Emozionante Salento Ionico

Meta inflazionata, ma in bassa stagione coi suoi paesaggi regala emozioni incredibili e una volta giunti a destinazione non ce ne si può non innamorare.

Diario letto 380 volte

  • di giogio77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

1° giorno: Porto Cesareo

Porto Cesareo è una bella e vivace cittadina situata in uno dei più bei tratti del Salento. Ideale come base, vista la vicinanza a spiagge bellissime, offre negozi ben forniti, ristoranti, rinomate gelaterie, locali e la sera è ben animata per piacevoli passeggiate. Da non perdere la “Pasticceria Dolci Tramonti” soprattutto per gli squisiti pasticciotti. Porto Cesareo ha anche una piccola spiaggia cittadina molto carina ma non paragonabile alle vicine spiagge caraibiche.

2° giorno: Spiaggia delle Dune

Destinazione la Spiaggia delle Dune che a pochi km da Porto Cesareo ci appare in tutto il suo splendore. E’ molto presto. Dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio ancora semi deserto, attraversiamo il breve percorso tra le dune e ci troviamo davanti ad un vero paradiso. La spiaggia di sabbia chiara è fantastica ed è circondata da dune e macchia mediterranea. Il mare calmo e cristallino ha delle sfumature incredibili e sembra una piscina dal fondale bianco. I fondali bassi sono l’ideale per i bambini.

3° giorno: Spiaggia di Torre Chianca e Lecce

Destinazione Torre Chianca, spiaggia situata subito dopo la Spiaggia delle Dune e così chiamata per l’antica torre di avvistamento che la sovrasta. Si tratta di una caletta di sabbia chiara piccola e riparata col mare limpido e calmo. Nel pomeriggio destinazione Lecce. Lecce ci ha stupito per la bellezza dei suoi monumenti in barocco leccese, tutti in pietra locale leccese. Il tranquillo centro storico, delimitato da antiche porte, è pulito, ordinato e curato. Ogni vicoletto e piazzetta nasconde una meraviglia. Bellissima Piazza Duomo, piazza chiusa a mò di cortile con l’alto Campanile, la monumentale Cattedrale e l’Arcivescovado e il Museo Diocesano a farle da cornice. Ampia e monumentale Piazza Sant’Oronzo con la colonna dedicata a Sant’Oronzo, simbolo della città, alta 29 metri, l’anfiteatro romano, il cinquecentesco Palazzo del Seggio, o Sedile, ex sede del Comune, e l’attigua Chiesetta di San Marco. Imperdibile la monumentale Basilica di Santa Croce, capolavoro del barocco leccese, che sembra ricamata a pizzo e allo splendido seicentesco Palazzo dei Celestini in stile barocco, sede della Prefettura. Davvero belle anche la Basilica di San Giovanni Battista, la Chiesa di Sant’Irene, la Chiesa di San Matteo e la Chiesa di Santa Chiara.

4° giorno: Spiaggia di Torre Lapillo

Destinazione l’ampia Spiaggia di Torre Lapillo. La Spiaggia di Torre Lapillo è una delle località più gettonate ed attrezzate. La sua lunga spiaggia termina con l’omonima Torre, è di sabbia chiara e fine e affaccia su un invitante mare basso e trasparente. Ideale per i bambini.

5° giorno: Spiaggia di Punta Prosciutto e Galatina

Destinazione Punta Prosciutto, lunga e splendida spiaggia di sabbia chiara e fine affacciata su un mare trasparente e basso dai colori caraibici pieno di piccoli pesciolini. Una piscina naturale ideale per i bambini visto che il fondale degrada dolcemente. La maggior parte della spiaggia è libera ed è molto frequentata. Il pomeriggio destinazione Galatina. Galatina ha un ben tenuto centro storico. Bella la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo con la sua bella facciata barocca. Da non perdere la storica Pasticceria Andrea Ascalone” dove il tempo sembra essersi fermato. Qui sono nati i famosi pasticciotti. Splendida per i suoi interni la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria interamente affrescati da pittori di scuola giottesca

  • 380 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social