con carta di credito). Il costo è di 3€ per gli oltre 100 km di E70 che conducono a Belgrado.

CARBURANTE

A giugno 2015 i costi medi del gasolio erano i seguenti:

ITALIA 1.45 €/litro

SLOVENIA 1.25 €/litro

CROAZIA 1.05 €/litro

SERBIA 1.05 €/litro

ALLOGGIO

Tra le esperienze da segnalare a Belgrado, consigliamo senz’altro l’alloggio in una struttura galleggiante.

San Art Floating Hostel (www.sanarthostel.rs) L’ostello si trova nel parco di Ušće, tranquilla zona verde sul Danubio vicina alla confluenza con il fiume Sava. Una ciclovia pedonale collega l’ostello con Zemun (da una parte) e il centro di Belgrado (dall’altra), estendendosi fino ad Ada Ciganlija. Zemun è raggiungibile con una piacevole camminata di circa 40 minuti, mentre il centro della città si trova a 30 minuti oltre il ponte di Branko. In entrambe le direzioni, troverete numerosi splavovi (club, ristoranti, bar), fulcro della ben nota vita notturna sul fiume. Le camere sono piacevoli, pulite e spaziose. Il proprietario Sasha è premuroso e disponibile e saprà sempre consigliarvi su tutto. Family Room da 6 posti letto per 75 €/gg la stanza, compresa colazione in terrazza a base di croissant e ottima frutta fresca. Arrivando in auto, ci sono dei parcheggi pubblici lungo la strada, tra il Museo di Arte Contemporanea (chiuso per ristrutturazione) e l’ingresso del parco. Circa 400 metri dall’ostello.

Nelle immediate vicinanze del San Art si trovano anche l’Arkabarka Floating Hostel (www.arkabarka.net) o il Botel Charlie (www.boatelcharlie.com).

Central Park Residence (Www.Centralparkresidence.Rs) Per chi cerca una soluzione centrale la location è perfetta; una tranquilla via residenziale a soli 300 metri dall’ingresso del parco di Kalemegdan, pochi minuti da Strahinjica Bana o il quartiere di Dorcol. Gli appartamenti di per sé non sono nulla di speciale, lontani dal nostro concetto di 4 stelle o dall’impressione che le foto sul sito possono dare. Le dotazioni sono ai minimi e la struttura richiede certamente un pò di manutenzione. Il garage privato, anche se piccolo e complicato, è sicuramente un punto a favore. Ospitando solo un paio di vetture, occorre prenotarlo in anticipo. Deluxe Apartment con due stanze matrimonali per 90 €/gg.

In alternativa l’affittacamere CENTAR GUEST HOUSE (www.centarguesthouse.com), l’agenzia BASCO APARTMENTS (www.bascoagency.com) o CITY BREAK APARTMENTS (www.city-break.rs).

DA NON PERDERE

- una passeggiata fino a ZEMUN aspettando il tramonto sulla Torre del Millennio

- una passeggiata a KALEMEGDAN alle prime luci della sera, godendo il panorama dalle mura della fortezza

- un caffè al bellissimo HOTEL MOSKVA, assaporando quell’atmosfera d’antan tipica di inizio novecento

- una corsa in bicicletta fino ad ADA CIGANLIJA

- la street art di SAVAMALA

- un drink a LOWER DORCOL, il nuovo quartiere trendy di Belgrado

NOLEGGIO BICI

Markoni Sport (www.markonisport.rs) Ha 4 negozi sparsi per la città. Abbiamo noleggiato la bicicletta nel punto vendita di Stari Grad (nord est della fortezza) nei pressi dello sport center Milan Gale Muskatirovic. Dai qui ha peraltro inizio la lunga ciclabile lungo il fiume Sava. Prezzo per l’intera giornata 500 DIN (circa 4€) dalle 9 alle 21. Non forniscono lucchetto.

TAXI Gli spostamenti in taxi costano davvero poco. Una corsa da Zemun a Savamala si aggira intorno ai 500-600 DIN (circa 4/5 €). Esistono diverse compagnie private. C’è stato suggerito di preferire PINK e LUX, le più oneste.

MANGIARE

Se dopo la prima sera siete già stanchi di kafane e cucina tradizionale serba, ecco qualche indirizzo.

Homa (www.homa.rs) Ristorante moderno e di design a Lower Dorćol, nuovo quartiere alla moda di Belgrado. Serve una cucina fusion che mescola ricette locali con specialità asiatiche e sudamericane. Nel complesso non troppo elaborata, di buona qualità e curata nella presentazione. Prima di rientrare in patria, lo chef Filip Ćirić (classe 1979) ha avuto modo di formarsi all’Hotel Claridge's sotto la gestione di Gordon Ramsay. Il menù stagionale include una sezione vegetariana e diverse proposte del giorno. Tra i nostri assaggi samosa con formaggio di pecora bianco, patè di olive kalamata e marmellata di pomodoro, gamberi croccanti su risottino di cavolo rapa, tartare e lingua di manzo, petto di pollo con tartufo nero, toast con fegato d'oca e vichyssoise (mousse di porri e patate). ll prezzo è certamente più alto rispetto ad altri ristoranti di Belgrado, ma decisamente abbordabile se confrontato con quelli italiani (25-30 €/persona). C’è anche un menù degustazione da 8 portate a 5600 DIN (circa 45 €) vini esclusi. Personale davvero cordiale e competente.

Sempre a Lower Dorcol, in alternativa si può scegliere il THAI TIME (www.thaitime.rs) oppure HOLESTEROL (Dobračina 59).

Toro (www.torobelgrade.com) Gastrobar di Savamala che offre piccoli piatti a base di sapori latino-americani.

Tezga (www.tezgabar.com) Grazioso ristorantino al termine di Strahinjica Bana, nell’incrocio con la via bohémien di Skadarlija. Per una zuppa o qualche piatto leggero.

Mala Fabrika (www.malafabrikaukusa.com) Ambiente curato e particolarmente frequentato a Nebojsina 49, sud di San Sava.

Vila Maska (www.vilamaska.com) Una villa degli anni ’20 nella zona residenziale di Vračar trasformata in bar ristorante. Interni in stile etnico, cucina internazionale, giardino estivo. A Rankeova 7, vicino alla chiesa di San Sava.

Smokvica (www.smokvica.rs) Un luogo attraente e rilassante ideale per una colazione o per un brunch. Serve spremute fresche, insalate e burgers nel bellissimo giardino estivo. In Kralja Petra 73, traversa della famosa Knez Mihailova.

BERE

Radionica (www.facebook.com/radionicabar) Uno degli hot spot del momento a Lower Dorcol. Cucina a pranzo e cena, club la sera.

Djura (www.facebook.com/DjuraCafeBar) Altro locale emergente nell’ex zona industriale di Lower Dorcol, in Venizelosova 62.

LjuticC (www.facebook.com/ljuticj) Cocktail e coffee bar nei pressi del teatro Atelje 2012. A Stevana Sremca 5.

Supermarket (www.supermarket.rs) Il primo concept store di Belgrado aperto nel 2008 include negozio, ristorante, art gallery. Piacevole e fresca la terrazza estiva. Nella centrale Visnjiceva 10.

Jazz Basta (www.jazzbasta.com) Un'accurata selezione di vini e cibo , mescolata a suoni jazz ed esibizioni dal vivo. A Savamala.

di davif - pubblicato il