Route 66: viaggio on the road nel cuore degli Stati Uniti

Da Chicago a Los Angeles, 5028 chilometri nel cuore degli Stati Uniti, inseguendo il sogno americano della mitica Route 66

Diario letto 78604 volte

  • di cinzia 35
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Auto: l'auto l'abbiamo noleggiata in Italia con la compagnia National con la quale ci siamo trovati benissimo l'anno prima in Irlanda, in quanto dopo un’accurata ricerca tra le compagnie di noleggio era quella con il drop off (la tassa per chi noleggia la macchina in uno stato e la restituisce in un altro) più basso: solo 250$, più le tasse da pagare ovviamente in loco.

Il noleggio auto con Km illimitato, l'assicurazione, le varie tasse, un pieno di carburante, 3 conducenti addizionali, e il navigatore satellitare ci sono costati 1290 €. In compenso la benzina in America costa pochissimo, circa 1.5 $ al gallone, e per compiere 5028 km abbiamo speso 250 €.

Assicurazione: abbiamo stipulato un'assicurazione sanitaria con 150€ a testa, indispensabile in un viaggio in America.

Una cosa da pianificare bene se si vuole fare la Route 66 è il percorso da seguire, perché in realtà la Route 66 non esiste più, è stata quasi totalmente sostituita da varie interstate, la cui principale è la I-40. Così i due mesi precedenti la partenza Gianluca ha dovuto sobbarcarsi un lavoro enorme per stampare unitinerario dettagliato giorno per giorno, con tutti i turn by turn segnati, alternando momenti di interstate a momenti in cui avremmo percorso l'originale Route 66, facendo molta attenzione, però, in quanto mentre alcuni Stati, tra cui l'Illinois, hanno fatto un eccellente lavoro con la cartellonistica stradale marrone (quella storica della Route 66), altri invece hanno curato molto meno questo aspetto, quindi era molto facile perdersi. Gianluca ed io siamo dell'idea che il navigatore sia importante, ma su quel tipo di dispositivinon puoi impostare l'itinerario della Route 66 in quanto non esiste più, perciò dovevamo essere ben consapevoli del percorso che volevamo seguireperchécon tappe di c.a 440 km al giorno non potevamo certo perderci ogni 5 minuti! Da qui la necessità di dettagliare il più possibile il percorso.

Le informazioni riguardo le cose interessanti da vedere lungo il percorso le abbiamo in parte recuperate dalle guide della Lonely Planet, in parte da altri racconti di altri turisti per caso e in parte dai depliant che i vari uffici del turismo americani ci hanno inviato gratis via posta facendone domanda direttamente sui loro siti internet (altra dimostrazione della gentilezza degli americani).

Ora eravamo pronti ad attraversare gli Stati Uniti, a scoprire il cuore dell'America attraverso un viaggioche oltreai 3900 km del percorso originale, ci ha portato a percorrere con tutti i "detours" ben 5028 km....una follia....

1 GIORNO: 16 luglio - Torino-Chicago

Finalmente dopo tanti sogni e tante ricerche partiamo pieni di desiderio, ma anche con un po’ di timore, alla volta del più bel viaggio che abbiamo mai fatto: la mitica Route 66.

Partiamo alle 6.20 del mattino da Torino alla volta di Francoforte e poi con un secondo volo atterriamo all'aeroporto Ohare di Chicago in perfetto orario alle 12.30 ore locali, dopo 9 ore di volo.

Dopo aver ritirato i bagagli, che ci hanno seguito senza perdersi volo facendo, ci siamo diretti alla sede della National (Terminal 5) per il ritiro dell'auto noleggiata, una Chevrolet cruise 5 porte benzina con all'attivo solo 400 miglia, praticamente nuovissima (meno male dato il lungo viaggio).

Il primo impatto con il clima caldo e con un tasso di umidità del 70%, unito allo sleng americano e alla stanchezza del viaggio, è stato notevole e ci ha un po’ sconfortati, ma senza perderci d'animo abbiamo acceso il navigatore e siamo partiti alla volta di Chicago, destinazione Hotel EssexInn in Michigan Avenue.

Il viaggio è andato benissimo e senza intoppi e dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio situato ad un isolato dall'albergo, molto più economico di quello di quest'ultimo (ben 18$ al giorno contro i 24$), abbiamo sbrigato il check-in e posato le valigie in camera, e alle 16 finalmente siamo pronti per scoprire Chicago

  • 78604 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Vertical
    , 3/2/2014 16:32
    Bravi, bel viaggio! :D :D .....suppongo che vi sia stato utile anche il mio racconto nella programmazione, in alcuni passaggi hai usato proprio le mie stesse parole! eheh!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social