Partenza il 13/8/2005 · Ritorno il 23/8/2005
Viaggiatori: in gruppo · Spesa: Da 500 a 1000 euro

Indimenticabile Scozia

di paola73 - pubblicato il

SCOZIA: NATURA, STORIA E TRADIZIONI Un Viaggio di Clementina, Flavio, Loredana e Paola 13/08/2005; 23/08/2005 Premessa è passato un po' di tempo ma alla fine l'ho pubblicato il diario di viaggi di questo viaggio bellissimo fatto 2 anni fa. In questi 2 anni sono seguiti altri viaggi che prima o poi pubblicherò! Siamo Paola (io), Clementina, Flavio e Loredana PARTENZA 13/08/2005 ore 22.30 Aereoporto di Ciampino Volo Ryanair ARRIVO 13/08/2005 ore 24.00 Aereoporto di GLASGOW Presa la macchina (AVIS), noleggiata da Roma, in piena notte trasferimento in macchina ad Edimburgo in un B & B delizioso che avevamo prenotato da Roma per non rischiare di non trovare posto, visto che ad Edimburgo ad agosto ci sono i festival.

14/08/2005 Sveglia, Colazione Tipica Scozzese, e Visita della città di Edimburgo: Castello, Royal Mile, Palazzo della Regina, e una bella passeggiata per le strade. Volevamo assistere al Tatoo Festival, ma niente da fare i biglietti esauriti. Vi consiglio quindi, se volete assistere, di prenotare i biglietti via internet prima di partire. Per la cena ovviamente Pub, attenzione però, praticamente in tutta la Scozia, soprattutto nei paesi e nelle città più piccole, i Pub servono da mangiare fino alle 20.00, 20.30, se andate più tardi vi servono solo da bere.

15/08/2005 Sveglia e Partenza per ST ANDREWS, delizioso paesino di pescatori, Visita della Cattedrale e del Castello, stuzzichino/pranzo a base di DOLCI BUONISSIMI e caffè ... si fa per dire caffè e Partenza per ARBROATH, altro paesino. Prima tappa TOURIST INFORMATION, per prenotare B & B per la notte a STONEHAVEN. I Tourist Information sono organizzatissimi, li trovi ovunque, anche nel paese più piccolo e sperduto, hanno cartine, mappe di tutta la Scozia, e possono prenotare B & B, alberghi per tutta la Scozia. Dopo il Tourist Information tappa ad una specie di supermercato per comprare yogurt e frutta per il pranzo; visita della Cattedrale, STUPENDA, ci siamo rimasti per delle ore, sdraiati sul prato con un sole bellissimo. Poi ancora in viaggio per STONEHAVEN, di nuovo un paesino di pescatori piccolissimo, ricerca del B & B/ FARM, una fattoria sperduta e infatti la ricerca è un’impresa difficile, la più difficile di tutto il viaggio, nonostante le informazioni che alcuni Scozzesi si sono prodigati a darci. A proposito, lo avevamo letto sulle guide e abbiamo riscontrato che era vero, gli Scozzesi sono MOLTO DISPONIBILI e GENTILISSIMI. Dopo una breve pausa in stanza si torna in paese per la cena. Il Pub ovviamente alle 20.00 non serve più cibo, e quindi ci dirigiamo nell’unico posto aperto una pizzeria al taglio la cui insegna recita: LAZIO PIZZA! E ci mangiamo questa specie di PIZZA AL FANGHI, come la chiama il pizzaiolo, e ce la mangiamo su una panchina in riva al mare. Per essere precisi la pizza al fanghi sarebbe la pizza con i funghi. Ovviamente, da buoni romanisti, non abbiamo resistito e abbiamo dovuto chiedere:"Sorry? Why PIZZA LAZIO?" Risposta la squadra del posto, o di Glasgow, non ricordo è gemellata con la squadra della LAZIO.

16/08/2005 Sveglia e di nuovo in macchina, si va a visitare DUNOTTAR CASTLE, BELLISSIMO, il più bello ed emozionante di tutto il viaggio. Passiamo lì praticamente tutta la mattina. Sono i resti di un castello su una scogliera a picco sul mare, con un mare di un blu intenso davanti e alle spalle colline verdi con le mucche al pascolo. Dopo Dunottar, che lasciamo a malincuore, andiamo ad ABERDEEN, ma ci fermiamo giusto il tempo per la ricerca del Tourist Information e per trovare una panchina nel cimitero abbandonato davanti ad una Chiesa per mangiare yogurt e frutta e poi fuggiamo. Non ci è proprio piaciuta! Andiamo a DUFFTOWN, un altro delizioso paesino minuscolo, ricerca del B & B, poi passeggiata per le strade di Dufftown, incontro ravvicinato con RONNIE la mucca tipica delle Highlands, e poi cena nell’immancabile Pub di un tipo piuttosto eccentrico e simpatico; abbiamo anche assistito ad un concerto di cornamuse; 17/08/2005 Sveglia, partiamo sulla strada del WHISKY, visita fabbrica dei maestri bottai e dopo visita guidata nella distilleria della GLEN GRANT con annesso assaggino di vari tipi di wisky. Di nuovo in macchina diretti ad ELGIN, praticamente metà mattinata la passiamo nel TURIST INFORMATION, con KAREN, un’impiegata, che cerca disperatamente di trovarci un B & B ad INVERNESS per la notte, alla fine prenotiamo due stanze in due B & B diversi; Inverness è il punto di partenza per le escursioni nelle Higlands e come se non bastasse è vicinissima a Lochness, quello del famoso mostro, per questo è stato difficile trovare le stanze. Finito al Tourist Information passeggiata per le vie di Elgin, poi si riparte per INVERNESS, ricerca dei B & B, il nostro è veramente delizioso, io ho anche l’orsacchiotto sul letto. Ed è deliziosa anche la padrona di casa, un vecchina con i capelli bianchi e di una gentilezza incredibile. Deposito delle valigie e di nuovo in giro alla ricerca di un Pub per mangiare, ovviamente alle 20.00 è già tardi e non ci fanno mangiare, e ci dobbiamo accontentare di un ristorante italiano dove ci spacciano una schifezza per una pizza; dopo cena passeggiata lungo il Loch, con le luci, molto suggestiva.

18/08/2005 Sveglia, colazione, tappa al TURIST INFORMATION per prenotare il B & B per la notte sull’isola di Skye. Partenza per le MITICHE HIGLANDS, direzione ULLAPOL; Finalmente il paesaggio tipico della Scozia che si vede sulle cartoline e sui depliant, distese di prati verdi, colline e specchi d’acqua nei quali si riflettono il cielo, le nuvole, e le colline. Per l’ora di pranzo arriviamo ad ULLAPOL, altro paesino di pescatori, veramente molto carino; Pranzo a base di FISH & CHIPS, buonissimo, sul molo del porto con i gabbiani che ci rubavano le patatine. Dopo il pranzo e una passeggiata per il paese di nuovo in macchina per raggiungere l’isola di Skye ... E’ stato il viaggio in macchina più lungo di tutta la vacanza ma ne è valsa la pena un paesaggio stupendo, il sole, poi la pioggia ed una specie di safari per scendere un sentiero in mezzo a: fango, alberi, cespugli per raggiungere una baia BELLISSIMA e deserta.

Arriviamo KYLEKIAN sull’isola di SHYE, ricerca del B & B, ovviamente, al secondo tentativo (noi siamo quelli del secondo giro), lo troviamo; è un B & B di gran lusso, come immaginavamo, visto il costo, ma tutto sommato è quello che ci è piaciuto meno, troppo freddo e stile Hotel. Ceniamo in un ristorante un po’ di lusso, ma tutto sommato con prezzi ragionevoli, a Kyle of Lochals, sul “Continente”, e ci mangiamo un bel piatto di COZZE, ovviamente non avevamo capito le spiegazione della cameriera.

19/08/2005 Sveglia, tourist information colazione e partenza per la visita dell’isola di SKYE, prima tappa PORTREE, ovviamente paesino di pescatori molto carino, e poi si prosegue il giro, visita dei resti di un castello ... veramente solo i resti ... e anche pochi, ma in uno scenario incredibile, su una scogliera a picco sul mare, circondato da scogliere verdeggianti, ed un sole bellissimo; si prosegue il giro dell’isola ci riavviciniamo a Portree, sulla strada altre tappe per goderci lo spettacolo DELLE scogliere e DALLE scogliere; ritorno a Portree, pranzo e poi di nuovo verso il Continente, si riattraversa il ponte e visita di EILAN DONAN CASTLE (quello di highlander), il castello in se non mi ha entusiasmato molto, ma la posizione, gli specchi d’acqua e le montagne intorno, e poi le nuvole e il clima tipico della Scozia lo hanno reso veramente suggestivo. Partenza per GLENEIG veramente un paesino ino ino e sperduto, il B & B è altrettanto sperduto ma è carino. Usciamo alla ricerca del solito Pub per la cena e troviamo un posto bellissimo con le cassette rovesciate per sedersi e dove oltre i turisti c’era la gente del posto a bere e a chiacchierare. 20/082005 Sveglia, colazione e partenza per GLENFINNAN dove abbiamo assistito ai tipici HIGLAND GAMES, con i signori in gonnellino tipico, ognuno con i colori del proprio clan, alle gare di lancio del peso, alle gare delle danzatrici, e alle gare dei suonatori di cornamuse, e all’immancabile concerto dei suonatori di cornamuse, il tutto nel solito bellissimo scenario: davanti il Loch, alle spalle le montagne ed un sole stupendo. Se andate in agosto vi consiglio davvero di assistere ad una di queste manifestazioni, che si svolgono proprio nel mese di agosto ed in varie città. Non sono assolutamente eventi organizzati ad uso e consumo dei turisti, è davvero una festa tutta loro, e i turisti sono solo degli spettatori. Cosa importante, non sopportano di esser presi per dei pagliacci, per loro è una cosa molto seria. Quindi sono disponibili a chiacchierare, a farsi fotografare purchè li si rispetti. Nel primo pomeriggio ci siamo rimessi in viaggio per FORT WILLIAM, solita ricerca del B & B, una bella casa con un bellissimo giardino, un po’ fuori dalla città; solita tappa al Tourist Information per prenotare il B & B per la notte successiva: ci è toccato l’impiegato sgarbato che non aveva voglia di fare niente e che ci ha trovato un Hotel orrendo in un posto sperduto. Passeggiata per le vie della città ... città è una parola grossa, diciamo un po’ più di un paese, cena in un ristorante con annesso spettacolo di canti e balli popolari scozzesi.

21/08/2005 Sveglia, colazione e partenza per OBAN, tappa al tourist information per il B & B per la notte successiva a Stirling. Passeggiata per le vie della città, è molto carina, visita anche dell’oscenità della città, la copia scala 1 a 1, per fortuna incompiuta del COLOSSEO, per fortuna all’interno ci hanno fatto un bel parco, con prati, alberi e panchine, inoltre è situato nella parte più alta della cittadina e si gode di una bella vista sulla città e sul porto. Di nuovo in macchina, passiamo per altri paesini. Piove a dirotto, ci tocca aspettare in macchina nella speranza che smetta di piovere per andare a visitare i resti di un castello che si trova lungo la strada. Non smette di piovere e quindi decidiamo di scendere dalla macchina e di incamminarci sotto la pioggia, ci facciamo una bella scarpinata, arriviamo al castello che è deserto, apriamo la porta, entriamo e lo visitiamo sempre sotto la pioggia. Torniamo alla macchina bagnati fradici ma soddisfatti. Ripartiamo per LOCHGILPHEAD un posto sperduto, tristissimo, dove dormiamo in un Hotel, che in precedenza era stato un cinema, dove fa un freddo boia. CHE TRISTEZZA! 22/08/2005 Sveglia, colazione, i padroni dell’albergo tutto sommato non sono proprio malaccio, partenza per Stirling, lungo la strada ci fermiamo a INVERARAY, piccolo paese, e visitiamo il castello, questo è proprio un castello, come EILAN DONAN, ancora in piedi, abitato, dove si possono visitare alcune stanze, ci sono mobili antichi, l’armeria, le foto della famiglia, insomma non molto entusiasmante, ma il paesaggio intorno è molto bello. Di nuovo in macchina facciamo il giro del LOCH LOMOND, paesaggio molto bello, ormai abbiamo lasciato le distese di prati e le colline, ci sono alberi e montagne. Ci fermiamo lungo la strada per il pranzo, la solita zuppa e la solita birra. Arriviamo nel pomeriggio a STIRLING, molto carina, andiamo subito a visitare il WALLACE MONUMENT, un eroe al quale gli Scozzesi sono molto legati, e di cui sono molto orgogliosi, come di tutte le loro tradizioni. E’ molto coinvolgente e la vista dalla vetta del monumento è molto bella. Si torna in città si cerca il B & B si lasciano le valigie e poi si torna in città per un giro e per la ricerca del Pub dove mangiare. Ceniamo nel Pub più antico di Stirling.

23/08/2005 Sveglia, colazione e di nuovo in città per visitare lo STIRLING CASTLE è osceno e come se non bastasse piove! Ci rimettiamo in macchina e ci avviamo verso GLASGOW. Ci fermiamo in un paesino vicino Glasgow per l’ultimo pranzo nel Pub e l’ultimo dolce e poi in aeroporto la vacanza ahimè è finita ma il VIAGGIO no! Quello continua nel CUORE, nelle EMOZIONI che ho vissuto e che riaffiorano ogni volta che riaffiorano i RICORDI.

di paola73 - pubblicato il