Ritorno in Scozia: glamping pods e scenic routes

Agosto 2019: due settimane in Scozia, percorrendo la NC500 e la NE250, soggiornando in splendidi pods e scoprendo i Festivals di Edimburgo.

Diario letto 2889 volte

  • di Fra&Gazz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

A distanza di otto anni dal nostro viaggio di nozze, decidiamo di ritornare in Scozia e, come sempre, pianifichiamo la vacanza con mesi di anticipo. A dicembre 2018, prenotiamo il volo British Airways. Tra gennaio e marzo 2019, dopo aver tracciato un itinerario di massima, prenotiamo hotel, appartamenti e “pods”, utilizzando la fidata booking.com e il sito di airbnb.com. Nello stesso periodo, acquistiamo online i biglietti per il Royal Edinburgh Military Tattoo. Durante gli studi matti e disperatissimi per il nostro viaggio, utilizziamo le guide Rough Guide e AA Scotland, oltre ai blog ricchi di spunti interessanti di Laurence e Jessica Norah (www.findingtheuniverse.com e www.independenttravelcats.com).

Proprio in fase di programmazione, scopriamo l’esistenza di due itinerari turistici: la North Coast 500 e la North East 250.

La NC500 è un road trip circolare, piuttosto conosciuto: 516 miglia attraverso le Highlands del Nord, alla scoperta di monumenti e musei, spiagge e prodotti locali. Sul sito ufficiale (www.northcoast500.com) acquistiamo l’Explorer Membership, valida un anno, al costo di £ 45,00. Per posta, riceviamo così la Rough Guide dedicata, un cappellino, una mappa del percorso e il passport, un quadernetto sul quale raccogliere i 25 timbri delle attrazioni principali. Una volta completato, il passaporto dà diritto ad un simpatico omaggio da ritirare presso la Glen Ord Distillery. Il sito, poi, ci indica le attività turistiche e commerciali convenzionate. Nel prosieguo del diario, indicheremo i luoghi dove abbiamo timbrato il passport. Spoiler: siamo riusciti a raccogliere tutti i 25 timbri e a ritirare il bicchiere da whisky griffato NC500.

Il secondo itinerario che decidiamo di affrontare è la North East 250, un altro “self-drive road trip” lungo 250 miglia nell’Aberdeenshire. Visitiamo il sito (www.northeast250.com) e scopriamo che è possibile anche qui sottoscrivere la Membership annuale (al costo di £ 7,50), per avere accesso agli itinerari personalizzati e per ricevere, via posta, la mappa e il passaporto. In questo caso, si possono raccogliere 6 timbri, corrispondenti alle diverse contee da visitare. In due giorni, riusciremo a percorrere tutto l’itinerario e a raccogliere 5 timbri su 6.

Come ogni anno, inoltre, rinnoviamo la nostra tessera dell’English Heritage (£ 105,00 per 12 mesi per due persone): abbiamo letto che, chi è membro, può accedere gratuitamente anche ai siti e ai monumenti tutelati da Historic Scotland.

Infine, a giugno, prenotiamo l’auto a noleggio, scegliendo la compagnia scozzese Arnold Clark Rental. Tra l’altro, il sito ci offre la possibilità di applicare uno sconto del 15% in quanto membri della NC500 oppure del 20% in quanto possessori dei biglietti del Royal Military Tattoo: ottimo!

Pianificare è già, in qualche modo, viaggiare… ma ormai è arrivato agosto e siamo pronti per il nostro ritorno in Scozia.

Venerdì 2 agosto: Edimburgo – Falkirk – Stirling (miglia 44,9)

Come di consueto, abbiamo deciso di volare con British Airways: abbiamo, quindi, prenotato il volo che parte da Bologna alle 8.10 e atterra a Londra Heathrow; da qui, dopo una colazione da Caffè Nero e un giretto nella zona arrivi dell’aeroporto, ci imbarchiamo sul volo per Edimburgo, che atterra puntuale alle 14.30.

All’uscita dall’aeroporto scozzese, telefoniamo al numero indicato nella prenotazione di Arnold Clark Rental: nel giro di pochi minuti, uno shuttle ci viene a recuperare nel punto di ritrovo concordato (la stazione degli autobus) e ci porta all’autonoleggio, che si trova a 5 minuti di distanza dall’aeroporto, vicinissimo all’autostrada M9. E’ la prima volta che ci affidiamo a questa compagnia per il noleggio, ma ci colpisce subito positivamente: l’addetta è gentile e molto chiara nelle spiegazioni, non ci viene richiesta nessuna caparra né alcuna spesa aggiuntiva; ci viene quindi consegnata una Opel Corsa grigia, praticamente nuova

  • 2889 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social