Sardegna ovunque tu andrai sarà un successo!

  • di ALCA
    pubblicato il
 

Anche quest'anno la scelta delle nostre vacanze ci riporta in Sardegna (anche se il caro traghetto si fa sentire sul budget di spesa!)

Comunque per il traghetto Livorno-Olbia (andata e ritorno) la spesa complessiva per 2 persone con auto Fiat (leggi 16) è stata di € 267,04 (2poltrone x il passaggio notturno e 2 passaggi ponte per il ritorno)

Quest'anno abbiamo deciso di visitare una zona diversa: la regione dell'Ogliastra. Quindi una volta sbarcati a Olbia ci dirigiamo verso Dorgali prendendo la S.S. 131 (che i sardi chiamano la 4 corsie) fino all'uscita per Lula, dove arriviamo dopo circa km 85. Quindi lasciamo la 4 corsie e proseguiamo per 17 km per un percorso tutto a sali-scendi ma senza traffico incrociando la strada 125 (cioè la litoranea che da Olbia scende a sud fino a Cagliari) e attraversiamo il ponte sul fiume Cedrino, dalle acque verdi smeraldo. Incontriamo la zona industriale di Dorgali e finalmente scorgiamo la nostra meta. Dobbiamo ora raggiungere il nostro alloggio: B.6.B. Valverde località Oroviddo. Lasciamo il centro di Dorgali e ci dirigiamo verso sinistra, come per raggiungere le spiagge di Cala Osala e Cala Cartoe,: siamo in aperta campagna ma niente paura non è che entriate in una proprietà vietata le indicazioni segnalano oltre “falegnameria” “B:&B. Valverde “e quindi siete nella direzione giusta. . La località è accogliente e tranquilla: affacciandoci su una specie di terrazzamento vediamo le montagne dell'Ogliastra e le mucche a pascolare.

L'ambiente è ugualmente accogliente e familiare. Facciamo subito amicizia col cane Pablo e così ci sentiamo un po' a casa.

Ora inizia la nostra vacanza alla scoperta delle spiagge più vicine. Cala Cartoe è la più grande di quelle vicine a Dorgali e ancora una volta ci si ripete sugli aggettivi del colore e della trasparenza delle acque..... e ancora Cala Osala. Nei giorni successivi scendiamo verso Cala Gonone attraverso la galleria che “buca” la montagna e raggiungiamo il parcheggio dove lasciamo la macchina e dopo una discesa di circa 100 scalini raggiungiamo Cala Fuili: da lì volendo proseguire per un percorso trekking possiamo raggiungere Cala Luna ma noi preferiamo farlo più comodamente con la barca il giorno successivo del porticciolo di Cala Golone, anche perché non eravamo preparati con l'attrezzatura giusta. La regione è troppo bella e invitante di mostrarci il suo interno, per cui decidiamo di mettersi in macchina e salire alla volta di Orgosolo, che raggiungiamo dopo circa una trentina di km. Orgosolo è il paese dei “murales” oltre che ricco di storie e di pastori. Camminiamo a piedi per la strada principale fermandoci a comprare prodotti tipici, formaggi, mieli di asfodelo, di corbezzolo e di rosmarino. Ma la nostra voglia di scoprire non è ancora sazia e proseguiamo per Nuoro dove arriviamo in un caldo pomeriggio domenicale e ci accoglie una città vuota e assonnata; alla prima persona che incontriamo ci facciamo indicare la casa museo di Grazia Deledda per fortuna e lì vicino e c'è ancora una mezz'ora di tempo alla chiusura del museo.. Che emozione le pagine del romanzo della scrittrice “Cosima” sono lì davanti a noi e i personaggi sembrano comparire da un minuto all'altro. Lasciato Nuoro è il momento di tornare verso Dorgali questa volta percorrendo la 4 corsie (ormai per noi come i locali non è più la SS.131).

L'ultimo giorno non ci facciamo mancare una cena al ristorante del Resort Su Gologone in località Oliena presso le omonime sorgenti: in effetti l'ambiente è oltremodo curato nei minimi particolari: collezioni di scialli di Oliena, collezioni di acque santiere a profusione, ma anche il cibo è veramente quanto di più gli dei non potrebbero aspettarsi, mi dispiace non poter riferire il nome dei piatti nel dialetto sardo ma qualsiasi piatto è unico e speciale.

Ormai sono tanti anni che facciamo le nostre vacanze in Sardegna ma è una regione così unica che si può sicuramente affermare “ovunque tu andrai sarà un successo! Arrivederci alla prossima!

  • 3275 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social