La Romania che non ti aspetti

Un viaggio itinerante attraverso il mondo rurale e le chiese di legno del Maramures, i monasteri della Bucovina, il delta del Danubio, Bucarest, la Transilvania e un pizzico di Serbia

Diario letto 34334 volte

  • di Attimofuggente
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Per l'assistenza sanitaria noi abbiamo fatto una polizza con la Europe Assistance, perchè, in Romania c'è l'accordo con l'Italia e viene rispettato, e le strutture sono discrete, ma in Serbia l'accordo spesso non viene rispettato e viene richiesto il pagamento al paziente, e le strutture non sono granchè. Noi abbiamo speso per la polizza sanitaria per due persone e soccorso auto Eur 110,10 per due settimane.

Alle frontiere non abbiamo avuto problemi tra Slovenia e Croazia, ma abbiamo fatto 4-5 ore di fila, sia all'andata che al ritorno, alla frontiere tra la Croazia e la Serbia. Vi erano file infinite di auto tedesche e svizzere (non turisti), che venivano controllate a fondo rallentando di parecchio lo scorrimento. Può valere la pena, forse, allungare il percorso di circa 100 km., ma passare dall'Ungheria, e comunque evitare la frontiera autostradale e delle strade immediatamente vicine. Nessun problema invece alla frontiera tra Serbia e Romania, fatto salvo che i romeni ci hanno fatto aprire le valigie, ma credo più che altro, perchè non c'era nessuno in fila, e dovevano pur fare qualcosa, in quanto il controllo è stato molto sommario, e gentilmente non ci hanno messo le valigie sotto sopra.

Costo del viaggio: circa 950 Euro a testa per due settimane. Nello specifico abbiamo speso Eur 15 al giorno a testa per mangiare (colazione, pranzo qualche volta al tavolo e qualche volta veloce, e cena), Eur 22 a testa per gli alberghi (di ottimo livello), Eur 18 a testa per la quota macchina (gasolio, autostrada, parcheggi e vignette), Eur 8,50 per gli ingressi ai monumenti, e il resto per altre piccole cose.

Veniamo ora al dettaglio del viaggio:

Sabato 25 Luglio (km. 892)

Siamo partiti da Ravenna alle ore 5 circa lungo la Romea e abbiamo proseguito lungo l'A4 con direzione Trieste. Sosta all'ultimo autogrill per acquistare la vignette per la Slovenia.

Abbiamo visto code di auto per l'Istria, ma noi le abbiamo evitiate. Pranzo in autogrill in Croazia. Costo come in Italia.

Abbiamo perso 4 ore, alla frontiera tra la Croazia e la Serbia, sotto un sole cocente.

Siamo arrivati a Novi Sad al tramonto, e siamo andati subito in albergo:

L'hotel scelto è il CitiHotel Veliki (Eur 82,80 per 2 notti), molto vicino al centro, ai margini della zona pedonale. Riusciamo a parcheggiare l'auto nei dintorni senza pagare.

Dopo tre piani di scale per arrivare alla nostra camera siamo distrutti, e decidiamo che abbiamo appena le forze per una doccia e per la cena.

Fortunatamente è sabato sera e Novi Sad è una città molto viva, perchè riusciamo a cenare anche arrivando al ristorante poco prima delle 22. Anzi, a dire il vero, siamo tra i primi a sederci a tavola.

Abbiamo cenato al "Lazina Basta", un bel locale arredato come se fosse una fattoria di campagna. Ci accompagna al tavolo una bella "contadina" alta quanto me e bionda... il che non guasta. Scopriremo poi che le bionde alte 1,80 in Serbia sono lo standard.

Abbiamo cenato con maiale alla moda di Novi Sad, e io trota alla griglia con patate. inoltre abbiamo preso due dolci tipici, di cui non ricordo il nome. Uno, in particolare era tipo bomboloni ripieni di ciliegie cotte. Entrambi molto buoni. Costo della cena (compresa la birra) Eur 9 a testa.

Breve passeggiata in centro, dove notiamo una gran vita. Tanti ragazzi e ragazze, ma anche gente più matura. tutto molto tranquillo. Per noi però la vita è il letto, dato che al mattino ci siamo alzati alle 4, per cui, ritroviamo la strada dell'albergo e via a nanna.

Domenica 26 Luglio (km. 50 circa)

Giornata interamente dedicata al Fruŝka Gora National Park

  • 34334 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social