Scalea: la nostra prima uscita post Covid!

Mai come quest’anno diventa difficile programmare qualcosa, figuriamoci le vacanze post Covid. Messi a dura prova durante i mesi di quarantena e attesa la pur limitata ripresa estiva, si pensa a fugaci week end o a piccole evasioni estive...

Diario letto 2498 volte

  • di ARMIC
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro

Mai come quest’anno diventa difficile programmare qualcosa, figuriamoci le vacanze post Covid. Messi a dura prova durante i mesi di quarantena e attesa la pur limitata ripresa estiva, si pensa a fugaci week end o a piccole evasioni estive, che escludono praticamente l’estero e che puntano a mete italiane, Covid permettendo. Ci ha pensato il solito Enzo con la sua Compagna Atonia, hanno prenotato anche per me e mia moglie due giorni di pensione completa presso il Villaggio Santa Caterina di Scalea (Cosenza). Ho aderito perché un compagno di viaggio come Enzo, comunque vada, mi fa stare bene.

È necessaria una riflessione per considerare "diverso" questo mio diario di viaggio, sia per il contesto eccezionale della pandemia, e sia per la sua breve durata. Sono questi elementi che mettono in crisi il mio concetto di vacanza che necessita di boccate d’aria di paesi esteri o europei. Lo so, l’Italia è il più bel paese al mondo, ma parlo di vacanza che è essenzialmente una questione mentale per ciascuno di noi.

Bene, mi sono sfogato, ora parlerò al meglio del "villaggio pollaio" che è nella mia eccezione è il "villaggio turistico in genere". Ho sempre cercato di evitarlo, ma quest’anno è andata così in attesa di studiare meglio posti e modalità per una prossima vacanza che consideri nei suoi aspetti evolutivi questa pandemia.

SANTA CATERINA VILLAGE: SCALEA (Cosenza)

Il Santa Caterina village è una struttura a quattro stelle, è un grande complesso formato da due blocchi di edifici. Collegati tra loro attraverso un tunnel sotterraneo che abbiamo scoperto alla fine del soggiorno, che ti evita di attraversare la strada che ti porta al centro di Scalea. La struttura dista poco dalla Torre Talao, simbolo di Scalea.

Che altro dire agli amanti dei villaggi, qui troveranno di tutto da un parco acquatico per grandi e piccoli ai campi da tennis, bocce calcetto ecc. Le stanze che ci hanno assegnato sono il massimo del confort, vista mare, il pacchetto che ha acquistato Enzo offre per coppia la pensione completa più ombrellone e due sdraio sulla spiaggia, animazione ecc. tutto al prezzo conveniente di 230 euro.

VENERDÌ 10 Luglio, Bari-Scalea

Partiamo alle 11 con l’auto di Enzo per Scalea sulla costa calabra del tirreno, prendiamo la nuova strada Bari - Matera , da poco completata a quattro corsie che evita paesi e scorre veloce, per arrivare alla statale Sinnica vicino Potenza per poi proseguire fino a Lauria. Qui ci fermiamo sulla strada verso le 14 ad un Hotel Ristorante San Domenico, una struttura confortevole dove non ci sono altre persone e il proprietario ci accoglie in modo ospitale preparandoci un ottimo antipasto locale di salumi formaggi con i caratteristici peperoni fritti… e dei primi particolari della zona, un po' di frutta un buon caffè e poi si riparte alla ricerca della autostrada Salerno- Reggio Calabria. Dopo articolati tornanti, frutto delle congiunzioni astrali di ben tre navigatori a bordo ovviamente sbagliamo strada.

Verso le 17 finalmente a Scalea, la struttura è un mega complesso con una spiaggia adiacente di sabbia e ciottoli, con l’acqua che subito diviene alta, non idonea per i bambini che trovano più sicura la loro piscina con giochi acquatici. All'ingresso, una serie di accorgimenti dovuti alla pandemia (indicazioni e detergenti) una fila di ospiti come noi, in attesa dell’alloggio, rigorosamente distanziati con la mascherina. La struttura ha circa 400 stanze sono tanti gli arrivi dal venerdì alla domenica che molto probabilmente hanno usufruito del conveniente pacchetto di fine settimana. Rinfrescati e indossati i costumi da bagno scendiamo per un un breve giro di ricognizione verso la spiaggia cercando gli ombrelloni e le sdraio assegnati. Noto una certa difficoltà nella gestione degli arrivi, il bagnino ci assegna posti distanti perché il nostro è occupato da altri bagnanti

  • 2498 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social