Buon compleanno a Edimburgo

Un viaggetto tra castelli, musei, giardini...

  • di CORBYFLO
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il paesaggio mi stupisce come la guida dal lato opposto della carreggiata scatto una miriade di foto che a fine giornata saranno circa 150. Ovviamente ci accomodiamo al secondo piano dei famosissimi bus. Per il compleanno di mio marito Giovanni decido di regalargli un viaggetto ad Edimburgo.

Arriviamo ad Edimburgo (volo easyJet 318,22 euro) il 10 aprile con la paura di trovare chissà quale tempaccio attrezzati per il peggior inverno. Fortunatamente a parte una leggera pioggerellina il tempo è come a Milano. Ci fermiamo in aeroporto per mangiare qualcosina visto che per noi sono oramai le 2.30 passate e non abbiamo ancora pranzato. Lì fortunatamente recuperiamo un’ora. Dopo il panino con ham&cheddar ed il primo di una lunga serie di espressi, prendiamo l’autobus che dall’aeroporto ci porta in città. Facciamo un biglietto di andata e ritorno (7,50 £). Il paesaggio mi stupisce come la guida dal lato opposto della carreggiata scatto una miriade di foto che a fine giornata saranno circa 150. Ovviamente ci accomodiamo al secondo piano dei famosissimi bus. In una mezz’oretta il bus ci porta in città a pochi passi dal nostro hotel, davvero comodo.

The Lairg hotel (prenotato su booking.com 285£ 5 notti e colazione) è un hotel a 3 stelle a gestione familiare. Posizionato in Coates Gardens, una stradina che su entrambi i lati ha costruzioni tipiche inglesi, sembra di stare in un giallo di Agatha Christie, che era proprio l’effetto sperato. Anche la colazione è compresa nel prezzo, davvero abbondante come avremo modo di scoprire nelle mattinate seguenti.

La padrona ci chiede un pagamento immediato dicendo da subito che sono pieni. Per lo stesso motivo ci accompagna fuori dalla costruzione. Devo ammettere che ho avuto un po’ di timore quando ho visto che apriva una porta che portava evidentemente ad uno scantinato. Ma i miei timori sono rientrati esattamente nell’istante in cui si è aperta la porta della camera. Ampia, pulita, con il parquet e con un bellissimo arredamento stile vittoriano. Mentre stavamo sistemandoci per uscire sentiamo bussare forte alla porta. Apriamo un po’ intimoriti ed il proprietario (un uomo davvero gigante) ci dice che siccome fa freddo è venuto ad accenderci i riscaldamenti. Molto gentile anche se per poco non ci ha provocato un infarto. Detto questo ci incamminiamo alla scoperta della città. Decidiamo di dirigerci verso il castello. Salta subito all’occhio che la città è in fase di restiling. Infatti a Grossmarket stanno ripavimentando e la strada è chiusa al traffico. Nel frattempo è uscito il sole ed anche la temperatura non è troppo fredda. Lasciandoci guidare un po’ dal senso delle strade e dalla segnaletica arriviamo sotto il castello. Saliamo su per una ripida rampa di scale e ci troviamo all’inizio del Royal Mile che percorreremo ancora ed ancora ed ancora nel corso del nostro soggiorno. Decidiamo di lasciare la visita all’interno del castello alla mattina seguente essendo già pomeriggio inoltrato. Percorriamo il Royal Mile dopo aver fatto un milione di foto al castello ed al panorama della città. Notiamo subito che la città pullula di caffè e pub e lungo la via è pieno di negozietti di souvenir ed ovunque campeggiano kilt. Arriviamo fino alla Holyrood House, la residenza scozzese dei reali britannici, ma anche questa la lasciamo per l’indomani mattina anche perché oramai sono le cinque passate per cui tutte le attrazioni, come anche i negozi, stanno chiudendo. Decidiamo di cominciare la nostra solita ricerca di un posto carino per mangiare. La mia missione per questa trasferta è mangiare in più pub possibili. Prendiamo l’autobus fuori dal parlamento scozzese e alle pendici di Arthur’s seat (vulcano spento, dove i locali si recano per gite appena esce un po’ di sole). Lì scopriamo che per poter acquistare i biglietti dell’autobus ci vuole l’esatta somma che va inserita in un apparecchio per cui l’autista non ha modo di cambiare moneta

  • 10070 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social